Cerca: progettazione partecipata

Risultati 21 - 27 di 27

Risultati

Udine, orti urbani da Oscar

Socializzazione, solidarietà, educazione, innovazione, economia locale sostenibile, hanno reso l'esperienza udinese un modello per molte città italiane. Non a caso Udine è stata nominata “capofila nazionale” per la rete degli orti urbani di Coldiretti e Campagna Amica. Il verde urbano autogestito, in quanto bene comune, diventa occasione di socializzazione e aggregazione. L’autogestione stavolta non è protesta, ma collaborazione. Anche questa è la Smart City.

Leggi tutto

Città eco-sostenibili: il passo è lento, ma la sensibilità cresce

L’obiettivo della completa dismissione delle illuminazioni ritenute inquinanti previsto a livello europeo è ancora lontano. Eppure cresce la sensibilità al tema dell’efficienza energetica. Prendiamo il focus sulle utilities ambientali pubblicato dall’Istat e cerchiamo di fare un po’ di luce (è il caso di dirlo) sulla situazione delle nostre province. Illuminazione, rifiuti, acqua e energia: quali scelte in materia di eco management stanno compiendo le città? Non limitiamoci a leggere i dati, ma ragioniamoci su (con una buona dose di autocritica).

Leggi tutto

Verso Jesolo 2020. Dall’ascolto alla responsabilità condivisa

Da poco più di un anno la città veneta, con i suoi circa 25.000 abitanti, è impegnata in un esercizio strategico di immaginazione. Jesolo 2020 infatti è il progetto che intende arrivare alla definizione di un Piano di Assetto del Territorio (PAT) partecipato, cioè disegnato a partire dalle visioni, dalle esigenze e dalle priorità dei suoi cittadini, singoli e associati. A guidare il processo l’Ufficio Pianificazione del Comune in tandem con l’Ufficio Comunicazione. Concentrandoci sulla fase dell’ascolto, abbiamo chiesto a Barbara Tonetto, responsabile dell’Ufficio Comunicazione di ragionare con noi su cosa significhi “ascoltare” per una pubblica amministrazione. “Io credo – sostiene - che l’evoluzione naturale dell’ascolto sia la partecipazione e che questa evoluzione porti ad una nuova definizione dei ruoli". Al centro c’è il concetto di responsabilità.

Leggi tutto

Customer Satisfaction Management: i contest on line come strumento di co-progettazione

Di contest on line abbiamo già parlato in diverse occasioni e ne abbiamo anche realizzato uno, che si è da poco concluso, per trovare “Idee per una PA migliore”. Oggi vogliamo provare a capire se e in che modo uno strumento come il contest di idee può inserirsi all’interno di un processo di customer satisfaction management. Ne abbiamo parlato con Marcello Verona, promotore dell’Ideario per Cagliari, un’iniziativa nata dal basso dopo l’elezione a sindaco di Massimo Zedda nel maggio scorso, per condividere, discutere, approvare o disapprovare nuove idee per la città. Marcello Verona collabora su progetti web per la PA da circa 10 anni, soprattutto con il Formez; open government, digital agenda 2020 e civic hacking sono attualmente i focus su cui lavora, dividendosi tra Cagliari e Bruxelles.

Leggi tutto

Mo-Net: esperimenti di co-design per la Rete Civica del Comune di Modena

Claudio Forghieri ci ha spiegato in un’intervista cosa si intende per “co-design dei servizi pubblici” e come in questo processo si inseriscano le metodologie e gli strumenti di rilevazione della Customer satisfaction. "Mo-Net", la Rete Civica del Comune di Modena nata nel 1995 e di cui lo stesso Forghieri è responsabile, rappresenta un’esperienza importante in questo senso. Vi raccontiamo cosa è stato fatto e quali saranno i prossimi sviluppi.

Leggi tutto

Per una PA "partecipata" e "social": dalla rilevazione della Customer satisfaction al co-design dei servizi pubblici

Rilevare la soddisfazione degli utenti non dovrebbe mai essere un processo fine a se stesso, ma solo un primo passo sulla strada del miglioramento dei servizi pubblici. Quando poi il servizio viene non solo migliorato, ma addirittura progettato insieme all’utente, o meglio grazie al feedback che da questo utente arriva, possiamo parlare di “co-design dei servizi pubblici”. Ma quali sono i presupposti e gli strumenti per mettere in pratica un percorso di questo tipo? Lo abbiamo chiesto a  Claudio Forghieri, che segue da molti anni la realizzazione di progetti innovativi nel campo della comunicazione e dell’e-government e dal 1995 è responsabile di "Mo-Net", la Rete Civica del Comune di Modena.

Leggi tutto

Da Modena a Roma. Lo Urban Creativity Camp a FORUM PA 2011

Il connubio tra idee e tecnologie innovative viene sperimentato in un crescente numero di settori, in nome dell’alto potenziale che gli si riconosce nell’attuale crisi di sostenibilità economica, ambientale e sociale. Così da Modena lanciano la sfida: esistono idee e tecnologie innovative per valorizzare i centri storici? L’obiettivo è migliorare la qualità della vita, attraverso la promozione di una mobilità più sostenibile e la valorizzazione delle attività di servizio e commerciali. Nello Urban Creativity Camp del 3 maggio a Modena si individueranno 6 progetti, di cui i migliori 3 sbarcheranno a FORUM PA 2011, il 12 maggio a Roma. Scopriamo le prime tappe di questo laboratorio di innovazione, tra cui non poteva mancare il forum delle reti.

Leggi tutto