Cerca: firma digitale

Risultati 1 - 10 di 27

Risultati

L’utilizzo della firma elettronica avanzata e grafometrica nel settore pubblico alla luce del nuovo Provvedimento del Garante privacy

L'aumento di dispositivi e tecnologie che leggono i nostri dati biometrici per accertare la nostra identità (impronte digitalie e vocali, iride, firma etc) hanno spinto il garante per la privacy a pronunciarsi sui modi in cui la raccolta ed il trattamento di questi dati sono da considerarsi leciti. Nell'ambito della collaborazione di FORUM PA con lo Studio legale Lisi, Luigi Foglia e Sarah Ungaro colgono l'occasione per fare il punto sulle diverse firme elettroniche e i loro ambiti di applicazione.

Leggi tutto

Connecting Europe Facility: parere favorevole del Parlamento Europeo

Il 26 Febbraio il Parlamento europeo ha approvato un pacchetto di investimenti dell’ammontare di 1 miliardo di euro per supportare progetti digitali pan-europei e reti a banda larga ad alta velocità.

Leggi tutto

Studio Legale Lisi, corso online D&L: "Ultime regole tecniche, firme elettroniche e grafometria: oltre la teoria?"

A febbraio un ciclo di tre appuntamenti online (3 -10 -17 febbraio), firmati dal D&L Department dello Studio Legale Lisi di Lecce, per conoscere teoria e pratica delle diverse soluzioni di firma. Gli appuntamenti sono frequentabili anche singolarmente. Docente: Avv. Luigi Foglia (Consulente D&L).

Leggi tutto

LA FIRMA DIGITALE BASTA! Non serve allegare copia del documento di identità alle istanze

Semplificazione amministrativa e certezza del diritto sono un po' più vicini. In questo articolo frutto della collaborazioen con lo Studio legale Lisi, Graziano Garrisi illustra le conseguenze giuridiche di un recente sentenza del Consiglio di Stato che ha riconosciuto la validità della "sola" firma digitale cone elemento identificativo in caso di gara telematica.

Leggi tutto

Notifiche nel processo a mezzo PEC: le ultime pronunce di TAR e Cassazione

Il passaggio dalla burocrazia cartacea a quella elettronica non sempre semplifica le procedure. Ciò che è certo, però, è che esso complica incredibilmente gli adempimenti. Ecco due recenti casi in cui un errore di forma in ambito telematico ha avuto conseguenze gravi sul piano giuridico.

Leggi tutto

Cosa cambia in seguito alla legge di conversione del Decreto crescita 2.0?

Il Parlamento ha definitivamente approvato la legge di conversione del decreto che fissa alcuni capisaldi dell’agenda digitale dei prossimi anni per la crescita del nostro Paese. In questo passaggio, però, non sono mancate ulteriori modifiche, alcune anche un po’ maldestre, che hanno toccato da vicino la PA digitale ed il Codice che la disciplina. Nell’ambito della collaborazione con lo Studio Legale Lisi presentiamo un articolo esplicativo sui cambiamenti intervenuti, a firma di Sarah Ungaro.

Leggi tutto

I dispositivi per la generazione delle firme digitali devono essere sicuri? Come una svista può minare la sicurezza dei sistemi di firma digitale

Lo scorso 19 luglio è stato approvato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Decreto soprannominato“Salva-Hsm[1]. Tale Decreto, l'ultimo di una lunga serie di provvedimenti che hanno visto come protagonisti i sistemi sicuri per la generazione delle firme digitali, interviene ancora una volta per definire i limiti di utilizzo del sistema delle autocertificazioni (troppo a lungo utilizzato in questa delicata materia) in favore di un sistema basato su certificazioni rilasciate da un Ente statale riconosciuto (l'OCSI). Prima di addentrarci nel provvedimento, però, è doveroso ricostruire gli ultimi eventi di questa annosa storia.

Leggi tutto

Nelle gare telematiche si utilizza la firma digitale!

Le norme previste dal Codice della PA Digitale cominciano a sortire i primi effetti. Una recente sentenza del TAR della Puglia esclude un’azienda da una gara avvenuta tramite asta on line perché la sua offerta non era stata  firmata digitalmente. Nell’ambito della collaborazione tra FORUM PA e lo Studio Legale Lisi presentiamo un interessante intervento di Graziano Garrisi.

Leggi tutto

Identità digitale e firma elettronica Europea: le proposte della Commissione

In arrivo dalla Commissione europea un pacchetto di norme che puntano ad agevolare le operazioni economiche elettroniche tra paesi membri dell'unione rendendole più sicure. Il regolamento proposto garantirà che i cittadini e le imprese possano utilizzare i loro regimi nazionali di identificazione elettronica (eID) per accedere ai servizi pubblici negli altri paesi dell’UE in cui la eID è disponibile. Tra gli obiettivi anche quello di cerare un mercato interno per le firme elettroniche e i servizi connessi, che opereranno così attraverso le frontiere con il medesimo valore legale dei processi tradizionali su base cartacea. In tal modo, si darà pieno effetto ai notevoli risparmi potenziali consentiti dagli appalti pubblici online.

Leggi tutto

Il decreto semplificazioni e le modifiche al CAD: dal 2014 la comunicazione tra cittadini e PA sarà solo telematica

Nell’ambito della collaborazione con lo Studio Legale Lisi presentiamo l’articolo di Sarah Ungaro che fa il punto delle scadenze in tema di digitalizzazione fissate dalla legge di Conversione al Decreto Semplifica Italia (che va a modificare il Codice della PA Digitale) per le amministrazioni centrali e locali. Posta elettronica certificata, firma digitale, pagamenti elettronici, sanità digitale e agenda digitale: occorre farsi trovare pronti alla scadenza del gennaio 2014.

Leggi tutto