Cerca: Città e territorio, big society

3 risultati

Risultati

Community organizer superstar. Alle origini dell’auto-organizzazione di comunità

Il community organizing è legato alla Chicago industriale degli anni ’30 e al nome del sociologo Saul Alinsky che ne ha fatto un vero e proprio metodo di lotta per le comunità spossessate del diritto al selfrule, quintessenza della democrazia americana. Da allora il community organizing ne ha fatta di strada, arruolando negli anni ‘80 un giovane Barack Obama e arrivando, con le modifiche del caso, nell’Europa odierna della Big Society. Ne parliamo con Mattia Diletti, Ricercatore presso la Facoltà di Scienze Politiche, Università La Sapienza di Roma.

Leggi tutto

I civic entrepreneurs e l'open government in formato local

Per una strana sindrome delle parole può succedere che un’espressione, proprio quando prende piede, inizi ad aleggiare nei discorsi fino quasi a rarefarsi...con il risultato che, pur usata da tanti, non si capisce bene dove  e come diventi pratica. Mentre l’”open government” comincia a correre il rischio, dalla Gran Bretagna della Big Society arriva un modello che sembra far "atterrare" nei territori questo approccio di governo, sostenendo una figura chiave che per definizione " non è  pubblica né privata né sociale". Parliamo dei civic entrepreneurs, dei “Bill Gates e Steve Jobs della Big society”, di quelli che creano interfacce attraverso cui i cittadini possono partecipare, innovare e co-creare con facilità. Ne ha parlato Nat Wei, UK Government Chief Adviser on Big Society, recentemente a Roma.

Leggi tutto

Big Society in costruzione. Da Londra a Roma, istruzioni per l’uso

La Big Society è sbarcata a Roma con  Nat Wei, Consulente capo del Governo di Cameron sul programma Big Society. In un convegno sul tema, la Fondazione Roma ha ospitato la relazione del più giovane tra i Lord della Camera Alta che, con pochi paroloni e molta concretezza, ha spiegato le fasi e gli elementi del Programma del governo inglese per dare forma a questa nuova (eppure antica) visione del vivere comune, in cui la comunità è al centro della produzione, oltre che della fruizione, dei servizi.

Leggi tutto