Cerca: social network

Risultati 61 - 70 di 78

Risultati

Biblioteche sul web dal web e benessere spirituale e materiale per la comunità

Marco Dal Pozzo affronta tematiche interconnesse tra loro quali la responsabilità del benessere della società, le biblioteche e il web e presenta diversi casi di studio.

Il Sistema sanitario nazionale inglese e i social media

In Gran Bretagna i cambiamenti sociali, l'invecchiamento della popolazione e i costi sempre più alti aumentano la consapevolezza di un cambio di cultura e un approccio diverso alla sanità da parte delle persone. I social media possono rappresentare la giusta risposta ai bisogni della popolazione. Sarah Walton ci spiega cosa sono i social media e il loro utilizzo nell'ambito della sanità pubblica.

Brunetta e internet sul posto di lavoro. Ma insomma: si può chattare o no?

Il 27 maggio il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta ha firmato una direttiva che regola l’utilizzo di internet e dell’e-mail dal luogo di lavoro per i pubblici dipendenti, incaricando le amministrazioni di stendere delle vere e proprie black list di siti vietati.

Leggi tutto

A.A.A. disubbidienti cercasi

Chi si occupa di innovazione cita spesso la suggestiva definizione per cui l’innovatore è un disubbidiente, da cui discende che l’innovazione, organizzativa, culturale, scientifica, non è altro che una disubbidienza riuscita. Una disubbidienza alle procedure obsolete, ai modelli interpretativi dominanti, alle inefficienze in favore di nuove idee e soluzioni.
Ma è proprio perché l'innovatore è un disubbidiente che, spesso, all'interno delle organizzazioni, delle aziende e, soprattutto, della pubblica amministrazione, viene isolato: un visionario che può essere considerato pericoloso per il resto della struttura.

Leggi tutto

Torino: il web 2.0 entra nel regolamento comunale

LOGO2.0 part I

Foto di Ludwig Gatzke

Il Comune di Torino guarda a internet come a un canale di comunicazione con i cittadini dalle enormi potenzialità. Le informazioni on line di Palazzo civico sono accessibili ora nei siti di social networking più popolari: YouTube, Yahoo!Go, Twitter e da alcuni giorni anche Facebook offrono uno spazio nel quale l’attività amministrativa ha una ampia visibilità. In quest’ultimo sito anche TorinoClick, l’agenzia quotidiana di informazione della Città, ha aperto un suo spazio di comunicazione.

Leggi tutto

Facebook, internet e social networking in ufficio, roba da fannulloni?

Un articolo interessante di Vittorio Zambardino ieri su Repubblica raccontava che qualche azienda e pubblica amministrazione italiana e straniera ha deciso di impedire ai propri dipendenti di usare Facebook in ufficio e ha anche chiuso o limitato molto l’accesso agli altri strumenti di social networking e, in alcuni casi, anche la libera navigazione su Internet. Motivo: distrae i dipendenti dal lavoro.
In questi giorni di discussioni sulle regole di base del comportamento nel pubblico impiego mi sembra un tema interessante.

Leggi tutto

Si dia inizio al web 3.0! Lo dice la Commissione Europea

Physical View of the Network

by Robin G

Lo scorso 29 settembre la Commissione Europea ha pubblicato una comunicazione che delinea quali dovranno essere i principali interventi dell'Europa per far fronte alla prossima ondata della Rivoluzione di Internet, che nei prossimi anni andrà intensificandosi con l'evolversi di strumenti e applicazioni come quelle del social networking, con il passaggio massiccio ai servizi aziendali on-line, la nomadizzazione dei servizi basati sul GPS e la TV mobile e la maggior diffusione delle etichette intelligenti.

Leggi tutto

e-Gov per le imprese, una strada ancora in salita

One Of These Buttons Will Get Me Out Of Here

by Bart

A tre anni dalla prima edizione Retecamere, società delle Camere di commercio per i progetti e i servizi integrati, ha presentato il 10 luglio scorso il 2° Rapporto e-Gov.Impresa, con il quale si è voluto fare il punto sul numero e la qualità dei servizi on line messi a disposizione delle imprese dalla pubblica amministrazione italiana, cercando anche di tracciare strategie di miglioramento attraverso un confronto internazionale.

Leggi tutto

La Puglia sceglie il web 2.0 per realizzare un public administration network

Creativity Room

by Stefano Corso

Eugenio Iorio, dirigente del settore comunicazione istituzionale della Regione Puglia, ci ha illustrato la filosofia alla base del progetto Puglia 2.0 : creare una rete tra tutte le amministrazioni del territorio che si occupano di comunicazione pubblica, per unificare standard e procedure di comunicazione e definire un linguaggio unico e condiviso.

Leggi tutto

Nomadi e disincantati: l'identikit dei giovani di fronte ai media

Il balzo in avanti nell’uso di Internet da parte dei giovani italiani tra i 14 e i 29 anni è stato enorme: tra il 2003 e il 2007 l’utenza complessiva (uno o due contatti alla settimana) è passata dal 61% all’83% dei giovani, e l’uso abituale (almeno tre volte alla settimana) dal 39,8% al 73,8%.

Leggi tutto