Cerca: Atti FORUM PA 2007, sistema dei controlli

Risultati 1 - 10 di 17

Risultati

La governance come chiave della trasformazione dell'ICT da costo a propulsore di qualita'

Per Mauro Ferrami la pubblica amministrazione sta compiendo un salto da una visione che considera l’ICT un centro di costo ad una visione delle nuove tecnologie come elemento propulsivo del raggiungimento degli obiettivi di qualità. Oggi le linee strategiche sono ben determinate e documentate e questo è un vantaggio anche per i fornitori che possono adeguare le loro offerte alle esigenze reali. Hewlett Packard, in questo contesto, si sforza di offrire soluzioni per il controllo “ex post” del miglioramento della qualità dei servizi.

I sistemi di programmazione e controllo nell'ambito della Ricerca Giannini

Fabrizio Pezzani si è occupato dei temi di programmazione e controllo nell’ambito della Ricerca Giannini. In Italia si avverte una inadeguatezza dei sistemi di controllo che dipendono da molteplici fattori, fra i quali il contesto nel quale si sviluppano, il livello di autonomia, le norme o i gradi di articolazione di un sistema. Secondo Pezzani è necessario evidenziare le aree di responsabilità e definire lo scenario nel quale operare.

Aspetti positivi e criticità nei processi di esternalizzazione da parte della Pubblica Amministrazione

Per Bernardo Giorgio Mattarella vi sono funzioni cui le Pubbliche Amministrazioni non possono sottrarsi ed esistono attività che possono essere esternalizzate. Il confine non è netto e negli ultimi anni si assiste ad una tendenza, sia a livello centrale che a livello locale, verso l’outsourcing di attività che prima erano svolte da poteri pubblici.Leggi tutto

La governance dei servizi pubblici locali: un’indagine FORMEZ - LUMSA

Luigi Tretola illustra i risultati della ricerca realizzata dal Formez e dalla Lumsa sulla governance dei servizi pubblici locali nelle pubbliche amministrazioni del Mezzogiorno. I comuni analizzati sono quelli con più di 10.000 abitanti. I dati percentuali, registrati tramite questionari ai funzionari pubblici, rendono conto delle motivazioni dell'affidamento diretto ad aziende speciali, ad aziende a capitale pubblico, a consorzi e cooperative. Temi analizzati sono: le modalità per l’esercizio delle funzioni di governance; le valutazioni del grado di efficacia; sistemi di controllo.

Il ruolo dei comuni nei controlli sull’Ici. Servono maggiore iniziativa e misure più incisive

Claudio Cristofani si interroga sul motivo per cui i Comuni che ricevono gli introiti dell’Ici non siano soggetti più attivi nell’individuare il valore reale dell’immobile e nello scovare gli evasori. Cristofani fa una serie di considerazioni sull’evoluzione del tipo di lavoro dell’impiegato del Catasto dal proprio punto di vista di direttore di un’azienda partner dell’Agenzia del territorio nella realizzazione di progetti informatici. Cristofani domanda al professor Gobbi come riesce a rendere interessante una materia apparentemente poco appetibile per i ragazzi come l’Estimo.

La riorganizzazione del Comune di Reggio Emilia

Mauro Bonaretti, Direttore Generale del Comune di Reggio Emilia, illustra il processo di cambiamento della governance adottato nella sua amministrazione. L’esigenza principale di una riforma è scaturita dalla volontà di far fronte alle mutate esigenze di carattere demografico-sociale, innescando meccanismi decisionali più aperti e capaci di coinvolgere soggetti diversi per arrivare a decisioni di maggior consistenza.

Leggi tutto

Competitività e sostenibilità dei servizi pubblici locali: le azioni del FORMEZ

Tina Quarto illustra le attività egli obiettivi che il Formez intende raggiungere nel ruolo di supporto alle pubbliche amministrazioni del Mezzogiorno attraverso la regolazione del sistema dei servizi pubblici, in un’ottica di garanzia della qualità dei servizi erogati, di tutela dei cittadini utenti e di promozione dello sviluppo sostenibile del territorio. Leggi tutto

L’esperienza della Regione Friuli Venezia Giulia

La Regione Friuli Venezia Giulia ha avviato sin dal 2003, un profondo rinnovamento dei sistemi di valutazione e di controllo, individuando un unico strumento di programmazione, accompagnato da una nuova legge di contabilità. Obiettivi del progetto sono stati quello coinvolgere e far partecipare diversi attori, ivi compresa la classe politica, al processo di rinnovamento per accrescere in essi la consapevolezza e la responsabilità del cambiamento; in secondo luogo, poichè non è possibile fare gestione senza numeri, si è puntato il sistema ad un approccio fortemente quantitativo.

I costi degli enti previdenziali italiani sono fra i più bassi in Europa, con il Riuso si potrà fare meglio

Guido Abbadessa risponde alla domanda di Corsini che riporta l’allarme annunciato dalla Corte dei Conti sul rischio di disavanzo in bilancio dell’Inpdap. Abbadessa, sulla base dei dati dei costi degli enti previdenziali in Europa sottolinea che quelli italiani sono fra i più bassi. Nel processo di dismissione del patrimonio immobiliare dell’Inpdap, aggiunge, chi ha incassato i veri guadagni sono le banche. Attraverso il controllo si può garantire la sicurezza e la trasparenza delle operazioni.

Leggi tutto

Il Sistema dei Controlli: costruzione di un modello operativo di misura delle performance in una PA

Descrive i sistemi di controllo attualmente in uso presso il Ministero delle Infrastrutture e il Ministero dei Trasporti. Essi si basano su due sistemi che condividono infrastruttura, soluzioni applicative e in cui le banche dati sono state suddivise in modo logico. Molinaro effettua quindi una dettagliata illustrazione della strutturazione e del funzionamento del sistema dei controlli, il quale si appoggia su una piattaforma PaP ed è composto da un Sistema Informativo per il controllo Strategico, uno per il per il controllo di Gestione e uno di Contabilità economico analiticaLeggi tutto