Cerca: appalti pubblici

Risultati 61 - 66 di 66

Risultati

Piano di e-gov 2012: quali spunti per la collaborazione pubblico-privato?

Nel primo intervento Dal Co riassume i punti centrali dell’incontro da lui moderato: la possibilità di utilizzare anche per i servizi Ict nuove forme che fanno riferimento al project financing; la riduzione del contenzioso sugli appalti pubblici; la trasparenza e la semplificazione delle gare, in modo che ci sia una riduzione di oneri, tempi e pesantezza della documentazione che le imprese devono fornire alle amministrazioni; la definizione di standard di interoperabilità che consentano alle amministrazioni di parlare tra loro e con cittadini e imprese.Leggi tutto

Pagamenti e gare: i punti dolenti per le aziende che lavorano con la PA

Il ritardo nei pagamenti da parte della PA e la gestione delle gare sono i due aspetti più problematici sollevati da Alberto Tripi nel presentare il punto di vista delle aziende di Confindustria sulla collaborazione pubblico-privato per uscire dalla crisi.Leggi tutto

Il know how dell’Antitrust per le imprese confiscate alle mafie

Luigi Fiorentino incentra il suo contributo sulla necessità di condizioni che rendano più virtuosi i meccanismi di appalto: proporzione tra bandi e requisiti rispetto agli obbiettivi, trasparenza del sottosoglia, tutela del know how interno alle P.A., protagonismo delle associazioni imprenditoriali, ridimensionamento dell’in house, vigilanza sull’istituto dell’avvalimento e snellimento delle procedure nei rapporti tra i livelli istituzionali.Leggi tutto

Innovazione: quali sfide per il rapporto pubblico-privato

Tilia riassume le sfide da affrontare nel rapporto pubblico-privato: la semplificazione e omogeneità delle gare; la riduzione del contenzioso; il project financing e lo sviluppo di nuovi modelli di interazione; la ricerca di sinergie. Come possibili strade da percorrere, Tilia cita: il concetto del riuso applicato alle gare; la dematerializzazione; il ruolo forte dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici; una maggiore competenza della PA nell’impostare politiche e strategie di gara; la capacità da parte del privato di fare un’accurata analisi sulla sostenibilità dell’offerta.

Gare pubbliche di servizi: verso un ''indice reputazionale'' per le imprese?

Un articolo di Paola Conio e Luca Leone, estratto dalla Rivista "FMI - Facility Management Italia".

Leggi tutto

GU della Repubblica Italiana: nuovo processo di pubblicazione e archiviazione

Alfonso Andriani, co-attore del processo di dematerializzazione della PA, illustra il progetto GUFlow: un sistema che si inserisce nella strategia generale dell’egovernement della PA del governo italiano, che si allinea alle direttive europee. Il progetto è stato sviluppato tutto in sede del Poligrafico, in base ai nuovi linguaggi, diventati ormai uno standard europeo e un’acquisizione di carattere nazionale, a cui si sta dedicando anche la Presidenza del Consiglio dei Ministri presso il progetto del CNIPA per la trasmissione in via telematica degli atti normativi.

Leggi tutto