Cerca: Articolo, partnership pubblico-privato

6 risultati

Risultati

Il finanziamento dei progetti per le smart city: modelli di collaborazione pubblico – privato

La smart city si configura come luogo di confluenza di molteplici interessi, orientata ai cittadini e ai loro bisogni, un luogo che al governo politico della città integra la governance di soggetti pubblici e privati (enti pubblici, imprese, cittadini, banche, istituti di ricerca, università) i quali detengono conoscenza, condividono processi, producono innovazione e coinvestono risorse, con l’obiettivo di definire un nuovo modello di sostenibilità, basato sia su interventi tecnologici che innovazioni gestionali.

Leggi tutto

Partnership pubblico privato come strumento per le smart cities: come, quando e perchè...

Il Decreto Sviluppo 2012 prevede la possibilità all’interno dell'attuazione dell'Agenda digitale di stipulare partenariati pubblico privato di tipo pre-commerciale al fine di individuare idee innovative per lo sviluppo anche locale. In quest'ottica il ruolo delle imprese può cambiare notevolmente se il privato viene interpretato come strumento di realizzazione, non solo di profitto, ma di valore sociale generato e distribuito, un produttore di benessere.

Leggi tutto

Partnership pubblico privato nelle grandi trasformazioni urbane in Italia

Le grandi trasformazioni urbane necessitano di partnership collaborative tra operatori privati e pubbliche amministrazioni. Alla base di questo rapporto devono esserci impegni concreti da ambo le parti, a cominciare da tempistiche certe, fino ad accordi che producano quelle funzioni rare come scuole, musei, cultura ed entertainment, che sono ciò che attira la domanda e crea la qualità urbana. Tuttavia le criticità e la mancanza di chiarezza sono ancora un impedimento notevole. Ne hanno parlato Alessandra Lentini e Uberto Visconti di Massino ING Real Estate.

Leggi tutto

Gli Accordi di Programma Quadro consultabili online

Il Ministero delle infrastrutture ha realizzato con l'Università della Tuscia uno strumento per la consultazione dei dati degli Accordi di Programma Quadro (APQ) sottoscritti dallo stesso Ministero nei settori mobilità (strade, ferrovie, aeroporti, porti, interporti) e città (riqualificazione urbana). Si tratta di un progetto, ancora in fase sperimentale, realizzato per garantire trasparente rendicontazione degli investimenti previsti e semplificare il processo di programmazione degli interventi.

Leggi tutto

I Tesori dell'Adriatico tra Italia e Paesi balcanici

Le dimore storiche dell'area adriatica sono un patrimonio da recuperare e valorizzare in chiave turistica. Per questo è nato il progetto "I Tesori dell'Adriatico" (I.TES.A.), approvato e co-finanziato dalla Comunità Europea, facente capo ai fondi destinati allo sviluppo regionale del Programma Adriatico Interreg III. Vi proponiamo una scheda di approfondimento sul progetto.
 

Leggi tutto

L'azione del GAL "Far Maremma" per lo sviluppo del grossetano

Sostenere e promuovere lo sviluppo economico, culturale e occupazionale nel territorio della Provincia di Grosseto, coerentemente con gli strumenti di programmazione e sviluppo del territorio provinciale. Questo l'obiettivo di FAR Maremma (Fabbrica Ambiente Rurale Maremma), Società Consortile a responsabilità limitata nata nel 2002 come partnership di sviluppo fra organismi pubblici e privati, con lo scopo principale di attivare il P.I.C. Leader Plus.

Leggi tutto