Cerca: Governance, valutazione e misurazione

Risultati 1 - 10 di 16

Risultati

  • Cod. lab.107
  • 16/05/2012
  • 09:00 - 12:00
  • Padiglione 8
  • Stand 21A

Progetto Operativo di Assistenza Tecnica del Ministero della Salute - POAT Salute

La sanità italiana secondo l'AGENAS

Le questioni che interessano la sanità pubblica italiana sono numerose. Il passaggio dalla spesa storica ai costi standard, i sistemi di valutazione del servizio sanitario e delle singole prestazioni e l'integrazione tra ospedale e territorio: Moirano fa il punto sulla sanità italiana evidenziandone i mali maggiori.

Il federalismo fiscale per il rafforzamento del legame tra potere, consenso e responsabilità

Carlo Vizzini sottolinea come l’approvazione della legge sul federalismo fiscale rappresenti una svolta per l’organizzazione della Repubblica. I passi successivi per il raggiungimento di un nuovo e solido assetto istituzionale devono essere - a suo avviso - l’attuazione della riforma Brunetta sulla Pubblica Amministrazione, il varo della Carta delle Autonomie, la trasformazione del Senato in una Camera delle Regioni, la revisione dei regolamenti parlamentari e una nuova riforma tributaria che superi il ruolo della compartecipazione come strumento principale dell’autonomia finanziaria.

Il Piano E-government 2012 e le risposte del quadro legislativo

Il processo di rinnovamento della PA non può essere fondato sulla sola introduzione delle ICT, bensì su un intervento di processo. La riflessione di Fabio Pistella, CNIPA, percorre le tappe legislative salienti che, considerate come importanti strumenti di azione sul processo, possono contribuire al funzionamento efficiente e innovativo della Pubblica Amministrazione

La crisi del governo della formazione pubblica: alcune tappe legislative

Anna Armone – UFPPA - indaga l’aspetto prettamente giuridico del “Progetto Competenze”, percorrendo le tappe legislative salienti (dalla direttiva Frattini, al titolo v° della Costituzione; dall’articolo accessorio 165-7bis al decreto legislativo 300) lungo le quali si assiste alla graduale scomparsa della consegna, dagli Enti Locali e dalle Amministrazioni Centrali, dei piani formativi e i relativi piani di investimento.Leggi tutto

La valutazione e il merito nella PA

I sistemi di valutazione nella PA sono ben differenti da quelli adottati nel mondo privato. Purtroppo in Italia non esiste una vera e propria cultura della valutazione ma si avverte la necessità di creare un sistema di misurazione adeguato perché senza valutazione non esiste margine di miglioramento, in particolar modo nella PA, e conseguentemente non vi è qualità.

La discrezionalità nella Riforma della Dirigenza nella legge delega e decreti delegati: uno spazio per una possibile ingerenza politica sull’attività dirigenziale della PA

Alberto Stancanelli, Direttore dell’Ufficio del Capo Dipartimento della Protezione Civile, con un’analisi della legge 15/2009 e in riferimento al successivo decreto delegato approvato in fase preliminare dal Consiglio dei Ministri, individua gli aspetti virtuosi della Riforma ma anche l'incapacità del decreto delegato di fugare l’ingerenza della politica sull’attività dirigenziale della PA, minando così le stesse potenzialità della legge 15/2009 pensato per una PA efficiente ed efficace.

Programmazione strategica: elementi mancanti

Per Manin Carabba il quadro complessivo in tema di programmazione strategica nella PA è decisamente pessimistico, nonostante eccellenze e uomini di buona volontà che rimangono a margine di un sistema che si riempie di teoria ma fatica a strutturarsi secondo un metodo di governo misurabile. Il punto principale è dunque una elevata schizofrenia tra disegno normativo e pratica amministrativa.

Leggi tutto

Enti locali: partecipazione, rendicontazione, inclusione

Lo stato delle relazioni tra amministratori e cittadini, evidenziato anche dai risultati delle elezioni di aprile, necessita di riflessione e di nuova energia. La Carta di Belluno, sottoscritta il 21 gennaio tra Legautonomie e Forum PA, può essere lo strumento che consente di avviare la riflessione e ridare vitalità ai rapporti degli enti pubblici con i propri cittadini.Leggi tutto

Un modello di valutazione della sicurezza integrata per l'attrattività dei territori

Si presenta un'esperienza innovativa sul piano nazionale per favorire una razionale azione di governance in materia di sicurezza integrata per migliorare l'attrattività dei territori soprattutto dal punto di vista delle imprese. Viene proposto un modello sintetico di valutazione della sicurezza legato alle caratteristiche del territorio in cui le imprese operano, che permette di misurare la sicurezza di quel determinato territorio e le conseguenti politiche di sicurezza attuate. Leggi tutto