Cerca: Città e territorio, Atti FORUM PA 2008

Risultati 11 - 20 di 110

Risultati

La dimensione locale dei Comitati Pari Opportunità

Nella sua riflessione sui Comitati Pari Opportunità Eleonora Maria Magi pone l’accento sulla rilevanza della dimensione territoriale piuttosto che sulla natura dell’ente di appartenenza. Auspica maggiore libertà per il Comitati Pari Opportunità all’interno dell’ente in un rapporto di lavoro non contrapposto ma integrato e coordinato, previa una chiara definizione dei ruoli nel processo decisionale e delle questioni di carattere tecnico.

Leggi tutto

Nuovo sistema prezzi

Nel 2008, con la legge n° 222, è entrato in vigore il nuovo sistema prezzi. Mario Bruzzone illustra il nuovo sistema mettendolo a confronto con il precedente per capire quali novità sono state introdotte e quali problematiche possono presentarsi. I principali argomenti di discussione vertono sui tetti di spesa previsti per l’anno 2008, sul ruolo delle Regioni e delle aziende in caso di sforamento.

Come recuperare il senso della programmazione delle infrastrutture ed il loro valore simbolico

Per Costanza Pera scontiamo oggi un vizio del passato nelle modalità di programmazione delle infrastrutture, in cui mancavano, oppure erano del tutto equivoche, la trasparenza e la comunicazione, le procedure di verifica dei progetti e la valutazione di impatto ambientale: le scelte non erano quindi giustificate e giustificabili. La programmazione delle trasformazioni territoriali si può e si deve recuperare, per recuperare il senso stesso dell’infrastruttura ed il suo valore simbolico.Leggi tutto

Pratiche partecipative e governo del territorio

Le pratiche partecipative nascono dal carattere discutibile dei modelli di assetto futuro e dalla loro debole capacità di legittimazione. Nel caso del progetto urbanistico, come nella progettazione delle infrastrutture, mettono in causa il carattere astratto della razionalità tecnica economica delle pratiche tradizionali. Mettono in crisi globalmente i tradizionali dispositivi tecnico politici con cui si esprime l'urbanistica.Leggi tutto

Una strategia bottom up per la competitività dell'Italia

Pierciro Galeone indica nella incapacità del Sistema Italia di far valere le relazioni di mercato un primo elemento di rallentamento per la competitività. Rilevando la difficoltà per l’Italia di attenersi alla Direttiva Bolkstein, a causa della disarticolazione del nostro sistema, propone un approccio agli obiettivi di competitività che da top down si trasformi in bottom up: si definisca una road map per i Comuni, richiedendo di conseguenza un atteggiamento coerente da parte di Stato e Regioni.

Un decalogo per l'innovazione degli enti locali

Un nuovo quadro di regole per attuare un federalismo incompiuto. All'avvio della nuova Legislatura appare sempre più necessario dare attuazione alla riforma costituzionale che nel 2001, con la modifica del Titolo V della Carta, ha ridisegnato profondamente l'organizzazione della Repubblica. I Direttori generali di Comuni e Province auspicano che nella nuova Legislatura si dia seguito a questa iniziativa con un provvedimento che sia profondamente rispettoso della riforma costituzionale e permetta un corretto funzionamento degli Enti.

Leggi tutto

L'infrastruttura geografica interregionale basata sulla conoscenza del territorio

Nel parlare di realizzazione dell’infrastruttura geografica interregionale non si può non fare riferimento alla Direttiva Europea sull’argomento (Direttiva 2007/2/CE - INSPIRE). Quali sono le sue caratteristiche e le finalità, e come possono essere declinati nel contesto della realtà italiana? Quali vantaggi consente un’infrastruttura geografica uniforme a livello nazionale?

Leggi tutto

Il governo dell'ente locale tra efficienza e trasparenza

Può suscitare perplessità che dopo 18 anni dall’ingresso della L 142/1990 che ha inaugurato la Riforma delle Autonomie Locali, vi sia ancora la necessità di dibattere sul tema della trasparenza e dell’efficienza a garanzia del buon governo dell’ente locale. Per chi vive la quotidianità dell’ente locale questa considerazione ha un valore relativo: il nostro Paese è lungo, ha storie diverse che lo arricchiscono, ma anche lo differenziano da regione a regione da provincia a provincia, da comune a comune.Leggi tutto

Il ruolo delle Regioni nei prossimi censimenti

L’analisi parte da un presupposto: le disparità tra i diversi uffici delle Regioni e delle Province Autonome compromettono il supporto informativo al governo del territorio e indeboliscono l’intero sistema statistico nazionale. Il coordinatore del Cisis interviene spiegando l’attività del Comitato per la statistica per il 2008, facendo riferimenti ai censimenti, dalle iniziative avviate in passato ai prossimi censimenti, infine chiarificando il livello di collaborazione con l’Istat.

Leggi tutto

Infrastrutture e cittadini: un rapporto da reinventare

Esiste un disagio diffuso in tutto il mondo, nel rapporto fra i cittadini e la realizzazione di nuove infrastrutture. Questa tensione sottesa, e, tuttavia, continuamente percepibile, trova in Italia un territorio particolarmente fertile, che rischia di paralizzarne lo sviluppo infrastrutturale e socio economico. Lo scenario è complesso e non si può prescindere dai molteplici aspetti che lo caratterizzano.Leggi tutto