Cerca: Efficienza, traffico e mobilità

Risultati 1 - 10 di 41

Risultati

Portabilità del Sistema di riscossione

Pierantonio Spedale ripercorre la storia di Pagonline ricordando le scelte operate sin dall'inizio sull'architettura del sistema. Il modello alla base del progetto è quello della carta prepagata e già oggi permette alle 1.600 officine di revisione, agenzie di pratiche auto ed autoscuole aderenti di effettuare pagamenti senza costi aggiuntivi, per via telematica ed in maniera integrata con la motorizzazione ed il Dipartimento dei Trasporti.

Leggi tutto

Dematerializzazione Bollino Blu e banca dati per il monitoraggio della riduzione delle emissioni degli inquinanti dei mezzi di trasporto della Regione Siciliana

Giovanni Lo Bue introduce il convegno di presentazione del progetto M.U.S.A. (mobilità urbana per la sostenibilità ambientale): il sistema di rilevazione telematica dei dati tecnico-ambientali dell’emissione dei gas di scarico, realizzato dalla Regione Sicilia. L'iniziativa, che nasce come evoluzione del sistema di riscossione telematica dei diritti di motorizzazione, è gestito dalla società SI. FORM in collaborazione con l’Istituto Cassiere della Regione Siciliana ed ha come obiettivo il concreto miglioramento della qualità dell'aria nelle città siciliane.

I progetti Pagonline e M.U.S.A.: una PA digitale per una migliore qualità dell'aria

Antonio Lutri illustra i progetti Pagonline e M.U.S.A.: le iniziative del Dipartimento dei Trasporti della Regione Sicilia che hanno per obiettivi la razionalizzazione dei processi interni, l'offerta di servizi più veloci ed efficienti a cittadini ed imprese ed il miglioramento dellla qualità dell'aria.Leggi tutto

Rilevazione automatica e trasmissione dei dati tecnici delle operazioni di controllo dei gas di scarico

La società SI.FORM ha partecipato alla progettazione ed implementazione del sistema M.U.S.A., nato come evoluzione del progetto Pagonline. Biagio Balistreri, Direttore Generale dell'azienda, sottolinea l'estrema semplicità ed efficacia del servizio e parla dell'elemento che ha contribuito a farne un caso di successo.Leggi tutto

Argos – il sistema automatico di controllo e gestione del Canal Grande

Nel presentare il “sistema che non esisteva”, finalizzato al controllo del traffico e alla video sorveglianza sul Canal Grande, Luigi Tombolino sottolinea la necessità di credere e sponsorizzare l’innovazione per la realizzazione di progetti realmente innovativi. Basato su tecniche di intelligenza artificiale messe a punto e sperimentate in ambito universitario, il progetto Argos testimonia come dall’incontro di innovazione tecnologica e lungimiranza amministrativa possa delinearsi una ottica nuova di amministrare.

L’autotrasporto di merci pericolose in galleria

Rainoldi individua alcuni aspetti del trasporto di merci pericolose nelle gallerie e traccia un’analisi degli strumenti idonei a mitigare i rischi all’interno di esse. In particolare, evidenzia come il problema legato alla circolazione all’interno di gallerie sia stato affrontato sia dal legislatore nazionale che da quello comunitario, dettando discipline volte a ridurre il rischio di incidenti.Leggi tutto

Presentazione del Progetto SNSTMP

Migliorini presenta il Progetto SNSTMP e ne evidenzia i pregi, derivanti soprattutto dalla innovatività della informatizzazione in tale settore operativo e dalla realizzazione di banche dati che consentono agli operatori di poter valutare i rischi connessi al trasporto di merci pericolose sulla rete viaria in tempo reale. Auspica infine, che il progetto possa in futuro essere implementato, sia mediante un interfacciarsi con analoghi progetti, sia mediante una sensibilizzazione a tale problematica, al fine di esportare l’utilizzo del sistema in altre regioni o addirittura a livello nazionale.

Vantaggi della informatizzazione e della raccolta dati in materia di trasporto di merci pericolose

Vaccari illustra la modalità di intervento operata dalla Lombardia Informatica al fine di monitorare e gestire i rischi connessi al trasporto di merci pericolose sul territorio.Leggi tutto

Strategie prevenzionistiche e nuove tecnologie

La partnership di ENI nel progetto SNSTMP si inserisce con l’obiettivo di creare una rete di informazioni relativa ai veicoli che trasportano merce pericolosa, e condivisa dai vari operatori del settore al fine di poter ottimizzare la qualità dei servizi sotto il profilo tecnologico, e di poter provvedere in tempo reale alla gestione delle criticità ambientali che si possono presentare sulla rete viaria.Leggi tutto

Aspetti dei rischi connessi al trasporto delle Merci Pericolose

Studer illustra il lavoro svolto dal Dipartimento di Ingegneria dei Trasporti del Politecnico di Milano all’interno del progetto SNSTMP. L’attività è stata concentrata sulla individuazione di alcuni indicatori di rischio quali popolazione, territorio, rete stradale e sulla previsione delle anomalie da cui possono scaturire i pericoli. Da questo è stata tracciata un’analisi che porta ad una mappatura semplice e compatta che consente agli altri interlocutori del progetto di realizzare la vera e propria attività di gestione, valutazione e prevenzione.