Cerca: Articolo, PA digitale, commissione europea

Risultati 1 - 10 di 13

Risultati

eGov, dall'EU le soluzioni open pronte all'uso per la PA

La Commissione Europea ha pubblicato nuove informazioni in merito a quasi venti soluzioni di eGovernment create dal programma ISA per le Pubbliche amministrazioni europee. Le soluzioni, molte delle quali open source, sono accessibili gratuitamente e possono essere adottate in numerosi ambiti.

Leggi tutto

Dall’Open Data al “data as a service”. Il progetto Homer

Nella catena del valore dovremmo passare dai “Dati pubblici liberi” ai “Dati pubblici utilizzati”. Purtroppo non sempre succede, anzi molto spesso, ci si ferma al solo valore della trasparenza desumibile dalla esposizione dei Dati pubblici sul web che, fra l’altro, dovrebbe avvenire per legge, ma così non è.

Leggi tutto

On line Guida per lo scambio dati con catalogo DATI.GOV: opportunità per le PA e la comunità openGov

Per le pubbliche amministrazioni dialogare con il portale dati.gov.it da oggi è più facile. Il Dipartimento della Funzione Pubblica rilascia una Guida sintetica per lo scambio dati con l’intento di supportare le PA nella creazione di cataloghi open data interoperabili. Un documento work in progress, pubblicato sul portale nazionale in formato aperto per accogliere i contributi della comunità open government.

Leggi tutto

Open data: la nuova direttiva PSI buona come sembra?

Uno sguardo ravvicinato alla nuova direttiva PSI di Ton Zijlstra e Katleen Jansen (Il seguente testo è una libera traduzione da aprte di Francesco Minazzi dell’articolo originale)

Leggi tutto

Identità digitale e firma elettronica Europea: le proposte della Commissione

In arrivo dalla Commissione europea un pacchetto di norme che puntano ad agevolare le operazioni economiche elettroniche tra paesi membri dell'unione rendendole più sicure. Il regolamento proposto garantirà che i cittadini e le imprese possano utilizzare i loro regimi nazionali di identificazione elettronica (eID) per accedere ai servizi pubblici negli altri paesi dell’UE in cui la eID è disponibile. Tra gli obiettivi anche quello di cerare un mercato interno per le firme elettroniche e i servizi connessi, che opereranno così attraverso le frontiere con il medesimo valore legale dei processi tradizionali su base cartacea. In tal modo, si darà pieno effetto ai notevoli risparmi potenziali consentiti dagli appalti pubblici online.

Leggi tutto

Una strategia europea per l'open data

Con una nota stampa rilasciata ieri, 12 dicembre, la Commissione Europea ha presentato, tramite la commissaria Neelie Kroes (guarda il video) una comunicazione ufficiale finalizzata a valorizzare gli Open Data tra i paesi europei.

Leggi tutto

L'Europa scrive una roadmap collaborativa sull'inclusione digitale. Partecipa!

Chiunque sia attivo nella lotta contro il digital divide ed abbia idee su come migliorare il benessere e l'inclusione delle persone attraverso l'alfabetizzazione digitale dovrebbe contribuire alla Danzica roadmap. E' questo il messaggio che la Commissione Europea lancia a tutti i cittadini e le associazioni, chiamandoli a costruire insieme una vera e propria tabella di marcia per la e-Inclusion.

Leggi tutto

La strategia Europa 2020 scricchiola. La Commissione richiama gli Stati membri ad investire in valorizzazione della ricerca e istruzione

L’Europa ha bisogno di investire di più e in maniera “più intelligente” in ricerca e sviluppo, sia nel settore pubblico che in quello privato. È questo l’allarme lanciato questa settimana dalla relazione 2011 sulla competitività dell’Unione Europa. Valorizzazione della ricerca scientifica, aggiornamento dei sistemi educativi e sostegno alle piccole imprese le priorità indicate dalla Commissione.

Leggi tutto

Agenda digitale: i progressi compiuti sono in open data

La Commissione europea ha pubblicato un quadro di valutazione che illustra i progressi compiuti dall’Unione e dagli Stati membri verso la realizzazione degli obiettivi convenuti nell’ambito Agenda digitale europea a un anno dal suo avvio. Tenendo fede all’impegno assunto per una strategia aperta sui dati, la Commissione europea ha reso pubbliche in linea le proprie raccolte di dati e le statistiche, permettendo a chiunque di analizzarle e di trarne conclusioni.

Leggi tutto

L'Europa approva 1,8 miliardi di euro di aiuti di stato per la Banda larga

In accordo con gli obiettivi individuati dall’Agenda digitale la Commissione Europea ha approvato nel 2010 lo stanziamento di 1,8 miliardi di euro per lo sviluppo della banda larga, considerandola uno strumento fondamentale per supportare l’economia, per far crescere l’inclusione sociale e rafforzare la competitività del continente.

Leggi tutto