Cerca: Protagonisti, open data

4 risultati

Risultati

Quanto è social l’open? La comunità "unica" nella prospettiva OpenLabs

Al centro dell'open cè la comunità. Ma come si crea? Risponde via skype Tommaso Ravaglioli - presidente OpenLabs: "La comunità si è aggregata molto più velocemente dal lato di chi produce il software ma il nostro obiettivo è creare una solida comunità anche degli utenti. In questo la pubblica amministrazione può avere un ruolo importantissimo". Iniziamo a riflettere sulle questioni sociali dell'open e sul ruolo centrale della PA nella prospettiva dell'amministrare 2.0.

Leggi tutto

L'amministrare 2.0 e l'open data. Come e perché si può fare

Come e perché una pubblica amministrazione dovrebbe rendere i propri dati in formato aperto? In una chiacchierata via skype, Simone Cortesi, esperto di open source e rappresentante della OpenStreetMap Foundation, apre ad un approccio molto operativo, da sviluppare insieme il 18 maggio alla non-Conferenza Amministrare 2.0.  “Il dato liberato diventa base per il lavoro creativo di sviluppatori ed utenti e porta un vantaggio alla stessa PA che lo ha generato. E’ forse una perdita  di possesso, ma è un po’ come mettere al mondo un figlio: non è una tua proprietà, lo metti al mondo e gioisci dei suoi successi”. Dunque, come si libera il dato pubblico? Iniziamo a ragionarci su.

Leggi tutto

David Osimo e l'innovation without permission. Il government 2.0 a FORUM PA 2010

"Il modello del government 2.0 è quello dell'innovation without permission, innovazione senza permesso. Il government 2.0 permette agli innovatori di realizzare le cose senza dover aspettare e bypassando i filtri della burocrazia. (...) La crisi è una grande occasione per liberare le energie delle persone che in Italia fanno la differenza. (...) Il punto è incontrare non tifosi del gov 2.0 ma persone interessate a migliorare la pubblica amministrazione". David Osimo, via skype da Bruxelles, presenta l’evento sul government 2.0 del 18 maggio a FORUM PA 2010, aperto al co-design in rete. Raccogliamo domande su “tutto quello che vorreste sapere sul government 2.0 e non avete mai osato chiedere”. Su Google moderator fino al 30 aprile.

Leggi tutto

La via italiana all'open data. Tra CAD, trasparenza e privacy

Esiste una via italiana all'open data? Mentre Tim Berners Lee al TED 2010 afferma che nel mondo è nato l’open data movement, iniziamo a progettarne lo sbarco in Italia. Cosa troviamo? Un Codice dell'Amministrazione Digitale non abbastanza esplicito, una normativa sulla trasparenza da rivedere e un concetto di privacy da far evolvere. C'è da lavorare, ma la strada non è affatto sbarrata. Ernesto Belisario, via skype, ci propone una tesi interpretativa del nostro ordinamento a favore dell'open data e un percorso di riforma delle norme interessate.

Leggi tutto