Cerca: patrimoni pa net

Risultati 251 - 260 di 260

Risultati

INSULA spa - COMUNE DI VENEZIA - Practice 4

Il territorio veneziano è caratterizzato da situazioni ambientali piuttosto differenti: isole, centro storico e situazione urbana moderna, richiedono un’attività di manutenzione articolata e complessa rivolta alle aree pedonali, edifici storici, edilizia popolare, aree verdi, sistemi di fognature, arredo urbano, sistema di illuminazione.

Leggi tutto

Il servizio integrato di gestione del verde residenziale. ATER Roma – practice 5

L’Agenzia Territoriale per l’Edilizia Residenziale di Roma (ATER), istituita con L.R. Lazio nel 2002, per l’ordinamento degli enti regionali operanti in materia di edilizia residenziale pubblica, eredita il patrimonio immobiliare dell’IACP di Roma, sorto ai primi del ‘900 con lo scopo di provvedere all’esigenza dei ceti popolari di alloggi ed abitazioni. La dimensione sul territorio del patrimonio gestito da ATER è piuttosto vasto e si aggira sui cinque milioni  e settecento metri quadrati di cui  circa quattro milioni e novecento riguardano le aree esterne.

Leggi tutto

Il Glocal Service: l’esperienza die comuni di Gonzaga, Pegognaga, e Suzzara – Practice 3

Il patrimonio edilizio-urbano dei comuni di Gonzaga, Pegognaga, e Suzzara presenta, nel suo complesso e avendo dimensioni comparabili, criticità analoghe a quelle di un comune medio-grande in relazione alla gestione e manutenzione degli immobili, della rete stradale e del verde pubblico.

Leggi tutto

Il Fondo Aristotele per una valorizzazione sociale del patrimonio immobiliare pubblico: INPDAP - practice 7

Il Fondo Aristotele nasce in attuazione della normativa di indirizzo per gli enti di previdenza pubblica, legge 248/92 art.3 e D.Lgs 104/96 art.11, con la quale si stabiliscono gli obblighi per gli enti di previdenza pubblica di destinare parte dei fondi disponibili ad interventi di edilizia universitaria e a favore degli istituti di ricerca, tramite la sottoscrizione di fondi immobiliari e/o con partecipazioni minoritarie in società immobiliari.

Leggi tutto

Gestione e valorizzazione dei patrimoni pubblici: parlano gli attori del settore

Si è svolto il 21 aprile scorso a Roma l’incontro “Verso gli Stati Generali del Mercato dei Servizi Integrati per la Gestione e la Valorizzazione dei Patrimoni Pubblici”, organizzato e promosso da PATRIMONI PA net, in collaborazione con l’Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture (AVCP). Abbiamo raccolto le opinioni di alcuni partecipanti all’incontro.

Leggi tutto

La gestione e la valorizzazione dei patrimoni immobiliari, urbani e territoriali pubblici

Quali sono le principali criticità e quali le strategie per una gestione efficiente dei patrimoni immobiliari, urbani e territoriali di proprietà pubblica o di interesse pubblico? Proviamo a capirlo con una serie di interviste che prendono spunto dai progetti vincitori delle prime tre edizioni del "Premio Best Practice Patrimoni Pubblici" promosso da FORUM PA e TEROTEC.

Leggi tutto

Gare pubbliche di servizi: verso un ''indice reputazionale'' per le imprese?

Un articolo di Paola Conio e Luca Leone, estratto dalla Rivista "FMI - Facility Management Italia".

Leggi tutto

Verso il benchmarking per il mercato dei servizi di FM: la NFC olandese

Un articolo di Silvano Curcio e Maria Laura Simeone, estratto dalla Rivista "FMI - Facility Management Italia".

Leggi tutto

PATRIMONI PA net: FORUM PA & TEROTEC per il mercato dei servizi

Dall'alleanza tra Forum PA e Terotec nasce PATRIMONI PA net, un Laboratorio nazionale che intende operare come "motore di saperi" e "catalizzatore della partnership pubblico-privato" per il mercato dei servizi di gestione e valorizzazione dei patrimoni immobiliari, urbani e territoriali pubblici.

Leggi tutto

Tagliare gli sprechi, non i servizi

Non è certo che la crisi stia finendo (speriamo, ma i dati sono contraddittori), ma quel che è certo è che le risorse delle amministrazioni, specie quelle locali, sono sempre di meno, mentre la situazione socioeconomica dei cittadini comporta bisogni specularmente crescenti. Da sempre l’unico rimedio possibile, se non si vogliono alzare le tasse, deprimendo ancor più la disponibilità delle famiglie e quindi la domanda, è l’aumento dell’efficienza e la razionalizzazione della spesa. Qui c’è certamente molto da fare, ma ci troviamo in un campo minato: su uno stretto crinale tra la virtuosa eliminazione degli sprechi e la rincorsa a “spendere meno” sempre e comunque che, come ben abbiamo sperimentato, è una scelta a dir poco miope. Due temi in questi ultimi giorni mi inducono a riprendere il tema della qualità della spesa: entrambi abbastanza spinosi.

Leggi tutto