Cerca: open government

Risultati 261 - 270 di 301

Risultati

Open data: dalle parole ai fatti. Come, a FORUM PA 2011

 Non è molto difficile fare open data, considerando che "i dati sono nativi digitali". L'ingrediente fondamentale è la volontà politica. Poi, il come fare venitelo a discutere a FORUM PA 2011. Flavia Marzano ci introduce l'appuntamento del 10 maggio, alle ore 15,00. Tanti gli esperti, amministratori e  appassionati...in un format coinvolgente e interattivo, assolutamente orientato al COME FARE. "Perché sul fatto che l'open data vada fatto - dice Flavia - non ci sono dubbi". "L'openness dell'amministrazione pubblica e in particolare l'apertura dei dati - conclude - sta diventando come l'acqua, un diritto di tutti." Nel corso del convegno sarà lanciato APPSFORITALY, il contest italiano su open data pubblici.

Leggi tutto

Open data come spinaci? Atti della tappa milanese "Open data, siamo veramente pronti?"

“Riteniamo che l’open data non sia ancora sufficientemente sentito e probabilmente per questo in Italia siamo ancora indietro. Per questo siamo qui a parlarne.” Così Ernesto Belisario – presidente dell’Associazione italiana per l’Open Government aveva aperto lo scorso mese l'appuntamento milanese dal titolo “Open Data: siamo davvero pronti?”. E se gli open data facessero la fine degli spinaci? continua...

Leggi tutto

Open Gov Bologna. Appello ai candidati a sindaco: chi si prende questo impegno?

In vista delle elezioni amministrative di maggio, a Bologna hanno aperto alle sottoscrizioni un appello speciale a “tutti i candidati a sindaco della città”. Cosa si chiede? L’impegno politico e programmatico per fare di Bologna un’amministrazione aperta, seguendo i punti elencati nel Manifesto per l’Open Government, presentato lo scorso autunno a Roma. 

Leggi tutto
  • Cod. EG.12
  • 18/05/2010
  • 15:00 - 18:00

Amministrare 2.0

  • Cod. D.02
  • 18/05/2010
  • 10:00 - 13:00

Innovation without permission. Prospettive e sfide del government 2.0

(In collaborazione con la Provincia di Milano)

I civic entrepreneurs e l'open government in formato local

Per una strana sindrome delle parole può succedere che un’espressione, proprio quando prende piede, inizi ad aleggiare nei discorsi fino quasi a rarefarsi...con il risultato che, pur usata da tanti, non si capisce bene dove  e come diventi pratica. Mentre l’”open government” comincia a correre il rischio, dalla Gran Bretagna della Big Society arriva un modello che sembra far "atterrare" nei territori questo approccio di governo, sostenendo una figura chiave che per definizione " non è  pubblica né privata né sociale". Parliamo dei civic entrepreneurs, dei “Bill Gates e Steve Jobs della Big society”, di quelli che creano interfacce attraverso cui i cittadini possono partecipare, innovare e co-creare con facilità. Ne ha parlato Nat Wei, UK Government Chief Adviser on Big Society, recentemente a Roma.

Leggi tutto

I Twitter della PA

Mentre il governo continua a cercare di definire con puntiglioso dettaglio le Linee guida di ciò che sono e che dovrebbero essere i siti delle Pubbliche Amministrazioni, dal basso, come spesso è accaduto in Italia, si moltiplicano le iniziative e le sperimentazioni nell'utilizzo da parte degli enti locali di nuove forme di comunicazione. È la PA ai tempi dei Social Media che procede, con tentativi ed errori, nel cercare di interpretare le potenzialità offerte dai nuovi media.

Leggi tutto

NYC - Simplicity Idea Market. Perché i dipendenti pubblici lo sanno meglio

Si susseguono le iniziative di NYC Simplicity, il programma voluto da Bloomberg per migliorare la vita nella Grande Mela, suggerendoci idee da copiare ma soprattutto un approccio all'attività di governo da estrarre e “embeddare” nelle nostre amministrazioni. Mentre l’apertura del nuovo contest Big Apps 2.0 con 20.000 $ è un esempio di come fare molto, bene e open con pochi soldi, l’Idea Market, costruito sulla logica del social media, sottolinea un dato non scontato. I dipendenti pubblici sono nodi preziosi della rete. "Nessuno meglio di loro sa come il processo su cui lavorano potrebbe funzionare meglio”. Parola di Stephen Goldsmith, Deputy Mayor for Operations, NYC e co-autore di “Governare con la rete. Per un nuovo modello di pubblica amministrazione”.

Leggi tutto

Open Gov: dalle parole ai fatti?

Open gov e open data come driver di sviluppo e presupposto fondamentale per una vera democrazia: una visione condivisa (almeno da chi “mastica” questi temi) e, a rigor di logica, condivisibile da tutti…ma la pratica? Mentre molti Paesi si stanno muovendo in questa direzione e hanno messo in piedi diverse importanti applicazioni, cosa sta facendo l’Italia? Ben poco per ora, stando a quanto emerso dall’incontro “Processo all'OpenGov: dalle parole ai fatti?”, che si è tenuto oggi a Roma nell’ambito della Social Media Week. All’incontro, organizzato dall’Associazione Italiana per l’Open Government, hanno partecipato esperti del tema e rappresentanti del mondo istituzionale ed economico. Vediamo quali spunti sono usciti dal dibattito.

Leggi tutto

Ma di quale egov stiamo parlando?

Settimana ricca di stimoli, questa, in merito al tema dell’e-government. Il 15 dicembre la Commissione Europea ha rilasciato l’Action Plan per l’e-Government 2011-2015. Lunedi mattina il Ministro Brunetta ha presentato il primo Rapporto e-GOV Italia e anticipato i risultati del nono Benchmark sui servizi pubblici europei on line di Capgemini. Qual è, dunque, la situazione? Siamo traino o rimorchio nell’ambito dell’ampio processo europeo verso una società dell’informazione basata anche e soprattutto su una pubblica amministrazione moderna ed efficiente?

Leggi tutto