Cerca: Città e territorio

Risultati 1931 - 1937 di 1937

Risultati

Vantaggi collettivi dell’inclusione sociale

I tempi di inclusione di un percorso di inclusione sociale e lavorativa sono indubbiamente più lunghi dei tempi della carcerazione, afferma Luca Sorrentino. Ciononostante è molto più conveniente per la collettività, sia da un punto di vista economico sia in termini di ricaduta sociale, intervenire con programmi di recupero sociale e lavorativo degli ex-detenuti piuttosto che abbandonarli a se stessi, creando le basi di un circolo vizioso che li riporterà in breve tempo ad affollare nuovamente le carceri da cui sono appena usciti.

Messina 2020 - Verso il Piano Strategico

La città di Messina ha intrapreso un percorso di pianificazione strategica al fine di promuovere un processo di governance urbana che mira al coordinamento di attori, gruppi sociali, istituzioni per il raggiungimento di obiettivi condivisi tesi a sviluppare in modo integrato sia gli assetti economici, sia quelli sociali che culturali.

Piano Strategico Territoriale

La sfida è quella di promuovere Barletta come città di incontro tra culture, tradizioni ed etnie, coniugando tradizioni ''forti'' e capacità di cambiamento, valorizzando la città come ambiente di vita, patrimonio e fonte di benessere, investendo in qualità, efficienza ed attrattività del sistema ''città/territorio''.

Ulisse - percorsi di salute in ambiente penitenziario

Il progetto prevede la creazione di un percorso integrato all'interno dell'ambiente penitenziario, mediante l'unificazione della cartella sanitaria del detenuto, in grado di seguirlo nei suoi spostamenti fra le strutture, sia per trasefrimento che per effettuazione di prestazioni specialistiche o ricoveri. L'obbiettivo è anche quello di creare un canale di collegamento tra l'ambiente penitenziario e la sanità territoriale.

Polo Finanziario

La vocazione di Verona di diventare un nuovo polo di attrazione per attività finanziarie è emersa in modo evidente fin dalle prime riunioni del Piano Strategico, un processo di pianificazione territoriale che il Comune ha avviato nel marzo del 2003 proprio per definire in modo strategico e condiviso le priorità del territorio di Verona a lungo termine.

Agenda Strategica Trento 2020

La scelta di campo operata dal Comune di Trento è stata quella di abbandonare la forma-piano e di assumere i contorni di un'agenda strategica. Questo passaggio non è solo terminologico ma contiene una riformulazione di significati. Si tratta essenzialmente di superare la separazione canonica tra momenti di diagnosi, di progettazione, di implementazione e di valutazione, di sperimentare un'operatività processuale incrementale e di selezionare i pochi asset autenticamente strategici del disegno di trasformazione urbana.

Mappatura delle patologie croniche (bisogni di salute e domanda sanitaria)

Il progetto si è impegnato a ''mappare'' le principali patologie croniche degli assistiti attraverso la creazione di una base dati unica, sia dal punto di vista demografico, che clinico ed economico, sfruttando tutte quelle informazioni giá in possesso dell'amministrazione, che fino a ieri venivano utilizzate solo per fini amministrativi e contabili.