Cerca: europa

Risultati 51 - 60 di 71

Risultati

  • Cod. 28S
  • 15/05/2008
  • 10:00 - 13:00

il 7° programma quadro e la strategia di innovazione del Paese – ricerca, finanza, innovazione

(a cura di Eurodesk - Intesa San Paolo)
  • Cod. 37C
  • 14/05/2008
  • 15:00 - 18:00

Una rete di territori per la cooperazione europea

(a cura di Formez)
  • Cod. 39S
  • 13/05/2008
  • 15:00 - 18:00

L’innovazione della pa quale condizione di successo per la politica regionale unitaria: i programmi di governance 2007-2013

(a cura del Dipartimento per le politiche di sviluppo e coesione del Ministero dello Sviluppo Economico)

Prospettive migliori per i ricercatori UE

grüner wird´s nicht!

by wollbinho

L’Europa produce più laureati in discipline scientifiche e in ingegneria degli USA o del Giappone, ma non riesce a trattenerli. Per  rimediare a questa situazione, l’UE propone ai governi degli Stati membri una partnership per promuovere un sistema di assunzioni più aperto, una migliore copertura previdenziale e pensionistica per i ricercatori che lavorano all’estero, migliori condizioni contrattuali e di lavoro e un più ampio accesso ad una formazione complementare.

Leggi tutto

UE: parte il progetto europeo di condivisione dei sistemi di e-procurement

pimp my cad

by Lâm HUA

I governi europei spendono oltre un quinto del loro budget totale (circa 1,5 / 2 miliardi di euro) per l’acquisto di beni e servizi. Se correttamente indirizzata questa spesa può tradursi in un potente volano per la crescita economica e per la produzione di posti di lavoro e, tra gli strumenti per agevolare questo processo, l’e-Procurement gioca un ruolo fondamentale. L'ICT applicato all'acquisto di beni e servizi, infatti, aumenta la trasparenza e favorisce una competizione libera e corretta, facilitando, ad esempio, l’accesso alle gare e tagliando i costi. Ad esempio si stima che l’utilizzo delle soluzioni tecnologiche nei processi di acquisto di beni e servizi per l’amministrazione pubblica potrebbe portare risparmi tra il 5 e il 10%. Dati questi presupposti, quindi, la commissione Europea ha stilato un’ambiziosa roadmap che prevede, entro il 2010, il passaggio totale dai sistemi tradizionali di procurement a quelli elettronici per tutti gli stati membri.

Leggi tutto

L'iniziativa europea e-Inclusion

La presentazione verterà sulla considerazione degli investimenti per l'inclusione digitale come delle opportunità economiche e non più come un costo sociale. Sarà dato rilievo all'iniziativa europea sulla e-Inclusion nei diversi aspetti di coordinamento delle azioni a livello comunitario, di ricerca e di innovazione.

Unione doganale ed integrazione europea

Giuseppe Peleggi apre i lavori del convegno sottolineando come l’Unione doganale sia una delle componenti che, nel processo di costruzione dell’Unione Europea, hanno portato all’attuale livello di integrazione. Il percorso di unificazione dell’Europa è fatto di grandi sogni e piccoli passi, ma è un processo di sviluppo ancora vivo che, nonostante le difficoltà poste dalla globalizzazione, tende a distribuire risorse e benessere.

Leggi tutto

Cooperazione territoriale europea: Il progetto Territori in rete per l’Europa

Alessandro Cenderello spiega come il compito del Progetto Territori in rete per l’Europa sia quello di affiancare le regioni del Mezzogiorno nella presentazione di iniziative in merito all’obiettivo della cooperazione territoriale europea. Le criticità emerse sono la bassa qualità progettuale e lo scarso collegamento tra i programmi presentati e le politiche complessive di sviluppo che le regioni attuano.Leggi tutto

Cantieri di progettazione: il programma della Regione Puglia per la cooperazione territoriale

Se in passato, i progetti Interreg della Regione Puglia si sono limitati ad attività di ricerca e studio, in questa fase si è lavorato molto sulla cooperazione tra Italia ed Albania, sostenendo progetti che avessero ricadute importanti sui territori e che fossero in grado di capitalizzare risorse. Una iniziativa su cui la Puglia ha puntato molto è “Cantieri di progettazione”, che ha coinvolto 250 soggetti sul territorio, raccogliendo 150 proposte. L’obiettivo del programma è quello di rendere la progettazione realmente condivisa, mettendo insieme le eccellenze partenariali.

Meridione e cooperazione trnsfrontaliera: l’esperienza della Camera di Commercio di Brindisi

Il progetto Apostoles tra Grecia e Italia, avviato durante la fase finale del precedente periodo di programmazione europea nell’ambito Interreg, si posiziona in termini operativi all’inizio del processo di riforma dello strumento dei fondi strutturali e di revisione delle politiche di vicinato. L’orizzonte geografico, in vista della programmazione 2007-2013, si è strategicamente allargato ai Paesi della sponda africana del Mediterraneo e vede la presenza di ben 4 Stati non comunitari (Marocco, Tunisia, Egitto e Turchia).

Leggi tutto