Cerca: Città e territorio, Efficienza, Atti FORUM PA 2008

Risultati 1 - 10 di 15

Risultati

Unione doganale ed integrazione europea

Giuseppe Peleggi apre i lavori del convegno sottolineando come l’Unione doganale sia una delle componenti che, nel processo di costruzione dell’Unione Europea, hanno portato all’attuale livello di integrazione. Il percorso di unificazione dell’Europa è fatto di grandi sogni e piccoli passi, ma è un processo di sviluppo ancora vivo che, nonostante le difficoltà poste dalla globalizzazione, tende a distribuire risorse e benessere.

Leggi tutto

Unione doganale e mercato unico: dall’approvazione delle norme ad un mercato realmente concorrenziale

Sergio Veroli, in rappresentanza di Federconsumatori, auspica che dopo l’approvazione delle norme che tutelano la sicurezza e la qualità dei prodotti e, quindi, la sicurezza dei cittadini, si metta mano alla costruzione di un mercato realmente concorrenziale, soprattutto nel settore dei servizi, e ad un sistema di controllo che funzioni. Il Trattato Europeo che costringe tutti i Paesi alla concorrenza, anche nei settori ex-pubblici, di fatto in Italia ha dato vita alle privatizzazioni ma non alle liberalizzazioni.

Leggi tutto

Nuovo sistema prezzi

Nel 2008, con la legge n° 222, è entrato in vigore il nuovo sistema prezzi. Mario Bruzzone illustra il nuovo sistema mettendolo a confronto con il precedente per capire quali novità sono state introdotte e quali problematiche possono presentarsi. I principali argomenti di discussione vertono sui tetti di spesa previsti per l’anno 2008, sul ruolo delle Regioni e delle aziende in caso di sforamento.

Argos – il sistema automatico di controllo e gestione del Canal Grande

Nel presentare il “sistema che non esisteva”, finalizzato al controllo del traffico e alla video sorveglianza sul Canal Grande, Luigi Tombolino sottolinea la necessità di credere e sponsorizzare l’innovazione per la realizzazione di progetti realmente innovativi. Basato su tecniche di intelligenza artificiale messe a punto e sperimentate in ambito universitario, il progetto Argos testimonia come dall’incontro di innovazione tecnologica e lungimiranza amministrativa possa delinearsi una ottica nuova di amministrare.

Approfondire la valutazione secondo le complesse articolazioni dei livelli qualitativi

Carla Colicelli sottolinea come l’aziendalizzazione e il federalismo abbiano permesso al sistema sanitario di fare dei passi in avanti ma abbiano anche prodotto alcuni problemi aggiuntivi, in primis alcune soluzioni troppo burocratizzate, troppo legate alla dimensione economica e poco attente all’esito degli interventi e alla qualità delle prestazioni pubbliche.Leggi tutto

Sistematizzare i processi valutativi per implementare i percorsi di qualità

Dopo aver specificato le declinazioni del concetto di valutazione Francesco Ripa di Meana sottolinea come la grande discrezionalità e la negazione della possibilità di valutare siano a monte del difficile legame tra Direzione Generale e politica. Per questo FIASO sta lavorando sulla legittimazione di una quindicina di indicatori per proporre un metodo semplice di raggiungere il vero obbiettivo: che in tutta Italia si faccia una valutazione oggettiva e che non ci siano luoghi dove c’è un’ossessione valutativa e luoghi dove non si fa nulla.

Responsabilità territoriali, perequazione e risorse per una sanità valutabile

Quella del bilancio - sostiene Mengozzi - non può essere l’unica priorità della valutazione e una certa visione del federalismo può diventare dirompente perché il processo solidaristico è quello che fino ad oggi ha tenuto in piedi il sistema sanitario pubblico. Mengozzi propone allora di ragionare sull’introduzione dell’obbligatorietà della valutazione purché essa sia sostenuta con le risorse necessarie.Leggi tutto

La valutazione delle performance: l'esperienza della Regione Abruzzo

La relazione prende avvio con la descrizione del contesto di riferimento che, nel 2006, ha determinato l'esigenza di dotarsi di un sistema di misurazione e valutazione delle performance sia delle aziende sanitarie che del sistema sanitario complessivamente inteso. In secondo luogo, si affronta il tema del metodo e dello strumento adottato specificando le ragioni di fondo che hanno determinato l'impiego dello strumento Balanced Scorecard.Leggi tutto

Sistemi di valutazione dei servizi sanitari: indicatori comuni per una migliore valutazione

Data la sua esperienza come Direttore Generale di un’azienda sanitaria, Marco Bonamico sottolinea quanto in sanità sia necessaria una valutazione dei servizi sanitari. Il problema è trovare degli indicatori comuni che permettano una valutazione completa dei risultati. Serve quindi più uniformità tra i vari sistemi in modo che gli esiti delle valutazione possano essere messi a confronto.

L’esperienza della Regione Piemonte in materia di valutazione dei servizi sanitari

Con la legge 3 del 2001 si è stabilito che il potere legislativo in materia sanitaria spetta alle Regioni. Tuttavia si avverte ancora una mancanza di coordinamento tra le varie realtà soprattutto nei confronti di materie quali la clinical governance e la valutazione dei sistemi sanitari.Leggi tutto