Cerca: Atti FORUM PA 2009, ricerca e sviluppo

Risultati 1 - 10 di 25

Risultati

Agenti del cambiamento nella PA: le agenzie di formazione

Se la modernizzazione della PA è cruciale per il Sistema Paese, la PA deve iniziare la sua corsa nell’adozione di una filosofia che si avvicini il più possibile a quella privata, che impone l’introduzione di criteri volti a conseguire efficacia, efficienza ed economicità. La formazione del capitale umano diviene uno degli ambiti di intervento per l’adozione di criteri di flessibilità, di processi virtuosi e di buone prassi.Leggi tutto

Lo scenario della crisi dagli occhi delle imprese

Una delle conseguenze della crisi è che le imprese si trovano a fronteggiare non solo il calo fortissimo della domanda, ma anche gravi difficoltà nell’accesso al credito bancario. In questo contesto è fondamentale garantire continuità nell’afflusso di credito al sistema produttivo. E’ necessario fornire alle imprese liquidità sufficiente per superare questi mesi e arrivare fino alla ripresa economica. Non può esserci ripresa se non viene sbloccata la finanza.Leggi tutto

Premesse, azioni e direzioni del sostegno pubblico alle imprese

Andrea Bianchi analizza le peculiarità e gli effetti della crisi sul sistema delle imprese italiane (meno export, meno credito e crollo della fiducia) per poi illustrare gli interventi del Ministero dello Sviluppo Economico sia sul fronte della crisi materiale che su quello del sostegno al credito.Leggi tutto

Visioni d’insieme e percorsi di sostegno alle imprese nell’ottica della ripresa economica

Gigi Mastrobuono anima e coordina il dibattito promosso dal Ministero per lo Sviluppo Economico tentando di tracciare percorsi e guardare avanti nel quadro di una crisi che gli interventi degli altri relatori si occupano di approfondire. Collaborazione interistituzionale, attenzione alle varie dimensioni d’impresa, necessità di comporre una filiera istituzionale che non si sovrapponga e necessità del credito e della circolazione di liquidità sono le priorità individuate da Mastrobuono per uscire dalla crisi.

Strumenti e obiettivi dell'Accompagnamento alla programmazione del QSN 2007-13 su Ricerca, Innovazione e Competitività

Il progetto di Accompagnamento alla programmazione del QSN 2007-13 sui temi della Ricerca, Innovazione e Competitività. L’obiettivo duplice è contribuire a risolvere le difficoltà metodologiche connesse alla programmazione di settore e sostenere scelte programmatiche coerenti, in collaborazione con tutte le amministrazioni coinvolte dalla politica. Operativamente il sistema italiano ha bisogno di una piattaforma concettuale, ora a disposizione delle regioni nel Rapporto finale “Migliorare le politiche di Ricerca e Innovazione per le Regioni. Contenuti e processi di policy”.

Strumenti e obiettivi dell'Accompagnamento alla programmazione del QSN 2007-13 su Ricerca, Innovazione e Competitività

Il progetto di Accompagnamento alla programmazione del QSN 2007-13 sui temi della Ricerca, Innovazione e Competitività. L’obiettivo duplice è contribuire a risolvere le difficoltà metodologiche connesse alla programmazione di settore e sostenere scelte programmatiche coerenti, in collaborazione con tutte le amministrazioni coinvolte dalla politica. Operativamente il sistema italiano ha bisogno di una piattaforma concettuale, ora a disposizione delle regioni nel Rapporto finale “Migliorare le politiche di Ricerca e Innovazione per le Regioni. Contenuti e processi di policy”.

Migliorare le politiche di Ricerca e innovazione per le Regioni

Andrea Bonacorsi presenta il Rapporto finale del progetto di Accompagnamento alla programmazione del QSN 2007-13 sui temi Ricerca, Innovazione e Competitività, nato dal lavoro di esperti e ricercatori sotto l'egida del MISE. Il risultato è un manuale di accompagnamento per i sistemi regionali in materia di innovazione e ricerca, in quattro ambiti: politiche industriali, innovazione per le pmi, politiche per lo start up innovativo, finanza regionale. Per ciascun ambito sono indicate criticità e raccomandazioni. La parola d'ordine è "metodo".

Quali sviluppi per l'Accompagnamento alla programmazione del QSN 2007-13 su Ricerca, Innovazione e Competitività

Muovendo dall’esperienza della Regione Emilia-Romagna, Morena Diazzi apporta il suo contributo sugli sviluppi dell’Accompagnamento alla programmazione del QSN 2007-13 su Ricerca, Innovazione e Competitività, articolando la riflessione su due punti. Da un lato chiede maggiore attenzione alla rilevazione dell’impatto, dall’altro maggiore sforzo di coordinamento tra politiche nazionali e regionali, con un obiettivo chiaro: creare sviluppo attraverso innovazione e ricerca.

Disegnare interventi regionali efficaci in materia di innovazione

Proponendo una riflessione a partire dall’esperienza della Regione Piemonte, Mario Calderini solleva una serie di questioni: dalla necessaria chiarezza nel definire obiettivi, misura e razionale nei Bandi alla necessità di una volontà politica nell’appropriarsi delle politiche di innovazione e di un approccio negoziale per attuarle sul territorio. Riflette sull'opportunità di definire sistemi di governance orizzontale.

Il modello siciliano a sostegno di Ricerca, Innovazione e Competitività

La Regione Sicilia si è dotata di una nuova strategia per l’attuazione di politiche a sostegno dell’innovazione. A presentarla Pietro Valenti, che mette l’accento sulla scelta di sostenere esclusivamente iniziative di partenariato e di adottare un modello di selezione che vede la compartecipazione di tre soggetti valutatori e che nella Regione trova il suo baricentro. E’ una bella sfida – conclude, sottolineando le criticità che l’amministrazione insulare si trova a fronteggiare sul tema.