Cerca: Città e territorio, Sviluppo e Competitività

Risultati 31 - 40 di 461

Risultati

Rieti a caccia di professionisti della rigenerazione urbana: call aperta fino al 31 marzo

Rena con il supporto di snark, di esperti nazionali e cittadini attivi, in collaborazione con Monte dei Paschi di Siena e il Comune di Rieti, ha dato vita ad NexT Snia Viscosa, un progetto fondato su un metodo di lavoro collaborativo.

Leggi tutto

Al via il DataLab Lazio Tour. I dati pubblici arrivano in provincia

Parte da Formia (LT), il prossimo 9 aprile, il DataLab Lazio Tour: il ciclo di cinque incontri nelle province laziali realizzato all’interno del progetto regionale Open Data Lazio.

Leggi tutto

Acquisto di immobili, la classifica dei Comuni

Palazzi, edifici, prefabbricati e terreni di proprietà comunale. Quanto si investe ogni anno per il loro acquisto? La classifica di openbilanci vede Roma in testa. Nel 2012 la Capitale spendeva €526 pro capite per l’acquisto di immobili. Subito dietro Venezia e Milano.

Leggi tutto

Senza Fili Senza Confini: soluzioni partecipate contro il divario digitale

A Verrua Savoia, in Piemonte, è nato un singolare operatore di comunicazione. Un’associazione di promozione sociale ha sviluppato infatti una soluzione per superare divario digitale. La condivisione delle risorse in forma solidale consente una significativa riduzione dei costi di acquisto della banda e delle apparecchiature. La partecipazione attiva dei cittadini al processo gestionale minimizza quelli di mantenimento. A questo modo gli abitanti di un piccolo Comune di campagna possono avere Internet a banda larga, pagando solo 50 Euro all’anno.

Leggi tutto

Come estrarre valore dai dati, una soluzione open

Spesso le opportunità offerte dall’apertura dei dati relativi ad un determinato territorio sono difficili da cogliere, a causa della mancanza di interoperabilità tra le banche dati e della carenza di risorse di cui soffrono gli enti locali. Lo sviluppo di soluzioni ad hoc appare impossibile per la maggior parte dei Comuni, così in questa sede proponiamo un modello di conoscenza – sviluppato da DISIT per la Regione Toscana e il Comune di Firenze - che consente l'interconnessione, lo stoccaggio e la successiva interrogazione di dati da fonti diverse.

Leggi tutto

IBM a città e regioni il programma di donazioni Smarter Cities Challenge

IBM Smarter Cities Challenge, che da quattro anni aiuta le città a migliorare i propri servizi, invita le Amministrazioni locali a richiedere l’assistenza dei team di problem-solving messi a disposizione gratuitamente da IBM.

Leggi tutto

Europe Direct Roma: pubblicata la Guida alle opportunità di finanziamento UE 2014-2020

E' online la Guida alle opportunità di finanziamento dell'UE 2014-2020, edita dallo Europe Direct Roma e finalizzata ad illustrare al pubblico le opportunità dei finanziamenti diretti ed indiretti per il periodo di programmazione 2014-2020.

Leggi tutto

Oltre la sharing economy: dopo l'anno di Uber, il 2015 dei territori

Alle istanze e alle iniziative di sviluppo collaborativo già avviate nelle città e nei territori, al loro replicarsi e al loro rafforzarsi e gemellarsi, dedichiamo l’impegno di quest’anno, portando in giro con OuiShare il progetto Sharitories e il Toolkit per Territori Collaborativi. Intanto, per chiudere un 2014 ricco di stimoli e novità, proponiamo una raccolta dei contributi e delle iniziative che ci hanno accompagnato nella scoperta e nell’analisi di un fenomeno che aveva promesso di diventare un tormentone… e che ha mantenuto le promesse.

Leggi tutto

Aperte le iscrizioni al Master in "Design of People Centered Smart Cities" - II edizione

Sono aperte le iscrizioni per la seconda edizione del Master in "Design of People Centered Smart Cities" di Università Roma Tor Vergata, Dipartimento Scienze e Tecnologie della Formazione, in convenzione con FORUM PA, I.S.I.A – Istituto Superiore per le Industrie Artistiche e IBM.

Leggi tutto

Open data e innovazione, la scelta di Parma

Primo Comune a “5 stelle" (e prima di salire agli onori della cronaca per aver ospitato l'adunanza dei dissidenti del Movimento) Parma, sotto la guida dal sindaco Pizzarotti, aveva fatto parlare di sé per le modalità di selezione della squadra di governo locale. “A cosa servono i grandi nomi per la città? L’importante sono le competenze e la voglia di fare", aveva affermato il neo-eletto. A poco più di due anni dall’inizio del nuovo corso dell’amministrazione parmense, abbiamo intervistato Giovanni Marani, Assessore all’Innovazione tecnologica oltre che alle Politiche Giovanili e allo Sport.

Leggi tutto