Cerca: innovazione

Risultati 121 - 130 di 150

Risultati

Intervento al convegno " L’attuazione nelle Province del D.lgs 150/09":l'esperienza della Provincia di Roma

Serena Visintin parla della sua esperienza nell'applicazione del D.lgs 150/09 alla Provincia di Roma, esperienza caratterizzata da grande entusiasmo e grande sinergia che hanno portato ad una profoda riorganizzazione del sistema della Provincia con un graduale abbattimento dei costi e del personale.

Leggi tutto

Linee di interpretazione e di indirizzo per l'attuazione del D.lgs 150 nelle Provincie: l'esperienza della Provincia di Pisa

Giuliano Palagi descrive il metodo di lavoro del Comitato per l'attuazione del D.Lgs. 150/2009 nelle Provincie.

Non tutto si può attuare quindi sono stati selezionati alcuni temi su cui intervenire per fornire delle indicazioni utili agli enti che hanno un'autonomia costituzionalmente garantita. L'obbiettivo è stato quello di creare uno strumento leggero ed il risultato è stato un documento condiviso sia dai soggetti incaricati di attuare il decreto sia dai soggetti destinatari della riforma.

Intervento al convegno " L’attuazione nelle Province del D.Lgs. 150/09"

Gaetano Palombelli parla del lavoro svolto dal Comitato di attuazione della riforma ed in particolare dell'importanza della firma di un protocollo d'intesa con la commissione di vigilanza CIVIT per migliorare il  lavoro di monitoraggio delle performance delle amministrazioni al fine di stimolare un confronto che fornisca elementi utili per un corretto funzionamento dei sistemi di valutazione interni.

Leggi tutto

Intervento al convegno " L’attuazione nelle Province del D.Lgs. 150/09": il lavoro dell'UPI

L'UPI ha colto con interesse la sfida dell'attuazione del D.Lgs. 150/09 e ha ottenuto risultati interessanti.

Tiziano Lepri spiega il ruolo importante svolto dall'UPI e quali sono le caratteristiche che gli hanno consentito di svolgere al meglio tale ruolo.
 In particolare il fatto che la Provincia come ente si presta bene alle sperimentazioni ed inoltre la caratteristica dell'UPI di essere il centro di un sistema di relazioni istituzionali locali, elemento molto utile per offrire assitenza e fornire modelli per il sistema istituzionale territoriale.

Intervento all'intervista di Stefano Rolando al convegno " Non sprecare la crisi. La PA come management"

Secondo Monica Parrella la dirigenza pubblica è una classe dirigente poichè il ruolo del pubblico e dei suoi manager nel nostro Paese è estremamente rilevante. Il manager della P.A. attraverso la riforma Brunetta ha più poteri nel negoziare le risorse, maggiori poteri gestionali e più responsabilità. Il suo ruolo è essenziale e il decisore pubblico è attento alle sue proposte e alle sue opinioni.

Leggi tutto

Intervento all'intervista di Stefano Rolando al convegno " Non sprecare la crisi. La PA come management"

Secondo Cinzia Bricchi è importante la collaborazione tra ceto politico e manager pubblico e la qualità di tale collaborazione. Riguardo la crisi è necessaria una rifunzionalizzazione della spesa pubblica, sviscerando il bilancio per capire dove le risorse sono sprecate. Ci vuole una cultura della gestione delle risorse. Riguardo la valutazione dell'operato della dirigenza pubblica la Bricchi afferma che essa deve essere credibile e cioè deve valere per tutti e va programmata in modo efficace.

Intervento all'intervista di Stefano Rolando al convegno " Non sprecare la crisi. La PA come management"

Secondo Giorgio De Rita la dirigenza pubblica è una classe dirigente per l'importanza delle decisioni che si prendono e la consapevolezza che il lavoro che si svolge incide su numerosi processi. Da parte del manager pubblico è necessaria una capacità di arricchimento continuo del proprio bagaglio personale di conoscenze. Per il manager pubblico la difficoltà risiede nell'avere un metro di valutazione riguardo soprattutto la redditività sociale.

Leggi tutto

Intervento all'intervista di Stefano Rolando al convegno " Non sprecare la crisi. La PA come management"

La responsabilità rispetto al ruolo e ala consapevolezza di essere classe dirigente è importante secondo Michele Camisasca. Nella P.A. ci sono le condizioni per essere classe dirigente con tutte le responsabilità del caso ma è necessario conquistare gli spazi giusti. Parla anche della responsabilità rispetto alla crisi: da come si fanno funzionare le macchine amministrative si può cambiare la possibilità di sopravvivere alla crisi.

Leggi tutto

Internazionalizzazione dell’Università: la nuova piattaforma degli accordi internazionali

In questa particolare fase storica emerge chiaramente l’importanza capitale della internazionalizzazione della università, percorso obbligatorio che consente loro di rafforzare la propria competitività sul mercato globale della conoscenza.

La P.A.ha il dovere di sostenere tale processo e nell’ultimo anno MAE, MIUR e CRUI hanno svolto un lavoro di squadra volto a delineare strategie - comuni e condivise - di sostegno alla internazionalizzazione delle università.

Leggi tutto

Presentazione dei Vincitori del III Avviso (Elisa III)

“Vorrei sottolineare degli aspetti molto positivi emersi dal percorso del programma ELISA”. Così il Ministro Fitto ha apertoi l suo intervento di presentazione dei progetti vincitori del III Avviso del programma Elisa. Continuando, ha messo l’accento sulla sinergia proficua dei diversi livelli istituzionali, sulle aggregazioni, sulle ampie opportunità che si aprono in materie centrali per la riforma sul federalismo. “Per questo – ha concluso – è importante mantenere aperta la programmazione ELISA, anche in un periodo finanziariamente difficile”.