Cerca: Intervista, pubblico impiego

10 risultati

Risultati

Dipendenti pubblici sui social network. Dal “social networking break” alla qualità del lavoro

Perché la PA italiana dovrebbe investire di più sui social network, mettendo i suoi dipendenti in condizioni di frequentare gli spazi social e fare rete on line? Lo abbiamo chiesto a Steve Ressler, fondatore e presidente di GoovLoop, il social network che negli USA mette in rete oltre 60.000 tra dipendenti pubblici e persone a vario titolo interessate all'innovazione della PA, a margine dei lavori del Barcamp InnovatoriPA 2012.

Leggi tutto

Idee per una PA migliore. "Il dipendente giusto nel servizio giusto"

Sessanta secondi per spiegare un'idea e i benefici che porterebbe nella PA. Continua il percorso che ci accompagnerà a conoscere alcune delle idee selezionate dal nostro contest "La tua idea per una PA migliore" e presentate con un breve video dagli stessi autori. Ecco a voi l'idea #83 "Il dipendente giusto nel servizio giusto" presentata da Laura Strano.

Leggi tutto

Idee per una PA migliore. "Busta paga on line"

Sessanta secondi per spiegare un'idea e i benefici che porterebbe nella PA. Continua il percorso che ci accompagnerà a conoscere alcune delle idee selezionate dal nostro contest "La tua idea per una PA migliore" e presentate con un breve video dagli stessi autori. Ecco a voi l'idea #97 "Busta paga on line" presentata da Teresa Savarese.

Leggi tutto

La digitalizzazione nei piccoli comuni non è solo questione di CAD

In Italia i piccoli comuni sono oltre 5000. Tra nuovi oneri e endemiche ristrettezze di bilancio, anche per loro si apre il nuovo CAD. “Il nuovo CAD per i piccoli comuni è una opportunità a 3 O” sostiene Carla Bue, Segretario comunale in sette dei comuni della Comunità Montana dell’Alta Langa, spiegando che si tratta di una “opportunità di riorganizzazione ordinamentale, organizzativa ed operativa” soprattutto in contesto di gestione associata. E che, a quanto pare, apre spazi vitali di risparmio economico e umano. L’abbiamo intervistata per  approfondire il contesto e i risultati di un  progetto che, partendo dall’esigenza di gestione associata dei servizi finanziari, tributari e amministrativi, ha saputo fare di necessità virtù cavalcando la transizione verso l’amministrazione digitale.

Leggi tutto

Il d.lgs 150/2009 e il tormentone 25 - 50 - 25. Un paio di cose da chiarire

E’ giusto che il 25% del personale di una amministrazione sia a priori escluso dalla distribuzione degli incentivi? Ne abbiamo parlato con Leonello Tronti  - Direttore Ufficio per la formazione dei dipendenti pubblici, Dfp - Pcm - che ha chiarito: “NON è VERO che il 25% del personale di una amministrazione viene a priori escluso dalla distribuzione degli incentivi”. E allora, chiariamo un volta per tutte come funziona questo tormentone del "25-50-25" nel sistema di valutazione disegnato dal d. lgs 150/2009, riscoprendo quale è la ratio che lo sorregge.

Leggi tutto

Valutare Salute tra mille differenze. La sperimentazione nei Rapporti di progetto

I risultati del progetto pilota “Valutare Salute” sono stati raccolti in due distinti Rapporti, l’uno per i risultati  nelle 22 aziende partecipanti alla sperimentazione su territorio nazionale, l’altro per i risultati nelle 17 aziende siciliane. Dal 20 gennaio, data in cui sono stati presentati ufficialmente i risultati della sperimentazione, i Rapporti sono disponibili on line.  Abbiamo chiesto a Silvia Boni, dirigente per le tematiche sulla salute - Formez PA e coordinatrice del Comitato Tecnico Scientifico, di tracciare per noi il percorso “vissuto dall’interno”, in un progetto che ha impattato su alcuni dei punti critici della realtà aziendale – sanitaria italiana, eterogenea per localizzazione, composizione e culture.

Leggi tutto

Il “Teorema della parità”: le pari opportunità nella Provincia di Taranto

under waterline

Foto di Marcus Vegas

La discriminazione più diffusa a cui le donne sono sensibili è rappresentata dalla negazione delle pari opportunità di partenza, la mancata occasione di dimostrare il proprio valore, generata in ragione di un pregiudizio. I dati di sintesi affidabili sul “divario di genere” sono pochi e poco aggiornati: per capire dimensione e qualità del fenomeno probabilmente è utile procedere un po' per similitudini e un po' per induzione, a partire dai casi particolari. Perla Suma è Consigliera di Parità della Provincia di Taranto dal 2001 con un passato da sociologa, ispettrice del lavoro e giornalista che le ha consentito di maturare una speciale sensibilità verso i problemi della discriminazione, di ogni tipo, in generale, e di quella di genere in particolare.

Leggi tutto

Osservatorio Donne PA: Roberta Cocco e Carlo Mochi Sismondi presentano le linee d'azione per il 2009

Le nuove proposte di attività di un Osservatorio, nato nel 2006 da un'iniziativa comune di futuro@lfemminile e FORUMPA, per valorizzare la presenza e il ruolo delle donne nella Pubblica Amministrazione. 

Leggi tutto

Donne e ICT

Marzia Vaccari, dell'associazione Orlando, illustra la connessione tra le dinamiche del web e le peculiarità di socialità di genere.

 

Leggi tutto

Le responsabilità, i rischi e le competenze della dirigenza

foto Guadenzio garavini

Identikit di un manager: Gaudenzio Garavini, da nove anni a capo della Direzione organizzazione, personale, sistemi informativi e telematica della Regione Emilia Romagna, ha, verso le organizzazioni, un approccio privatistico, maturato in anni di lavoro nel privato, nel campo della formazione e risorse umane, e in attività di negoziazione sul versante sindacale.  

Leggi tutto