Cerca: dirigenza pubblica

Risultati 61 - 70 di 221

Risultati

The Development and People Management in EU Public Sector (case Portugal) : Education and Training Solutions and Trends

La relazione (in lingua inglese) di Etelberto Costa, dell’Associazione Portoghese dei Gestori e Tecnici delle Risorse Umane, traccia lo scenario e i processi di cambiamento in cui si inserisce l’attività della pubblica amministrazione nei Paesi dell’Unione Europea. In particolare, si fa riferimento ai mutamenti introdotti dalle nuove tecnologie e alle esigenze di formazione e di sviluppo di nuove competenze per i dirigenti pubblici, portando ad esempio l’esperienza del Portogallo.

Formazione, giovani e donne per rinnovare la PA

La relazione si sofferma su alcune proposte del documento AGDP che potrebbero dare il via a un reale processo di cambiamento all’interno della PA, mentre troppo spesso, sottolinea Carlo Poledrini, sono stati fatti più annunci che effettive riforme. I punti in evidenza sono: la promozione della formazione di eccellenza e il “rinnovamento” del personale della PA, favorendo l’accesso alla dirigenza di giovani e donne dotati di preparazione ed elevate capacità, ma troppo spesso non in condizione di dare pienamente il proprio apporto.

Quale formazione per la PA riformata: meno risorse e innovazione dei processi e delle strutture

Come si affronta il taglio delle risorse destinate alla formazione nella pubblica amministrazione? Accettando prima di tutto il fatto che è necessario un cambiamento, anche perché i fondi non verranno ripristinati e, quindi, innovando l’organizzazione interna delle strutture che si occupano di formazione. Questa la riflessione di Giovanni Tria che sottolinea come l’innovazione del processo formativo rientri nel quadro più generale della riforma della PA.

Leggi tutto

Creare consenso tra i lavoratori: la Riforma Brunetta e le risorse umane

Come si applica la Riforma Brunetta in materia di programmazione, pianificazione e controllo in un Comune? La ricetta di Maria Angela Danzì prende spunto dal progetto del Comune di Genova che è stato pubblicato sul sito dell’amministrazione comunale collegandolo la mandato politico del Sindaco e ai risultati raggiunti dalle strutture del Comune. In particolare l’intervento di Maria Angela Danzì si sofferma sul rapporto tra innovazione organizzativa e gestione del personale.

Leggi tutto

Movimentitaly. Accesso, professionalità e valutazione: i tre nodi della dirigenza pubblica

L’accesso alle posizioni di vertice nella PA, lo sviluppo delle professionalità e delle competenze, la valutazione dei profili e delle performance sono i temi al centro del progetto “Movimentitaly”, sviluppato da ANDIGEL e Fondazione Alma Mater dell’Università di Bologna, di cui si parlerà il 10 maggio a FORUM PA 2011.

Leggi tutto
  • Cod. C.03
  • 19/05/2010
  • 09:00 - 10:30

Non sprecare la crisi. La PA come management

  • Cod. B.03
  • 19/05/2010
  • 09:00 - 12:00

Poteri e nuova disciplina della dirigenza tra valutazione e procedimenti disciplinari

  • In collaborazione con: Fondazione PROMO PA
  • Cod. S.01
  • 18/05/2010
  • 09:00 - 12:30

Competenze e fabbisogni per la formazione manageriale in sanità. Analisi di stato e prospettive sulle figure chiave di top e middle management aziendale

  • Promosso da: F.I.A.S.O. - Age.Na.S.

Dirigenti. Ma che vogliamo da loro?

Una lettera, una delle tante che mi arrivano di questo tenore in questi mesi, mi racconta la situazione di un dirigente in un settore a forte innovazione di una città media, alle prese con la difficile missione di innovare nonostante tutto. Non può incentivare nessuno, non può spendere, non può formarsi, non può neanche partecipare a incontri formativi o a momenti di confronto, perché persino le spese per trasferta sono state decurtate senza giudizio discriminante, ma solo con il criterio del taglio lineare. Insomma non può che negare con i fatti quel “governo con la rete”, quell’apertura di idee e di orizzonti che tutte le riforme dichiarano a parole.
In questi casi mi viene da pensare che il legislatore sia strabico e che la mano sinistra non sappia quel che fa la mano destra.

Leggi tutto

Il ruolo della SSPA nella formazione e qualificazione dei dirigenti pubblici in materia di procurement

Il ruolo del Procurement non ha solo l'obiettivo di affrontare i vincoli di bilancio e di risparmiare sulla spesa ma è uno strumento importante per una politica di crescita non solo per la PA ma anche per il Governo. Il vero effetto, forse indiretto, sulla crescita è quello di determinare l'aumento del grado di concorrenza dei mercati. La Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione intende orientarsi ad aumentare la preparazione, le competenze in questo campo per superare forme di comportamento non virtuose nella gestione della domanda pubblica.

Leggi tutto