Cerca: Atti FORUM PA 2010, innovazione

Risultati 31 - 40 di 55

Risultati

Intervento all'intervista di Stefano Rolando al convegno " Non sprecare la crisi. La PA come management"

Secondo Cinzia Bricchi è importante la collaborazione tra ceto politico e manager pubblico e la qualità di tale collaborazione. Riguardo la crisi è necessaria una rifunzionalizzazione della spesa pubblica, sviscerando il bilancio per capire dove le risorse sono sprecate. Ci vuole una cultura della gestione delle risorse. Riguardo la valutazione dell'operato della dirigenza pubblica la Bricchi afferma che essa deve essere credibile e cioè deve valere per tutti e va programmata in modo efficace.

Intervento all'intervista di Stefano Rolando al convegno " Non sprecare la crisi. La PA come management"

Secondo Giorgio De Rita la dirigenza pubblica è una classe dirigente per l'importanza delle decisioni che si prendono e la consapevolezza che il lavoro che si svolge incide su numerosi processi. Da parte del manager pubblico è necessaria una capacità di arricchimento continuo del proprio bagaglio personale di conoscenze. Per il manager pubblico la difficoltà risiede nell'avere un metro di valutazione riguardo soprattutto la redditività sociale.

Leggi tutto

Intervento all'intervista di Stefano Rolando al convegno " Non sprecare la crisi. La PA come management"

La responsabilità rispetto al ruolo e ala consapevolezza di essere classe dirigente è importante secondo Michele Camisasca. Nella P.A. ci sono le condizioni per essere classe dirigente con tutte le responsabilità del caso ma è necessario conquistare gli spazi giusti. Parla anche della responsabilità rispetto alla crisi: da come si fanno funzionare le macchine amministrative si può cambiare la possibilità di sopravvivere alla crisi.

Leggi tutto

Internazionalizzazione dell’Università: la nuova piattaforma degli accordi internazionali

In questa particolare fase storica emerge chiaramente l’importanza capitale della internazionalizzazione della università, percorso obbligatorio che consente loro di rafforzare la propria competitività sul mercato globale della conoscenza.

La P.A.ha il dovere di sostenere tale processo e nell’ultimo anno MAE, MIUR e CRUI hanno svolto un lavoro di squadra volto a delineare strategie - comuni e condivise - di sostegno alla internazionalizzazione delle università.

Leggi tutto

Presentazione dei Vincitori del III Avviso (Elisa III)

“Vorrei sottolineare degli aspetti molto positivi emersi dal percorso del programma ELISA”. Così il Ministro Fitto ha apertoi l suo intervento di presentazione dei progetti vincitori del III Avviso del programma Elisa. Continuando, ha messo l’accento sulla sinergia proficua dei diversi livelli istituzionali, sulle aggregazioni, sulle ampie opportunità che si aprono in materie centrali per la riforma sul federalismo. “Per questo – ha concluso – è importante mantenere aperta la programmazione ELISA, anche in un periodo finanziariamente difficile”.

La nuova Direzione Generale per lo Sviluppo Sostenibile, il Clima e l'Energia

Il problema della governance è da affrontare soprattutto in materia ambientale, poiché esistono diverse posizioni e per questo ci deve essere un’ottima informazioni a tutti i livelli. I problemi di carattere ambientale sono pervasivi ed invasivi nella vita pubblica, per questo le PA devono farsi portatrici d’innovazione in questo ambito.

Leggi tutto

Le innovazioni di sistema negli Enti Locali: risultati e prospettive del Programma Elisa". Intervento di apertura

Claudio Forghieri introduce l’incontro, presentando il panel e i progetti ammessi a finanziamento nel programma Elisa III.

Il Pomos: Ventotene un’isola ad impatto zero

Il Pomos è il polo per mobilità sostenibile, un centro di ricerca nato con il finanziamento della regione Lazio in collaborazione con il dipartimento InfoCom, della Facoltà d’Ingegneria dell’ Università la Sapienza di Roma.

Lo scopo principale del centro è la ricerca perché solo con essa si riescono a dare risposte concrete, il centro pone molta attenzione nell’attrarre giovani ricercatori e nell’allacciare rapporti con il mondo industriale, infatti molti contatti con le aziende sono poi diventati accordi quadro.

Leggi tutto

L’ANCI e le buone pratiche verdi

I comuni italiani hanno diversi problemi sia per quanto riguarda gli investimenti sia per quanto concerne le spese correnti, questo inevitabilmente porta a difficoltà economiche e finanziarie. L’ANCI, per cercare di ovviare a queste problematiche, ha stipulato una serie di accordi con le Acri Nazionali, dove l’associazione si impegna a diffondere le buon pratiche in questa direzione e le Acri a finanziare i comuni per investire nei piani energetici.

Leggi tutto

ELI - ComUni – Comunicazione Unica. Progetto vincitore ELISA III

Angelo D’Ottavio presenta il  progetto "ELI - ComUni” – Comunicazione Unica, coordinato dalla Provincia di Pescara e tra i vincitori del programma Elisa III.