Cerca: Articolo, governance di internet

8 risultati

Risultati

Legge incontra codice. Un hackathon al Parlamento europeo

A Bruxelles tira aria di nuovo mondo. L’8 e il 9 novembre le porte del Parlamento europeo si spalancano agli sviluppatori di tutta Europa al grido di hackathon, o meglio EUhackahton. Il tema, neanche a dirlo, è la trasparenza e l’accesso a internet, il main sponsor Google. E, mentre oltreoceano gli analisti di TechPresident danno con soddisfazione segnalazione dell’evento, a queste latitudini la domanda è lecita: “cosa è un hackathon?”.

Leggi tutto

La memoria lunga della rete

Il 23 giugno scorso si è tenuto a Roma un evento, organizzato dall’ANSO (Associazione Nazionale Stampa Online), dall’Istituto di Informatica e Telematica del CNR e dall’Istituto per le politiche dell’innovazione, dedicato a “La memoria lunga della Rete” e alle sue conseguenze su “privacy, reputazione e diritto all’oblio”. Guido Scorza, che ha moderato l’incontro, ci fornisce un’interessante riflessione sui temi affrontati e lascia ancora aperte molte domande…

Leggi tutto

L’internet libero e le libertà fondamentali dei suoi utenti. Hilary Clinton

“La diffusione delle reti d’informazione sta formando il nuovo sistema nervoso del nostro pianeta. (…) Per loro natura, le nuove tecnologie non si schierano nella lotta per la libertà e il progresso. Gli Stati Uniti invece sì. Noi vogliamo un solo Internet al quale tutta l’umanità ha accesso eguale per attingere conoscenze e idee. Per questo, oggi riteniamo cruciale garantire agli utenti di Internet alcune libertà fondamentali”. Così Hilary Clinton, nel suo discorso “Remarks on internet freedom" al Newseum di Washington - museo interattivo dedicato a 5 secoli di news. Ma quali sono le libertà fondamentali degli utenti di internet, nella visione del Segretario di Stato americano?

Leggi tutto

Maroni: niente divieti per internet, ma un codice di autoregolamentazione

«La strada da seguire è quella di un accordo fra tutti, definendo un codice di autoregolamentazione che coinvolga i soggetti interessati, evitando interventi d'autorità».

Leggi tutto

La Carta dei cento per il libero WiFi

Il 31 dicembre prossimo scadrà il decreto Pisanu (già prorogato di un anno rispetto alla sua scadenza originaria del dicembre 2008) che, sostanzialmente, vietando il collegamento ad internet in forma anonima nei luoghi pubblici, limita in maniera severa l’utilizzo e l’estensione dell’accesso alle reti wi-fi gratuite o pubbliche.
In vista di questa scadenza quattro blogger (Sergio Maistrello, Alessandro Gilioli, Guido Scorza e Raffaele Bianco) hanno lanciato un appello (siglato da 100 professionisti) affinché la legge venga lasciata scadere.
Nel frattempo anche in parlamento qualcuno si muove: è l'Onorevole Roberto Cassinelli (PdL) che ha presentato una proposta di legge per "ammorbidire il Decreto Pisanu.

Leggi tutto

Dodici proposte di legge parlano di internet

Giocando con Openparlamento.it, di cui abbiamo ampiamente parlato la settimana scorsa, si scoprono cose interessanti.
Ad esempio si scopre che, attualmente, tra Camera e Senato ci sono dodici disegni di legge che si propongono di regolamentare internet direttamente o indirettamente. 

Leggi tutto

A che punto sono le "leggi" di internet?

La settimana scorsa Apogeo OnLine ha pubblicato un interessantissimo compendio sull'iter delle numerose leggi che intendono "governare", "Regolare" o "limitare" (a seconda delle interpretazioni) Internet.

Un articolo veramente interessante, ricco di riferimenti e commenti, che segnaliamo a tutti i nostri lettori.

A voi farvi un'idea

Leggi tutto

La politica che capisce internet: nasce l'Osservatorio Il Futuro della Rete

Connections

Foto di NguyenDai

Lo scorso 20 febbraio si è tenuto un incontro, promosso dall’Onorevole Mario Valducci, Presidente della IX Commissione Permanente della Camera (Trasporti, Poste e Telecomunicazioni), che ha raccolto attorno ad un tavolo 29 top manager delle principali aziende italiane di telecomunicazioni. Obiettivo: avviare un dialogo ed un confronto su quali siano le migliori strategie da perseguire per diffondere nel Paese, tra le aziende e, soprattutto nella classe politica italiana, la consapevolezza che il futuro è nella rete.

Leggi tutto