Cerca: Città e territorio, Sviluppo e Competitività, Atti FORUM PA 2008

Risultati 1 - 10 di 23

Risultati

Il ruolo delle Regioni nei prossimi censimenti

L’analisi parte da un presupposto: le disparità tra i diversi uffici delle Regioni e delle Province Autonome compromettono il supporto informativo al governo del territorio e indeboliscono l’intero sistema statistico nazionale. Il coordinatore del Cisis interviene spiegando l’attività del Comitato per la statistica per il 2008, facendo riferimenti ai censimenti, dalle iniziative avviate in passato ai prossimi censimenti, infine chiarificando il livello di collaborazione con l’Istat.

Leggi tutto

La realizzazione dell'infrastruttura geografica interregionale

Le normative nazionali ed europee richiedono sempre più un maggiore controllo degli aspetti territoriali e ambientali, per cui risulta essenziale un valido sistema di gestione, elaborazione e consultazione dell’informazione geografica. La condivisione, l’integrazione e la circolarità organizzata del patrimonio informativo, disponibile presso la PA, risulta essere un valido aiuto a supporto di tali attività inerenti il governo del territorio. L’elemento di riferimento infrastrutturale degli Stati membri è la Direttiva INSPIRE.

Leggi tutto

La cooperazione europea dei nostri territori in rete

Carlo Flamment presenta l’iniziativa del Formez per la costituzione di una rete di territori per la cooperazione europea in attuazione di due interventi del Dipartimento della Funzione Pubblica: i Progetti “Territori innovativi”e “Territori in Rete per l’Europa”. Scopo della proposta – a cui alla data del convegno avevano aderito già più di 200 territori – è quello di evidenziare le esperienze di successo nel settore della programmazione e della cooperazione internazionale per favorire uno scambio di esperienze e di know how.

Una strategia bottom up per la competitività dell'Italia

Pierciro Galeone indica nella incapacità del Sistema Italia di far valere le relazioni di mercato un primo elemento di rallentamento per la competitività. Rilevando la difficoltà per l’Italia di attenersi alla Direttiva Bolkstein, a causa della disarticolazione del nostro sistema, propone un approccio agli obiettivi di competitività che da top down si trasformi in bottom up: si definisca una road map per i Comuni, richiedendo di conseguenza un atteggiamento coerente da parte di Stato e Regioni.

L'infrastruttura geografica interregionale basata sulla conoscenza del territorio

Nel parlare di realizzazione dell’infrastruttura geografica interregionale non si può non fare riferimento alla Direttiva Europea sull’argomento (Direttiva 2007/2/CE - INSPIRE). Quali sono le sue caratteristiche e le finalità, e come possono essere declinati nel contesto della realtà italiana? Quali vantaggi consente un’infrastruttura geografica uniforme a livello nazionale?

Leggi tutto

Investimenti in infrastrutture energetiche: tra rischi e opportunità

Carmine Biello porta al dibattito la sua esperienza ventennale nel campo dello sviluppo di strutture energetiche e gli insegnamenti che ne ha tratto. Anche se bisogna lavorare ancora tanto per trovare una soluzione, sicuramente non si può prescindere dal consenso. Tuttavia è bene anche tenere a mente i rischi che la diffusione del processo decisionale può comportare.

Leggi tutto

Il ruolo centrale delle analisi delle aspettative del territorio

Le aziende, capita l’importanza del rapporto con gli stakeholders, l’informazione e le relazioni con il pubblico, dovrebbero fare autocritica e cominciare a capire le esigenze del territorio preventivamente alla definizione del progetto, suggerisce Comin. Per quanto riguarda il NIMBY, una volta analizzati i fattori che lo provocano, le soluzioni devono tener presente e non offuscare le voci del dissenso, e riportare il tutto anche ad una più ampia condivisione.

Leggi tutto

Introduzione, Presentazione Manifesto Pimby "Partecipare per Decidere"

È possibile raggiungere decisioni strategiche legittimate in materia di infrastrutture? E come si colloca la possibilità effettiva di costruire infrastrutture con il coinvolgimento dei cittadini e il rispetto dell’ambiente? La mission dell’associazione PIMBY è proprio quella di promuovere questo dialogo. Tema ricorrente è quello del superamento della cosiddetta “Sindrome NIMBY” e l’affermazione di una cultura diversa, positiva rispetto a quelle infrastrutture di cui l’Italia oggi ha bisogno.

Leggi tutto

Un processo decisionale efficace e democratico per le realizzazioni infrastrutturali

Per coniugare la necessità di colmare il gap infrastrutturale italiano con la giusta richiesta di partecipazione al processo decisionale di tutti i livelli istituzionali e dei cittadini dei territori interessati Astrid ha elaborato da tempo la proposta di una semplice procedura innovativa. Bassanini ne illustra i due aspetti, che ruotano sulla fase di decisione strategica e su quella di localizzazione, e la aggiorna esprimendo la necessità di una legge sul dibattito pubblico.

Progetto operativo di assistenza tecnica alle Regioni dell'obiettivo convergenza

Migliorare la conoscenza delle Regioni sulla normativa comunitaria in formazione, in modo tale da consentire alle stesse una piena partecipazione al processo di formazione del diritto comunitario. È questo uno degli obiettivi del Progetto Dipartimento Politiche Comunitarie Presidenza del Consiglio dei Ministri presentato nella relazione; un progetto che vuole rispondere a fabbisogni specifici delle Regioni con le quali è stato attivato un confronto per rilevare le carenze maggiori.

Leggi tutto