Cerca: Efficienza, e-inclusion

7 risultati

Risultati

  • Cod. lab.94
  • 17/05/2010
  • 16:30 - 17:20
  • Padiglione 7
  • Stand 4A

Le novità del sito INPS

L'Officina si terrà presso lo stand "Casa del Welfare" nella Sala Comune

Il progetto Addme per l'e-inclusion.

Lorenzo Orlandi spiega che Addme è una rete paneuropea che riunisce in una comunità di pratica, per la condivisione e progettazione di attività, enti, organizzazioni e istituzioni impegnati nell’aiutare i gruppi vittime del digital divide o socialmente svantaggiati a diventare i principali beneficiari di servizi a cui hanno diritto. Scopo del progetto, parte dell'Agenda Digitale Europea, è l'e-inclusion, mirando tra l'altro all'accrescimento dell'e-capacity.

Leggi tutto
  • Cod. lab.92
  • 19/05/2010
  • 10:00 - 10:50
  • Padiglione 7
  • Stand 4A

I nuovi servizi on-line e il progetto UniEmens

L'Officina si terrà presso lo stand "Casa del Welfare" nella Sala Comune

Indagine su un campione di 800 iniziative della PA per l'integrazione dei disabili col supporto dell'ICT

Nell'ottica di offrire servizi efficaci e migliori ai cittadini, la Pubblica Amministrazione cosa fa per facilitare la fruibilità di servizi da parte delle fasce più svantaggiate e per promuovere una maggiore integrazione sociale? E come può la Pubblica amministrazione integrare al meglio al suo interno i dipendenti portatori di disabilità per far sì che siano delle risorse e non "obblighi"? Su questa tematica verte l'indagine svolta dalla Fondazione ASPHI, in collaborazione con FORUM PA, nell'ambito del premio P.A. Aperta.Leggi tutto

Le diverse prospettive: la tecnologia

Come deve approcciarsi la tecnologia alla disabilità? Obiettivo della tecnologia deve essere la creazione di servizi on line e siti web accessibili tenendo in considerazione le necessità basilari e non di chi non dispone di particolari abilità. Un sito web deve essere funzionale ai bisogni del fruitore. E' necessario che ci sia una maggiore sensibilizzazione al problema sia nella PA che nelle aziende private.

L'esperienza del Comune della Spezia: accessibilità e servizi on line

L'esigenza di rinnovare il sito istituzionale del Comune della Spezia ha posto l'attenzione sull'importanza e necessità di studiare e progettare un portale che fosse realmente accessibile agli utenti. Per questa ragione, la maggior parte degli sforzi si sono concetrati su come rendere i servizi on line il più accessibili ed efficienti possibili. Pellitteri ci spiega come il Comune stia implementando nuovi sistemi per fronteggiare questi bisogni.

Ripensare le città digitali: un tavolo di lavoro partecipato

Does She Love You, He Said, It's Complicated I Answered Back

by Thomas Hawk

In diverse occasioni abbiamo messo in evidenza la necessità di riflettere sulle esperienze e sui risultati del processo di e-governement così come si è configurato negli ultimi dieci anni, convinti che i risultati ottenuti fino ad oggi abbiano portato frutti apprezzabili, ma non all’altezza delle aspettative e alle potenzialità della telematica cittadina. Proprio per questo abbiamo parlato di "prematura fine delle città digitali" intendendo, con questa espressione, la fine di un processo virtuoso in crisi di identità e di prospettive che ha lasciato almeno tre punti irrisolti: abbandono della logica di governance originaria, incompletezza dell'offerta, fallimento dell'offerta.
 
Leggi tutto