Cerca: Città e territorio, Sviluppo e Competitività, Atti FORUM PA 2009

Risultati 1 - 10 di 41

Risultati

Il Forum Nazionale sui Patrimoni Immobiliari Pubblici: valorizzare le best practice per diffondere una nuova cultura e prassi manageriale nel settore

Il Forum Nazionale sui Patrimoni Immobiliari Pubblici si propone di esplorare gli attuali scenari di sviluppo dei processi di gestione e valorizzazione dei patrimoni immobiliari pubblici, tentando di analizzare i nodi aperti del settore. Al tempo stesso l'obiettivo è quello di valorizzare le esperienze più innovative realizzate in partnership tra gli Enti Pubblici e gli operatori privati, allo scopo di favorire la diffusione di una nuova cultura manageriale ancora poco presente nell'ambito dell'Amministrazione Pubblica.

Lo sviluppo sostenibile del territorio: il Piano strategico Città delle Bormide

La presentazione illustra il Piano strategico della Città delle Bormide, promosso dalla Provincia di Savona in attuazione del Piano Territoriale di Coordinamento provinciale.Leggi tutto

Adriatico e Mar Nero: due euroregioni a confronto

Alberta De Lisio introduce gli ospiti e il tema dell’incontro, in cui si vogliono confrontare le esperienze dell’Euroregione Adriatica, nata nel 2006, e dell’Euroregione del Mar Nero, nata nel 2008, sottolineando che il convegno si inserisce in un momento particolarmente importante per la cooperazione internazionale.

Corridoio 8: stato dell’arte e priorità

A che punto è la costruzione del Corridoio 8 e, in particolare, quali sono le priorità per la Repubblica di Macedonia? L’intervento tenta di tracciare lo stato dell’arte di quest’opera, considerata strategica e fondamentale per l’integrazione e lo sviluppo economico delle aree interessate. Il Corridoio 8, di cui si parla fin dal 1990, collega le regioni adriatico-ioniche con l'area balcanica e dei Paesi del Mar Nero.Leggi tutto

Trasporti transnazionali: il Corridoio 8 per l’integrazione europea

Guglielmo Ardizzone, dopo aver letto il messaggio di saluto del ministro degli Esteri Franco Frattini, in cui si sottolinea l’importanza della cooperazione transfrontaliera internazionale, presenta alcune riflessioni sul Corridoio paneuropeo 8, l’asse di trasporto multimodale che si sviluppa lungo la direttrice ovest–est e che dovrebbe collegare le regioni adriatico-ioniche con l'area balcanica e dei Paesi del Mar Nero.Leggi tutto

Adriatico e Mar Nero: le ragioni di una cooperazione

La relazione illustra le motivazioni che hanno spinto il Congresso del Consiglio d'Europa a promuovere la costituzione delle euroregioni dell’Adriatico e del Mar Nero; prima fra tutte, quella di valorizzare le potenzialità degli enti locali e regionali per affrontare, secondo un approccio integrato, le principali problematiche tipiche dei due bacini.Leggi tutto

Dalle euroregioni una chance per risolvere problemi di portata transnazionale

Qual è il ruolo delle euroregioni nell’Europa di oggi e nell’Europa che si sta cercando di costruire? Obiettivo significativo delle euroregioni è innanzitutto fare in modo che i vari territori non solo svolgano bene le proprie funzioni, ma si mettano insieme per gestire progetti e problemi più ampi. Ad esempio, i territori che fanno parte dell’Euroregione Adriatica possono discutere e confrontarsi su come gestire l’ambiente marino e la pesca.Leggi tutto

Adriatico e Mar Nero: collaborazione tra le euroregioni e rilancio del Corridoio 8

Nella sua introduzione al convegno “Adriatico e Mar Nero: due euroregioni protagoniste in Europa”, Michele Iorio ricorda l’obiettivo principale che si vuole ottenere dall’incontro/confronto tra queste due esperienze, ovvero riprendere e approfondire l’idea del Corridoio 8, l’asse di trasporto multimodale che si sviluppa lungo la direttrice ovest–est e che collega le regioni adriatico-ioniche con l'area balcanica e dei Paesi del Mar Nero. Un asse di importanza strategica per lo sviluppo delle aree di interesse delle due euroregioni.Leggi tutto

Le città italiane al centro della dinamica pubblica. Palermo.

In questa lunga intervista Diego Cammarata affronta i nodi cruciali dello sviluppo delle città metropolitane, dal tema delle risorse a quello della trasparenza, dalle infrastrutture all’integrazione, concentrandosi poi sulla situazione specifica del capoluogo siciliano dove – sostiene il Sindaco – bisogna evitare di ripetere l’errore del passato: l’eccessiva penetrazione del settore pubblico rispetto al settore privato.

Le città italiane al centro della dinamica pubblica. Palermo.

Nell’ambito dei “Colloqui a scena aperta” Stefano Rolando prosegue con il Sindaco di Palermo la riflessione sulle grandi città italiane inaugurata a Forum PA 2008 con Letizia Moratti. L’intervento di Cammarata affronta i nodi cruciali dello sviluppo delle città metropolitane, dal tema delle risorse a quello della trasparenza, dalle infrastrutture all’integrazione, concentrandosi poi sulla situazione specifica del capoluogo siciliano dove – sostiene il Sindaco – bisogna evitare di ripetere l’errore del passato: l’eccessiva penetrazione del settore pubblico rispetto al settore privato.