Cerca: Efficienza, regione friuli venezia giulia

7 risultati

Risultati

Programmazione e controllo negli Enti Locali: la sfida della Riforma Brunetta

Andrea Garlatti concentra il suo intervento sulle implicazioni della Riforma Brunetta sulle regioni e gli enti locali.

Non è la prima volta che una norma inserisce innovazioni nell’organizzazione delle pubbliche amministrazioni, ma questo ultimo intervento ha introdotto alcune novità che sebbene generalmente accettate, sono di difficile introduzione all’interno delle PA per una serie di ragioni: fattori culturali, diversità di criteri decisionali e infine l’adeguatezza dei sistemi di supporto.

Leggi tutto

Per un sistema di valutazione dei servizi sanitari

copertina pubblicazioneUn Quaderno curato da Carla Collicelli, con il contributo di Antonio Veraldi, che raccoglie le testimonianze dei percorsi effettuati da regioni con collaudati sistemi di valutazione e il contributo dell'Agenzia nazionale per i servizi regionali (Agenas). Una riflessione sull’importanza della condivisione di criteri e indicatori (salvaguardando l’autonomia nella scelta degli strumenti valutativi) e sull’utilità del confronto per la diffusione delle esperienze più avanzate nel resto della Penisola.

Leggi tutto

Focalizzazione delle funzioni e reversibilità della spesa pubblica per la competitività

Partendo dall’esperienza della sua Regione, Andrea Garlatti propone di concentrarsi sulle condizioni operative abilitanti l’applicazione dei principi della riforma Brunetta, con l’obbiettivo di una maggiore competitività dell’intero Sistema Paese. Per evitare l’acuirsi della conflittualità, che porterebbe ad una mera applicazione formale dei principi di merito e selettività, Garlatti sottolinea l’importanza dei momenti di condivisione e composizione degli interessi dei diversi attori del pubblico impiego.

Il Fascicolo del cittadino nella Regione Friuli Venezia Giulia

Marco Giacomello presenta la strategia della regione Friuli Venezia Giulia che, attraverso il portale del cittadino punta a creare il fascicolo del cittadino. Illustrando i passaggi tecnici che rendono possibile la piena integrazione e sicurezza dei sistemi, sottolinea come la visione che guida la strategia regionale è rendere la PA pienamente accessibile on line attraverso identità elettronica sicura e servizi on line.

Il processo di dematerializzazione: le inziative del Friuli Venezia Giulia

Le premesse strategiche che la Regione Friuli Venezia Giulia ha conseguito per arrivare all'obiettivo della dematerializzazione sono state l'adeguamento al Sistema Pubblico di Connettività (SPC), con il protocollo di intesa tra Regione e CNIPA, e la realizzazione dell’infrastruttura di interoperabilità e cooperazione applicativa.Leggi tutto

Il serivizio di gestione documentale della Regione Friuli Venezia Giulia

Francesco Sasso presenta il servizio di gestione documentale attivato dalla Regione Friuli Venezia Giulia che verrà messo a disposizione di aziende sanitarie ed enti locali del territorio. Si conta che entro la fine dell'anno il sistema gestirà oltre cinque milioni di documenti digitali conservati e che questa quantità sia destinata a raddoppiare di anno in anno. Tuttavia, una delle criticità maggiori riscontrata in questi mesi è rappresentata dalla scarsa preparazione degli enti che dovrebbbero implementare il servizio.Leggi tutto

Una sola carta per tanti servizi: la CRS in Friuli Venezia Giulia

La Carta Regionale dei Servizi (CRS) è, al tempo stesso, codice fiscale, tessera sanitaria e tessera europea di assicurazione malattia e, se attivata con rilascio del relativo codice PIN, permette di usufruire di servizi pubblici on line sia regionali che nazionali, grazie a una tecnologia che garantisce l'identificazione sicura in rete. Un riuscito esperimento di cooperazione istituzionale e ottimizzazione delle risorse, di cui abbiamo parlato con Maurizio Blancuzzi, direttore del servizio e-Government della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

Leggi tutto