Cerca: open government data

Risultati 11 - 20 di 49

Risultati

Una strategia europea per l'open data

Con una nota stampa rilasciata ieri, 12 dicembre, la Commissione Europea ha presentato, tramite la commissaria Neelie Kroes (guarda il video) una comunicazione ufficiale finalizzata a valorizzare gli Open Data tra i paesi europei.

Leggi tutto

Open data, PA 2.0 e G-cloud: una strategia per l’open government italiano

Obiettivo open government: questa la strategia per una Pubblica Amministrazione che, di fronte a una crisi non solo economica ma anche di identità, deve trovare nuovi modelli operativi. In Italia, a livello locale, ci sono già esperienze importanti in questo senso. Valorizzarle e metterle a sistema è il passo successivo. Oggi il ministro Renato Brunetta ha presentato un programma che va proprio in questa direzione e inserisce nell’agenda politica nazionale le azioni necessarie per creare una “PA aperta”, sul modello di quanto stanno già facendo, ad esempio, Stati Uniti, Gran Bretagna, Canada. PA 2.0, G-cloud e Open data sono le parole chiave di questa strategia. Un portale che mette a disposizione i dati aperti della PA e un contest per progettare soluzioni utili e interessanti basate sull’utilizzo di dati pubblici sono le prime iniziative messe in campo.

Leggi tutto

Dati aperti, politica e democrazia: il caso dei bocciati del MIUR

Se i dati dei bocciati nella scuola statale forniti dal Ministero dell’Istruzione sono taroccati come dice Repubblica o sono solo “parziali” come dice il Ministero è senz’altro importante, ma non modifica di una virgola il mio ragionamento. Ad oggi l’opinione pubblica non ha dati certi su un elemento così importante per un Paese come il risultato scolastico, non della tornata di scrutini appena finita, ma di quella dell’anno scorso, del 2010. I dati pubblici non sono del Ministero che li dà a chi vuole e come vuole, sono dei cittadini...

Leggi tutto

Legge 104, open data e controllo sociale

La legge 104, quella che prevede permessi per assistere familiari affetti da handicap o da malattie invalidanti, accende da sempre gli animi. Il tema ha totalizzato sul nostro sito già oltre 300.000 lettori, più di 3.000 commenti e un’attenzione sempre costante da quando tre anni fa Brunetta cominciò ad occuparsene. È una testimonianza certa che lì c’è un nervo scoperto: basta leggere  i vostri interventi per aver chiara la forte polemica che sussiste tra chi difende i propri diritti e rivendica un’attenzione dello Stato alla propria condizione di fragilità e bisogno e chi denuncia abusi e soprusi in nome di un’assistenza a volte solo evocata, più che effettivamente svolta. Di fronte a questo stato di cose vederci chiaro era difficile: i dati che c’erano erano nebulosi e aggregati in macro categorie di enti, i confronti erano impossibili. Ora la nebbia in buona parte si dirada e possiamo esaminare il fenomeno in ogni dettaglio. Il cosiddetto "collegato lavoro"della fine del 2010 ha, infatti, introdotto l'obbligo della comunicazione al Dipartimento della Funzione Pubblica dei dati relativi ai permessi fruiti dai dipendenti pubblici in base alla legge 104.

Leggi tutto

Linee guida per la stesura di convenzioni per la fruibilità di dati delle pubbliche amministrazioni

Stando a quanto contenuto nel Codice della PA Digitale (CAD) le amministrazioni devono stipulare - attenendosi alle linee guida emanate da DigitPA - delle convenzioni per consentire l’accesso alle banche dati di cui sono titolari. In realtà già la versione precedente del CAD prevedeva qualcosa di simile, ma ciò che cambia è l’esistenza di linee guida specifiche a cui le amministrazioni devono adeguarsi.

Leggi tutto

Un database mondiale per gli open data

Il 30 giungo scorso, in concomitanza con l'annuale conferenza di Open Knowledge Foundation (OKCon 2011), è stata lanciata la versione alpha di DataCatalogs.com, un nuovo progetto che intende “tenere traccia” di tutte le iniziative per open data in giro per il mondo.

Leggi tutto

Agenda digitale: i progressi compiuti sono in open data

La Commissione europea ha pubblicato un quadro di valutazione che illustra i progressi compiuti dall’Unione e dagli Stati membri verso la realizzazione degli obiettivi convenuti nell’ambito Agenda digitale europea a un anno dal suo avvio. Tenendo fede all’impegno assunto per una strategia aperta sui dati, la Commissione europea ha reso pubbliche in linea le proprie raccolte di dati e le statistiche, permettendo a chiunque di analizzarle e di trarne conclusioni.

Leggi tutto

Ideamocracy, idee per l'e-democracy in Emilia-Romagna

Si chiuderà la settimana prossima il concorso di idee per lo sviluppo di applicazioni web o mobile che aiutino a migliorare la partecipazione dei cittadini alle politiche pubbliche organizzato dalla Regione Emilia-Romagna. In palio un primo premio di 3.000 euro e 4 iPad 2. Le iscrizioni sono aperte fino al 23 maggio, con una proroga di 7 giorni rispetto alla deadline iniziale per far fronte a diverse richieste in tal senso formulate da persone interessate a partecipare.

Leggi tutto

Presentato APPSFORITALY: tirate fuori un dataset entro settembre per partecipare

Nel corso del convegno “Open data: dalle parole ai fatti”, il 10 maggio a FORUM PA è stato presentato APPSFORITALY, il concorso su dati pubblici, organizzato da Associazione Italiana per l’Open Government, IWA e TopIX.

Come gli organizzatori avevano anticipato, APPSFORITALY si propone di premiare l’utilizzo creativo di dati pubblici liberati in formato open...continuando così ad avanzare sulla strada della realizzazione dell’open data italiano "dal basso".

Leggi tutto

On line la registrazione del convegno "Open data: dalle parole ai fatti"

Pubblichiamo on line la registrazione del convegno di oggi 10 maggio 2011 alle ore 15.00 a FORUM PA "L’open data: dalle parole ai fatti".

Leggi tutto