Cerca: Intervista, affidamento in house

2 risultati

Risultati

Il decreto sui servizi pubblici locali non tocca l'informatica in house

Il decreto “salva infrazioni” del 25 settembre scorso modifica la normativa in tema di gestione dei servizi pubblici e di società a capitale misto. D’ora in poi si potrà fare ricorso all’in-house solo in casi straordinari. Che ne sarà dell’informatica pubblica? Lo abbiamo chiesto a Renzo Rovaris Direttore Generale di Csi Piemonte e Presidente di Assinter.

Leggi tutto

In house di informatica: un network cooperativo

Gli specchi di Ferrara (1)

by marco belli

Non un sindacato né una lobby. Giulio De Petra, da sempre fautore di una visione cooperativa dell'innovazione, fuga subito ogni dubbio sulla natura della neo-costituita associazione tra le aziende regionali di informatica, presentata a FORUM PA. In un momento in cui lo Stato-azienda nelle sue diverse articolazioni (partecipate, in house, agenzie varie) è messo in discussione perché non sempre si percepiscono i risultati mentre, al contrario, i costi sono evidenti, le in house regionali di informatica fanno rete per mettere a fattore comune le esperienze e le competenze acquisite nei diversi ambiti di innovazione. E quindi per fare di più, meglio e senza spreco di risorse. Un esempio di federalismo che funziona. Forse perché nato dal basso e non promosso dall'alto.

Leggi tutto