Cerca: europa

Risultati 61 - 70 di 71

Risultati

Cantieri di progettazione: il programma della Regione Puglia per la cooperazione territoriale

Se in passato, i progetti Interreg della Regione Puglia si sono limitati ad attività di ricerca e studio, in questa fase si è lavorato molto sulla cooperazione tra Italia ed Albania, sostenendo progetti che avessero ricadute importanti sui territori e che fossero in grado di capitalizzare risorse. Una iniziativa su cui la Puglia ha puntato molto è “Cantieri di progettazione”, che ha coinvolto 250 soggetti sul territorio, raccogliendo 150 proposte. L’obiettivo del programma è quello di rendere la progettazione realmente condivisa, mettendo insieme le eccellenze partenariali.

Meridione e cooperazione trnsfrontaliera: l’esperienza della Camera di Commercio di Brindisi

Il progetto Apostoles tra Grecia e Italia, avviato durante la fase finale del precedente periodo di programmazione europea nell’ambito Interreg, si posiziona in termini operativi all’inizio del processo di riforma dello strumento dei fondi strutturali e di revisione delle politiche di vicinato. L’orizzonte geografico, in vista della programmazione 2007-2013, si è strategicamente allargato ai Paesi della sponda africana del Mediterraneo e vede la presenza di ben 4 Stati non comunitari (Marocco, Tunisia, Egitto e Turchia).

Leggi tutto

Progetto TechNet

Il progetto Technet, nell’ambito nella famiglia Interreg IIIB, ha come obiettivo lo sviluppo sostenibile dei borghi marinari del Mediterraneo. Nella compagine dei partner vi è presenza della Regione Sicilia, quale ente capofila, e di una pluralità di soggetti, comuni, fondazioni ed agenzie di sviluppo locale, nazionali ed europee.Leggi tutto

La cooperazione europea dei nostri territori in rete

Carlo Flamment presenta l’iniziativa del Formez per la costituzione di una rete di territori per la cooperazione europea in attuazione di due interventi del Dipartimento della Funzione Pubblica: i Progetti “Territori innovativi”e “Territori in Rete per l’Europa”. Scopo della proposta – a cui alla data del convegno avevano aderito già più di 200 territori – è quello di evidenziare le esperienze di successo nel settore della programmazione e della cooperazione internazionale per favorire uno scambio di esperienze e di know how.

Cooperazione territoriale: il Formez lancia Territori in rete per l’Europa

Alla fine del 2007 il Formez ha lanciato una manifestazione di interesse aperta a soggetti istituzionali, economici e sociali presenti sul territorio, in cui si chiedeva la disponibilità a partecipare ad una rete, sia raccontando la propria esperienza pregressa nella cooperazione territoriale europea, sia manifestando l’intenzione a partecipare a futuri progetti in questo campo. Oggi i numeri sono questi: 219 adesioni, 350 esperienze presentate di progetti nel campo della CTE, 200 “intenzioni” di impegno per il periodo 2007-2013.Leggi tutto

La sanità elettronica in Europa: un'analisi comparativa

RGB

by godzillante

La Commissione europea ha promosso una ricerca di benchmarking comunitario sull’utilizzo dei servizi di e-health. In sintesi: l'87% dei MMG usa il pc, il 48% con connessione a banda larga. Sempre più frequente archiviazione e invio elettronico di dati di pazienti e risultati di laboratorio. Sul piano della qualità, le applicazioni di e-health registrano un impatto diretto su efficienza amministrativa e tempi di attesa. Si identificano tre aree su cui lavorare in via prioritaria: monitoraggio telematico, prescrizioni elettroniche e servizi medici transfrontalieri.  

Leggi tutto

Misurare l’energia innovativa

Milli_0495_w-1

Foto di Aureusbay

Chi innova in Europa? Quali Paesi sono riusciti ad impostare politiche e strumenti di governo maggiormente adatti a supportare gli obiettivi dettati dall’Agenda di Lisbona sulla Società dell’Informazione? A dirlo è ogni anno lo European Innovation Scoreboard che l’Unione Europea redige proprio sotto l’impulso delle decisioni prese dal Consiglio Europeo di Lisbona del 2000.

Leggi tutto

Una forte cooperazione interistituzionale per politiche migliori per i giovani

Palmiro Ucchielli incentra il suo intervento principalmente sull’importanza di una cooperazione interistituzionale per implementare politiche per i giovani che siano ad ampio respiro e che tocchino tutti i settori di maggiore interesse per la crescita di un individuo (lavoro, scuola, sport, politica). Inoltre un’attenzione particolare richiede il rapporto dei giovani con l’Europa e la necessità di formare gli stessi affinché siano testimoni di una nuova classe dirigente.

Il settore pubblico come motore di sviluppo dell’economia

La qualità del settore pubblico è sempre più considerata come uno dei componenti chiave della competitività dei Paesi e – spiega Odile Sallard - per l’OECD, in quanto organizzazione economica avente lo scopo di promuovere il maggior livello possibile di crescita, il settore pubblico è parte integrante dello sviluppo economico nazionale ed internazionale.Leggi tutto

CORINNA - Co-operation of Regions for Innovation

CORINNA è un progetto cofinanziato dalla CE nel quadro del PIC INTERREG IIIC che persegue il principale obiettivo di aiutare il processo di massimo sviluppo del potenziale di innovazione tecnologica delle regioni coinvolte (regioni di confine di Italia, Slovenia, Austria e Ungheria).