Cerca: Articolo, Cultura e turismo, Accountability

6 risultati

Risultati

Teatri comunali, quanto contano per i Sindaci?

Se per biblioteche e musei la spesa media era di €25, l’ammontare scende ancora se si guarda ai teatri comunali. Nelle 15 città più grandi d’Italia ogni anno i Sindaci investono mediamente €21 pro capite per la gestione e manutenzione dei teatri.

Leggi tutto

Biblioteche e Musei, ogni anno spesi dai Comuni €25 pro capite

Se per la cultura la spesa era di €50 per cittadino, la cifra destinata dai Comuni a biblioteche e musei scende a €25 pro capite Nella classifica delle 15 città più popolose d’Italia, guidano Trieste (€65,28), Bologna (€48,84) e Genova (€41,06).

Leggi tutto

Quanto rende la cultura? La classifica dei Comuni italiani

I grandi Comuni italiani sembrano incassare poco dalla cultura. Solo due città guadagnano più di €10 a cittadino: Padova e Verona. Da bilancio, 8 delle 15 città prese in considerazione incassano meno di €1 pro capite. 

Leggi tutto

Un milione di libri dalle biblioteche al web: siglato accordo tra MIBAC e Google

Si tratta della prima collaborazione firmata da Google con un ministero della cultura per la digitalizzazione di volumi su Google Books. Diventeranno così accessibili a tutti, e in tutto il mondo, le opere non coperte da copyright dei più grandi intellettuali, scrittori, scienziati e pensatori italiani, conservate nelle Biblioteche nazionali di Roma e Firenze.

Leggi tutto

Europeana: biblioteche, archivi e musei d'Europa in digitale

A rainbow of colours

Foto di ૐ Dey Alexander ૐ

Con 2 milioni di opere digitali attualmente on line e un target di oltre 10 milioni entro il 2010, Europeana è il punto comune d’accesso alle raccolte delle biblioteche, degli archivi e dei musei di tutta Europa. Viviane Reding, Commissario UE per la Società dell'Informazione, assicura che "attraverso pagine e strumenti interattivi Europeana metterà in contatto le persone tra di loro e con la loro storia". Appena on line, la più grande biblioteca digitale europea è stata  presa d’assalto dagli utenti, registrando 10 milioni di accessi ogni ora.

Leggi tutto

Il museo diffuso di Torino: tra memoria e futuro

Il "museo diffuso" di Torino nasce nel 2003 e si propone come "un progetto di valorizzazione dei luoghi della memoria della Resistenza, della deportazione e della guerra di Torino e della sua provincia, collegati fra loro in un ideale percorso museale". Vediamo come e attraverso quali sistemi e linguaggi, è possibile comunicare fatti storici e memorie dal passato attraverso linguaggi e forme nuove.

Leggi tutto