Cerca: interoperabilità

Risultati 81 - 90 di 151

Risultati

Piattaforme centrali e piattaforme unitarie: il ruolo dell’ANCI nazionale nella discussione politica

In un ottica di attuazione del federalismo fiscale è necessario difendere la relazione tra la ricostruzione del processo di digitalizzazione edilizia, con la relativa banca dati affidabile ed aggiornata, con le opportunità che queste offrono ad una azione fiscale efficace.

Leggi tutto

Conclusione della sessione pratica e apertura della sessione di approfondimento del convegno “ELI-CAT/FIS Strumenti integrati di governance intelligente”

Javier Ossandon conclude la dimostrazione pratica dei principali servizi sviluppati e apre la sessione di approfondimento dei singoli servizi e studi delle problematiche organizzative del convegno “ELI-CAT/FIS Strumenti integrati di governance intelligente”

La politica delle entrate: un elemento critico per il futuro dell’economia degli enti locali

I cambiamenti introdotti dalla riforma del titolo V della Carta Costituzionale e dalla recente legge di attuazione del federalismo fiscale consentono alle amministrazioni di poter disporre di autonomia e risorse per poter autodeterminare in modo consistente i destini delle collettività amministrate.

Leggi tutto

Anagrafe Comunale degli Immobili: il progetto ELI-CAT

Alessandro Rossi presenta un modello di funzionamento dell’anagrafe comunale immobili.  Il modello presentato è nato dalla necessità di disporre a livello operazionale di un sistema che integrasse tutte le informazioni relative agli immobili. La realizzazione del modello non ha rappresentato solamente una implementazione informatica ma anche uno studio e un’analisi dei processi interni per poter comprendere le reali necessità e criticità nello svolgimento dell’attività amministrativa.

Leggi tutto

Presentazione pratica di anagrafe immobiliare

Enzo Casula effettua una presentazione pratica di una baca dati fondata su fogli catastali del Comune di Bologna.

In Alto Adige gli alberghi dialogano on line con la questura

La Questura di Bolzano ha dato avvio al Progetto “ Alloggiati-web ” che consente ai gestori delle strutture ricettive dell’Alto Adige di poter inviare via internet le cosiddette “Schedine alloggiati”.

La nuova procedura consentirà ai gestori di comunicare dal proprio ufficio e in tempo reale all’Autorità di Pubblica Sicurezza i dati delle persone alloggiate nelle rispettive strutture risparmiando tempo, evitando i disagi della consegna diretta.

Leggi tutto

'Vivifacile', un portale unico per comunicare con la PA

Il nuovo servizio, che è stato presentato ieri dal ministro Renato Brunetta, sarà attivo dal 22 marzo prossimo. L’obiettivo è far convergere su un’unica piattaforma i diversi strumenti di comunicazione (telefonia cellulare, applicazioni Internet e posta elettronica) con cui cittadini e imprese possono dialogare con la PA.

Leggi tutto

ICAR, un progetto che può diventare sistema

Sergio Bettotti presenta i progetti ICAR e ICAR+, fornendo gli aggiornamenti sullo stato dell’arte e prospettandone gli “sviluppi diretti, indiretti e collaterali”. La visione è quella di fare di ICAR un modello di azione per la PA, muovendo dall'ottica di "progetto" a quella di "sistema" e potenziando parallelamente strategie e capacità di riuso

Aspetti normativi di SPC

Per realizzare una rete come SPC era necessario l’intervento del legislatore? Da questo quesito muove il contributo di Enrico De Giovanni, che ripercorre i principi strategici stabiliti ex lege e chiarisce i ruoli istituzionali così come definiti nel dettato costituzionale e nel testo del CAD, condiviso in Conferenza Stato-Regioni.

SPC per l 'Autorità di Vigilanza sui contratti pubblici di lavoro e d'informatizzazione

"Alessandro Botto propone una riflessione su SPC adottando il punto di vista dell’Autorità di vigilanza sui contratti pubblici. Rilevando la grande utilità del SPC per il lavoro dell’Autorità, sottolinea la necessità di una ulteriore semplificazione che passi da un lato attraverso l’individuazione di partner forti e affidabili per la PA, superando il rischio di perdere la leadership pubblica, dall’altro attraverso la riduzione del numero delle stazioni appaltanti. "