Cerca: mobilità sostenibile

Risultati 21 - 30 di 53

Risultati

La mobilità nell'era della "condivisione"

L’avvento di internet e la conseguente economia della conoscenza non hanno bisogno di luoghi definiti o specifici, come accadeva nell’epoca precedente. La produzione può avvenire in qualsiasi luogo sia dotato delle infrastrutture minime di connessione; conseguentemente la mobilità si sta gradatamente trasformando. L’automobile tradizionale, e in generale l’accesso alla mobilità di ogni tipologia di utenza, subirà radicali trasformazioni anche dal punto di vista sociologico, muovendosi gradualmente verso un’economia di “condivisione”.

Leggi tutto

GER BARON: il motore di Amsterdam Smart City

Ger Baron è il deus ex machina del progetto Amsterdam Smart City (AMS), rivelatosi uno dei pochi esempi di innovazione urbana sostenibile, grazie al supporto strutturato della PA. Secondo Baron, il progetto Smart City si ispira a Rifkin e alla teoria della Terza Rivoluzione Industriale, e potrebbe favorire il cambiamento delle strutture stesse della nostra società. Intanto Amsterdam è diventata la prima città pilota per sviluppare il concetto di World Smart Capital.
A Smart City Exhibition 2012 Baron ha tenuto il key note introduttivo all’interno dell’assemblea plenaria “Mobilità intelligente in città: soluzioni a confronto”, nella mattinata di martedì 30 ottobre, ed ha partecipato all'incontro "meet the cities" [qui la registrazione dell'intervento su ivvovaTiVi]

Leggi tutto

Mobilità sostenibile: la ricetta di general motors

Sono molte le definizioni che ricorrono per quanto riguarda Smart Cities. Per GM, la definizione non può prescindere dall’avere «good business sense» e riguardare principalmente la «smart mobility». Secondo una di queste definizioni, una città può considerarsi «smart» quando investimenti in capitale umano e sociale e in infrastrutture di comunicazione tradizionali (trasporti) e moderne (ICT) si combinano per alimentare uno sviluppo economico sostenibile ed un’elevata qualità di vita, con una saggia gestione delle risorse naturali, attraverso un governo partecipato della cosa pubblica.

Leggi tutto

"Smart mobility": le proposte di Finmeccanica per lo sviluppo del Paese a costi sostenibili

Oggi è possibile una innovazione e modernizzazione “intelligente” delle nostre città e dei nostri territori. Sistemi innovativi quali quelli della smart mobility, delle smart grid e delle smart city stanno diventando le nuove frontiere alle quali tendere per ridurre sprechi, diseconomie, inquinamento, in altre parole rendere gli standard di vita quotidiana ed i relativi comportamenti più eco-rispettosi, più sicuri, più civicamente virtuosi.

Leggi tutto

Barcellona: una piattaforma pubblico-privato per lo sviluppo dell’e-mobility

Candidata ad ospitare la più grande conferenza internazionale sulla mobilità elettrica nel 2013, la città di Barcellona ha avviato a partire dal 2010 il progetto LIVE, Logistic for Implementation of the Electric Vehicle. Si tratta di una piattaforma pubblico-privato - realizzata in cooperazione con il Governo Regionale della Catalogna, gli istituti di ricerca di energia e le aziende private presenti nella città, come SIEMENS, SEAT, ENDESA - per incentivare e sviluppare il mercato delle auto elettriche in città e nell'area metropolitana di Barcellona, con un budget annuale di 300mila euro.

Leggi tutto

Copenhagen: le biciclette come strategia per il successo della città

Copenhagen, già dal 1995, ha attuato politiche lungimiranti che prevedono la chiusura del centro storico alle automobili in favore di un piano di mobilità “slow”. La bicicletta diventa così il mezzo di trasporto principe per tutti i cittadini e, nel contempo, un nuovo “strumento” per la riduzione delle emissioni di CO2. Il cambio di mentalità proposto dall’amministrazione pubblica è stato accettato da tutti gli abitanti della città che hanno contribuito, con la loro conversione ad abitudini “sostenibili”, a rendere la capitale danese la città più “green” d’Europa. Ogni giorno, circa 150mila persone si recano a scuola o al lavoro con il “mezzo di trasporto ecologico”.

Leggi tutto

MiMobilito

Mimobilito appNome applicazione - MiMobilito

Amministrazione proponente - Comune di Torino

Leggi tutto

EcoGeo

ecogeoNome applicazione - EcoGeo

Amministrazione proponente - Regione Piemonte - Assessorato all’Ambiente

Leggi tutto

"Hai voluto la bicicletta?" Ma per l’Inail, guai se pedali! (come disincentivare l'utilizzo delle bici in città)

Una recente circolare del nostro Istituto Nazionale Assicurazione sul Lavoro “chiarisce” (dopo faticosa lettura e comprensione) in quali casi è ipotizzabile l’indennizzo in caso di incidenti subiti andando in bicicletta al posto di lavoro. E se ne scoprono delle belle, a partire dal tipo di percorso che si compie (scelta determinante in termini di riconoscimento del danno) fino all’uso del bike-sharing, mezzo non considerato assimilabile a quelli pubblici di servizio. Ma non solo…

Leggi tutto

Città a misura di ciclisti. "Cities fit for Cycling” anche in Italia

Si fa un gran parlare di mobilità sostenibile e bike sharing, ma la sicurezza dei ciclisti nelle città europee ha bisogno di maggiore attenzione e misure aggiuntive. A chiederlo sono le comunità di ciclisti urbani, italiane ma non solo, e gli stessi numeri delle vittime su strada. In Italia nel 2010 i ciclisti morti su strada sono stati 263, in Europa dietro solo a Germania (462 morti) e Polonia (280). Negli ultimi 10 anni in Italia sono state 2.556 le vittime della strada in bici, oltre il doppio dell'Inghilterra nello stesso arco temporale. E dal quotidiano britannicoThe Times parte la campagna che “Cities fit for Cycling” per chiedere al governo britannico maggiori tutele a favore dei ciclisti, raccolta da bloggers e tesate giornalistiche di tutta Europa per chiedere ai rispettivi amministratori città a misura di bici. Con un Manifesto in 8 punti.

Leggi tutto