Cerca: Atti FORUM PA 2009, strumenti di programmazione

9 risultati

Risultati

Agenti del cambiamento nella PA: le agenzie di formazione

Se la modernizzazione della PA è cruciale per il Sistema Paese, la PA deve iniziare la sua corsa nell’adozione di una filosofia che si avvicini il più possibile a quella privata, che impone l’introduzione di criteri volti a conseguire efficacia, efficienza ed economicità. La formazione del capitale umano diviene uno degli ambiti di intervento per l’adozione di criteri di flessibilità, di processi virtuosi e di buone prassi.Leggi tutto

L'esempio della Regione Toscana

La Regione Toscana ha avvertito da parte delle aziende il bisogno di chiarezza relativamente alle procedure da seguire per l'avvio di un'attività imprenditoriale. Per soddisfare questa esigenza, si è deciso di affrontare il problema dell'enorme "macchinosità" procedurale partendo dal punto di vista legislativo e dell'efficienza organizzativa.Leggi tutto

La formazione pubblica in Spagna tra crisi e innovazione

Sylvia Alonso i Cordina, della Escola d’Aministraciò Pùblica de Catalogna – Barcellona, presenta le modalità con cui le amministrazioni spagnole hanno affrontato la drastica riduzione dei fondi pubblici a seguito della crisi economica e , nello specifico, l'azione di risposta adottata dalla Escola d’Aministraciò Pùblica de Catalogna. L’esperienza riportata è l’esempio di come la crisi possa essere un'occasione per adottare strategie in grado di assicurare e implementare la formazione dei pubblici dipendenti per offrire un servizio pubblico efficace ed efficiente.

Presentazione 12° Rapporto sulla formazione nella Pubblica Amministrazione

Massimo De Cristofaro, responsabile Settore Metodologie Innovative per la Formazione della SSPA, presenta il 12° rapporto sulla Formazione della Pubblica Amministrazione. I dati presentati consentono di avere una visione sull’andamento degli investimenti e dei costi per la formazione facendo emergere, con l’analisi incrociata dei dati, criticità e virtù .

Riqualificazione della domanda di Formazione nella PA

Antonio Naddeo, Capo Dipartimento della Funzione Pubblica, pone l’attenzione su un aspetto particolare della formazione: la domanda. Molto spesso, infatti, la richiesta di formazione non proviene dall’amministrazione in funzione ad un programma formativo strategico, redatto a partire da un’analisi dei fabbisogni, ma da una richiesta del singolo funzionario o dirigente, che sceglie personalmente, e spesso non in funzione ad una utilità amministrativa, il corso formativo da frequantare.Leggi tutto

Introduzione al 12° Rapporto sulla formazione nella PA

Valeria Termini, direttrice SSPA, introduce il 12° Rapporto sulla formazione nella PA. Il rapporto, redatto in collaborazione con ASFOR, FORMEZ, Istituto Tagliacarne, AIF e tutte le amministrazioni direttamente coinvolte, si presenta come un’importante strumento per la programmazione della formazione presso la PA.Leggi tutto

Le iniziative formative nella PA

La programmazione e l’orientamento della formazione devono essere visti come delle vere e proprie leve al cambiamento che, accompagnate al processo di valutazione rigoroso, contribuiscono all’ottimizzazione del processo di modernizzazione. La PA è costituita, in termini formativi, da realtà molto diversificate.Leggi tutto

Potere di indirizzo e coordinamento per la formazione del personale pubblico

Giovanni Coinu, Università degli Studi di Cagliari, percorre le tappe legislative salienti alla ricerca del soggetto competente in materia legislativa e amministrativa nell’ambito della formazione pubblica e dei pubblici dipendenti.Leggi tutto

Organizzazione e competenze professionali per il rafforzamento dei Servizi Formazione

La “vacanza di potere" normativo sia a livello centrale che locale in materia di Formazione dei pubblici dipendenti sta provocando una graduale trasformazione peggiorativa: il passaggio da una realtà a macchia di leopardo ad una realtà in cui anche le eccellenze iniziano a riscontrare delle serie difficoltà nel protrarre e migliorare la loro esperienza in termini di formazione. Ernesto Vidotto, Associazione Italiana settore PA, porta a confronto realtà amministrative eterogenee sottolineando l'importanza di ricondurre le funzioni svolte da diverse risorse umane a ruoli identificativi comuni.Leggi tutto