Cerca: protocollo informatico

Risultati 11 - 20 di 28

Risultati

Siav digitalizza la cultura musicale racchiusa nel Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli

Siav ha realizzato oltre 1.500.000 immagini digitali delle opere custodite nella Biblioteca del Conservatorio San Pietro a Majella. Un patrimonio culturale di grandissimo valore, costituito da manoscritti, stampe rare, libretti d'opera e partiture musicali, molte delle quali autografe. La digitalizzazione permette di accedere più facilmente a opere preziose conservate in archivi storici e musei, senza il rischio di danneggiarle.

Leggi tutto

Laives comune virtuale

Il Comune altoatesino di Laives, in provincia di Bolzano, si affida a Siav. Da oggi, con lo sportello del cittadino, più trasparenza ed efficienza, e meno sprechi nella gestione delle pratiche, grazie all'eliminazione della carta.Un unico sportello dove è possibile inoltrare richieste, presentare e ritirare la documentazione, ottenere informazioni, iscriversi alle attività comunali, richiedere contributi, e così via.

Leggi tutto

Evoluzione del modello conservativo nel contesto digitale

Maria Grazia Pastura introduce il tema della dematerializzazione degli archivi e della conservazione del materiale archivistico a partire dalle normative emanate, nel corso degli anni, in materia di trasparenza dell’azione amministrativa, di riservatezza e di protocollo informatico. Individua nella organizzazione della documentazione e nella conservazione di archivi permanenti una prospettiva verso cui muoversi per il futuro e questo è possibile mediante una reingegnerizzazione delle procedure e l’utilizzo della tecnologia informatica.

La governance dell'innovazione nella PA centrale: ruolo e linee strategiche della Conferenza Permanente per l'innovazione tecnologica

Nella presentare il convegno, Santa Brancati effettua una individuazione delle linee strategiche dell’innovazione tecnologica contenute nel Codice dell’Amministrazione Digitale, soffermando la sua attenzione sugli obiettivi dell’innovazione tecnologica e sulla e sulla modalità di attuare le scelte strategiche contenute nelle direttive Ministeriali.

Leggi tutto

C.I.G.S. – DATA FEDERATION

De Vecchis affronta le problematiche legate alla gestione documentale, alla interoperabilità dei dati e alla portalizzazione relative al Ministero del Lavoro. Dal 2003 il Ministero si è dotato di un sistema di protocollazione automatica dei documenti. La tecnologia proposta si basa sulla costruzione di metadati virtuali e il portale parla su modello virtuale.

Leggi tutto

L’ICT nell’Arma dei Carabinieri

L’Arma dei Carabinieri, essendo una forza militare di polizia a competenza generale, si interfaccia con una pluralità di realtà anche esterne a quella della difesa, rendendo così necessaria la creazione di un centro di competenza. Sotto l’aspetto dell’ICT, nell’Arma è stata realizzata una infrastruttura telematica in stretta aderenza con gli obiettivi dell’e-government in quanto improntata alla più ampia condivisione delle informazioni sia a livello interno che esterno.

Leggi tutto

L'Open Data Format: una soluzione per preservare nel tempo

Maria Grazia Filippini impronta il suo intervento sul concetto di “open” sottolineando quanto questa caratteristica sia importante e necessaria per preservare nel tempo dati e informazioni.Leggi tutto

La Guardia di Finanza: nuove infrastrutture tecnologiche e esternalizzazioni dei servizi logistici

Maurizio Muscarà illustra l’articolato programma di rivisitazione dei processi e dei sistemi informativi intrapreso all’interno della Guardia di Finanza. Si tratta di soluzioni tecnologiche e organizzative che consentiranno di disporre di un’infrastruttura tecnologica integrata per le esigenze di formazione, gestione e trasmissione delle informazioni. Presenta il nuovo sistema che prevede un documento unico matricolare, un protocollo informatico, e uno strumento di raccolta della documentazione finalizzato all’attività di analisi ed intelligence.Leggi tutto

Il comune di Anzola e la realizzazione del protocollo informatico: il back-office e le sue problematiche

Patrizia Saggini ha curato nell’ambito del progetto DocArea la realizzazione del protocollo informatico. Si tratta di un’attività che attiene alla gestione del back-office e ha un forte impatto tecnologico e organizzativo. Le leve organizzative in questione sono: l’analisi dei procedimenti, il titolario per la classificazione dei documenti e il manuale di gestione. Sono tutti strumenti di natura archivistica che non appartengono alla cultura degli operatori per cui sulle difficoltà organizzative intrinseche si innestano deficit culturali.Leggi tutto

Il processo di informatizzazione dei registri

Dal 2003 il Ministero del Lavoro si è dotato di un sistema di protocollazione automatica che è stato esteso via via dagli uffici centrali a quelli periferici; ciò che però ancora manca è un sistema di gestione dei documenti. Leggi tutto