Cerca: Atti FORUM PA 2007, formazione

Risultati 71 - 80 di 83

Risultati

Ruoli fondanti dei percorsi tecnico-scientifici nelle scuole

Nel suo intervento, Sedioli evidenzia come si renda necessario valorizzare il metodo induttivo e affermare l’essenzialità della pratica dei laboratori. Il tema della gestione dei laboratori è altamente delicato in quanto investe la responsabilità della scuola in materia di aggiornamento, non solo di tipo materiale e strumentale quanto piuttosto di evoluzione della tecnica che, di per se, è in grado di cambiare il rapporto formativo tra conoscenze teoriche e capacità di tradurre tali conoscenze in operatività.

Usabilità dei sistemi informativi territoriali e la certificazione ECDL-GIS

I risultati ottenuti con la certificazione ECDL-GIS testimoniano la necessità, in Italia, di acquisire competenze informatiche in maniera individuale, organizzata e sistematica. Nonostante oggi, lo sviluppo della società della conoscenza richieda una preparazione informatica sempre maggiore, essa non viene supportata sempre in maniera adeguata.Leggi tutto

Certificazione European Computer Driving Licence Geographic Information Systems

Salvemini illustra il processo di certificazione degli skills e delle caratteristiche che una persona deve avere per l’utilizzo dei GIS. Il processo, durato circa 2 anni e mezzo, ha ottenuto ottimi risultati, ricevendo l’endorsement, dalla fondazione internazionale, come patente valida in tutto il mondo. L’ECDL-GIS è stata realizzata con l’obiettivo di incentivare le competenze nella PA relative all’utilizzo dei sistemi informativi territoriali.Leggi tutto

L’attività del PMI

Vi è una differenza sostanziale tra standard e applicazione: lo standard è la filosofia che sta dietro l’applicazione, afferma Annamaria Felici. Il PMI lavora sulla realizzazione degli standard e attualmente è impegnato sul nuovo release del PMBOK del 2008, sullo standard di program management, quello di portfolio management, lo standard dei modelli di maturità, il PM3 che, rispetto al CMMI, è ampliato a livello mondiale, e sui modelli di competenze.Leggi tutto

L'educazione alla salute come bisogno di conoscenza

Secondo Luigi Perego l’educazione alla salute nasce come un bisogno di conoscenza e di sapere; in un contesto in cui chiunque ha libero accesso al web, contenuti e informazioni su temi quali la salute devono essere in qualche modo verificati nella loro correttezza contenutistica e scientifica. È necessario quindi trovare il giusto approccio in quanto una corretta comunicazione permette una formazione completa per il cittadino.Leggi tutto

Applicazioni di e-learning in sanità

Luca De Marchi presenta un progetto di e-learning applicato al campo della sanità. Mission di un’azienda sanitaria non è la formazione, né l’e-learning tuttavia già da 5 anni l’ULSS Asolo 8 si è impegnata in un processo di rivoluzione aziendale che ha coinvolto tutti i settori sia clinici sia gestionali, compresi quei settori tradizionalmente considerati marginali, come la logistica dei prodotti, la gestione documentale, la formazione online e multicanale.Leggi tutto

Alta formazione e ricerca in tema di utilizzo degli scarti dell’industria lapidea

I partner di questo progetto, presentato da Maurizio De Gennaro, sono università, aziende e associazioni imprenditoriali italiane e brasiliane. Scopo del progetto è dare un contributo alla risoluzione di alcuni dei problemi ambientali connessi all’attività di estrazione e di trasformazione dei lapidei ornamentali. Quest’attività ha un elevato fattore di impatto ambientale, dovuto all’estrazione da cava del materiale che comporta modificazioni geomorfologiche del territorio.Leggi tutto

La formazione dei dirigenti per l'innovazione e l'e-government

Libera circolazione dei lavoratori in Europa significa mutuo riconoscimento dei diplomi e delle competenze professionali, afferma Massimo Balducci. Per comprendere quali siano le esigenze formative per i nostri dirigenti pubblici, bisogna prendere le distanze dalla nostra amministrazione e osservarla dall’esterno. Secondariamente, bisogna distinguere tra le poche amministrazioni che rappresentano un modello di efficienza ed efficacia, come l’INAIL, l’Agenzia delle Entrate e molti comuni del Centro e del Nord Est, e tutte le altre.Leggi tutto

Invest your talent in Italy: investire sul capitale umano

Con il progetto ‘Invest your talent in Italy’, spiega Giovanni Donato, il MAE ha raccolto la richiesta proveniente da Confindustria e dall’ICE, di impegnarsi nell’attrazione dei cervelli dall’India e, quindi, nell’investimento sul capitale umano. Com’è noto, infatti, le università indiane sono centri di eccellenza nel campo dell’ICT e i loro studenti vengono generalmente contattati dalle università inglesi e americane.Leggi tutto

E-learning come strumento di formazione della PA

L’individuazione delle competenze informatiche e i relativi piani di formazione risultano una necessità inderogabile per una PA che vuole innovarsi, afferma Sergio Zoppi, riprendendo quanto recentemente dichiarato dal Ministro Nicolais. L’innovazione è un processo che deve integrare tutte le leve disponibili in ambito normativo, tecnologico e di capitale umano, in un contesto di forte coordinamento tra amministrazioni centrali e locali al fine di semplificare e ridurre tempi e costi dei procedimenti.Leggi tutto