Cerca: Città e territorio, Atti FORUM PA 2008

Risultati 51 - 60 di 110

Risultati

Dimensione territoriale della politica e dimensione territoriale della gestione

Giordano Corradini affronta il tema della coerenza tra dimensione territoriale della politica e dimensione territoriale della gestione. Lo scopo degli Enti locali è quello di restituire le risorse alle proprie comunità in termini di sviluppo del benessere. Durante il processo di restituzione ai cittadini, il compito della politica è anche quello di ridistribuire, e ciò è reso possibile grazie alla dimensione gestionale.

Leggi tutto

Integrazione multidisciplinare: medici, infermieri e assistenti sociali insieme per sostenere la persona.

I Medici di medicina generale partecipano attivamente ai processi di integrazione a vari livelli: istituzionale, territoriale, interdisciplinare. Giacomo Milillo, però, pone l’attenzione su un processo necessario per il sostegno e la cura delle persone che vede coinvolte varie figure professionali: l’integrazione multidisciplinare. Secondo il Segretario Generale della FIMMG, il medico generale deve essere affiancato da altre due figure: l’infermiere e l’assistente sociale.

Leggi tutto

La pianificazione come condizione necessaria per lo sviluppo del territorio

L’Assessore Conti apre il suo intervento con una riflessione sulla governance, concetto fondamentale ma il cui uso inflazionato e indiscriminato rischia di nascondere l’assenza di politiche di government. Per affrontare realmente i problemi del governo del territorio Riccardo Conti sostiene la necessità di un ritorno alla formulazione di Piani: Piani che abbiano caratteristiche di nuova generazione, che siano strutturali e non conformativi. Solo dei buoni Piani pubblici garantiscono infatti – spiega Conti – la promozione dell’integrazione e l’apertura di un rapporto innovativo con il mercato.

Sicurezza urbana dedicata alle imprese

L’insicurezza è un costo per le imprese, che però si può rimuovere. La Camera di commercio di Roma sta portando avanti ormai da 10 anni una serie di iniziative per migliorare la vivibilità dell'ambiente socio-economico romano e promuovere tra gli imprenditori una cultura d'uso dei servizi della sicurezza, in modo tale da garantire un incontro efficace tra domanda di sicurezza e offerta di servizi da parte dello Stato.Leggi tutto

Le linee portanti dei Programmi di Governance 2007–2013: il Programma Attuativo Nazionale finanziato dal FAS

Il Quadro Strategico Nazionale 2007-2013 prevede una convergenza dei modelli di programmazione e attuazione delle politiche Fondi Strutturali (FS) e Fondo per le Aree Sottoutilizzate (FAS). La relazione illustra in cosa consiste e come si concretizza questa convergenza, mettendo a raffronto i PON (Programmi Operativi Nazionali) Governance finanziati con Fondi comunitari (in particolare il PON “Governance e Assistenza Tecnica” finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale-FESR) e il PAN (Programma Attuativo Nazionale) Governance finanziato dal FAS.

Leggi tutto

La piattaforma UNCEM- Legautonomie sulle funzioni fondamentali degli Enti Locali

Da più di dieci anni si assiste a numerose iniziative di riorganizzazione delle funzioni fondamentali degli Enti Locali. In questo percorso, un’occasione importante è rappresentata dalla piattaforma di confronto che UNCEM e Legautonomie hanno voluto promuovere alla fine della scorsa legislatura, con l’obiettivo di formulare proposte e linee di indirizzo utili per una riforma razionale ed efficace.

Leggi tutto

Catalizzare l’integrazione

Stefano Inglese ha organizzato questo convegno come prosecuzione del lavoro iniziato con la Conferenza sulle Cure Primarie tenutasi a Bologna nel febbraio 2008. La discussione e l’operatività si svolgono su due assi: quello che riguarda l’integrazione istituzionale ai diversi livelli e quello che presta attenzione alla dimensione dell’integrazione professionale e disciplinare. Scopo dell’evento è quello di partire dalla dichiarazione dei dieci principi di Bologna per rilanciare, riaprire e mantenere viva la discussione sui sistemi di assistenza primaria.

Il ruolo di soggetti costituenti proprio degli Enti Locali

Il sistema di rappresentanza degli Enti Locali non può più essere impostato su una base organizzativa e dinamica propria del vecchio Stato centralista ed è per questo che Uncem e Legautonomie hanno proposto ad Upi e Anci di formare una Confederazione. Nelle parole di Enrico Borghi questo permetterebbe di costruire una propria impalcatura di carattere culturale dalla quale far discendere nuove modalità organizzative.

Leggi tutto

Politiche per la sicurezza: l'importanza della concertazione istituzionale

L'importanza di politiche per la sicurezza concordate e concertate tra i diversi livelli istituzionali è il tema trattato nel suo intervento da Luisa Laurelli, Presidente della Commissione Consiliare Speciale Sicurezza ed Integrazione sociale, Lotta alla Criminalità del Consiglio Regionale del Lazio. In mancanza di questa concertazione possono nascere fenomeni di allarmismo, dovuti alle diverse valutazioni da parte delle istituzioni, mentre politiche divergenti tra loro possono generare effetti negativi dal punto di vista della coesione sociale.

Cure primarie: l’esperienza della Regione Emilia Romagna

I molteplici cambiamenti demografici e le continue trasformazioni dei processi assistenziali mettono in luce un’importante questione: chi gestisce e governa l’intero sistema delle cure primarie? Durante la conferenza nazionale sulle cure primarie di Bologna, anche sulla base del rapporto 2006 dell’OMS, emerse la reale necessità di trovare degli attori che potessero da un lato, guidare il sistema assistenziale, e dall’altro erogare i servizi. La giusta chiave di lettura è, quindi, una corretta integrazione istituzionale ai vari livelli di governo e una maggiore integrazione professionale.