Cerca: Città e territorio, Atti FORUM PA 2008

Risultati 21 - 30 di 110

Risultati

Il ruolo delle Regioni nei prossimi censimenti

L’analisi parte da un presupposto: le disparità tra i diversi uffici delle Regioni e delle Province Autonome compromettono il supporto informativo al governo del territorio e indeboliscono l’intero sistema statistico nazionale. Il coordinatore del Cisis interviene spiegando l’attività del Comitato per la statistica per il 2008, facendo riferimenti ai censimenti, dalle iniziative avviate in passato ai prossimi censimenti, infine chiarificando il livello di collaborazione con l’Istat.

Leggi tutto

La cura, le cure e il calore umano

Il creatore del Commissario Montalbano parte da tre brevi episodi per parlarci di come il medico debba sì curare con l’esattezza della sua diagnosi ma anche e soprattutto con l’occhio che guarda il paziente e con la parola. Il medico infatti sceglie di diventare medico mentre il paziente non sceglie di essere ammalato e la presenza del corpo in sofferenza è qualche cosa di unico per ogni paziente. Proprio per questo - egli sostiene - il documento dall’Ospedale Cotugno di Napoli (L’ospedale ospitale) presentato in questo convegno si rivela straordinario.

L’Arma dei Carabinieri, TechFor ‘08 e la sicurezza partecipata

Il Generale Lavacca presenta la prima edizione di TechFor (1° Salone internazionale delle Tecnologie per le Forze dell’Ordine al servizio dei diritti e della cittadinanza) per l’organizzazione del quale l’Arma dei Carabinieri ha avuto un ruolo fondante. Lavacca coglie anche l’occasione per svolgere una profonda analisi delle politiche integrate che la questione della sicurezza richiede e per illustrare l’ampio ventaglio di azioni che a questo riguardo l’Arma sta conducendo.

La percezione della sicurezza nei piccoli centri

Il Molise è una delle regioni più sicure d'Italia, ma il dato oggettivo non deve ingannare, perchè la percezione della sicurezza rischia comunque di vacillare anche in questo tipo di realtà. Se episodi di illegalità avvengono in una regione dove la criminalità organizzata ha un tessuto diffuso questo fatto sembra quasi normale, ma se accadono in una regione dove questo fenomeno fino a qualche tempo fa era estraneo la percezione si modifica con maggiore velocità e in maniera più traumatica.Leggi tutto

Investimenti in infrastrutture energetiche: tra rischi e opportunità

Carmine Biello porta al dibattito la sua esperienza ventennale nel campo dello sviluppo di strutture energetiche e gli insegnamenti che ne ha tratto. Anche se bisogna lavorare ancora tanto per trovare una soluzione, sicuramente non si può prescindere dal consenso. Tuttavia è bene anche tenere a mente i rischi che la diffusione del processo decisionale può comportare.

Leggi tutto

L’esplorazione delle idee per ripensare le città digitali

La società Ideai di Barcellona ha coordinato questo incontro, seguendo un metodo particolarmente stimolante, quello del “Knowledge Safari”, adottato in tutto il mondo per animare reti di dialogo collaborativo su problemi di particolare interesse in ambito ad esempio lavorativo, economico, sociale, politico o culturale. Le 5 tappe di questo “safari” e le proposte che hanno ottenuto, in ordine, più voti: gestione della conoscenza; web 2.0; concetto di back-office e front-office nei servizi; logica collaborativa nell’e-government; digital divide.

Le tecnologie innovative per la sicurezza partecipata

Non c’è dubbio che in questo preciso momento temporale il tema della sicurezza rappresenta la prima priorità della società e dell’economia italiana. Se ciò può essere dato come assolutamente certo, occorre spendere qualche parola di più per chiarire i termini della parola “sicurezza”; ciò è necessario per definire i diversi attori chiamati a “partecipare” e occorre ricordare come il concetto di “sicurezza” si declina in una serie di applicazioni diverse, anzi molto diverse tra di loro.Leggi tutto

Il ruolo centrale delle analisi delle aspettative del territorio

Le aziende, capita l’importanza del rapporto con gli stakeholders, l’informazione e le relazioni con il pubblico, dovrebbero fare autocritica e cominciare a capire le esigenze del territorio preventivamente alla definizione del progetto, suggerisce Comin. Per quanto riguarda il NIMBY, una volta analizzati i fattori che lo provocano, le soluzioni devono tener presente e non offuscare le voci del dissenso, e riportare il tutto anche ad una più ampia condivisione.

Leggi tutto

Legge 150/00. L’esperienza del Comune di Torino

La situazione del Comune di Torino rispetto all’attività di informazione e comunicazione: quali sono i problemi che si riscontrano oggi? Tra i tanti, innanzitutto il posizionamento della funzione di comunicazione all’interno dell’organizzazione, giocando sugli aspetti professionali, da qui ne deriva un problema di formazione: la comunicazione è fatta di tante forme di competenze che vanno gestite, quindi la formazione diventa fondamentale. Dal punto di vista organizzativo la funzione strategica deve essere collocata al vertice, ed essere trasversale all’organizzazione stessa.Leggi tutto

La forza delle reti sociali al servizio delle città digitali

Quando sento parlare di città digitali mi vengono in mente le Città invisibili di Calvino, ed in effetti la frase più citata di questa opera spiega perfettamente il legame: “Anche le città credono d'essere opera della mente o del caso, ma né l'una né l'altro bastano a tener su le loro mura. D'una città non godi le sette o settantasette meraviglie, ma la risposta che dà a una tua domanda”. Calvino non si riferiva ai servizi per i cittadini ma alcuni dei suoi scritti (penso alle Lezioni americane per la scrittura online) sono ancora straordinariamente attuali. Leggi tutto