Cerca: Altro, processo telematico

8 risultati

Risultati

Il procedimento telematico verso la sua regolamentazione

Giovanni Duni traccia la storia dell’informatica amministrativa che vede nel 1978 un anno determinante poiché nascono le prime proposte di firma elettronica e procedimento telematico. Duni enuncia gli accadimenti che negli anni a seguire hanno paralizzato la transizione verso la forma elettronica e spiega le ragioni per cui neanche la legislazione sulla dematerializzazione abbia consentito l’attuazione del cambiamento. Il fascicolo telematico diventa obbligatorio con lo sportello unico telematico introdotto dal codice dell’amministrazione digitale.Leggi tutto

L’innovazione tecnologica nell’ambito della Amministrazione della Giustizia

L’esercizio della giurisdizione è indispensabile per la regolazione dei conflitti; una delle priorità di Governo è l’accelerazione dei giudizi. Si tratta di un obiettivo che mira ad una estensione dei diritti e all’attuazione della loro tempestiva tutela. Avendo la giustizia una portata trasversale, è necessaria una stretta ed efficace collaborazione, nonché un opera di innovazione tecnologica, normativa e organizzativa tra tutte le Amministrazioni.Leggi tutto

Il governo delle risorse innovative

Pasqualin illustra le linee guida che verranno seguite alla Conferenza sulla Giustizia per ripensare il sistema Giustizia. Tra esse spiccano l’innovazione normativa, organizzativa e tecnologica, nel cui ambito, particolare importanza avrà il reperimento ed il governo delle risorse finanziarie, personali, tecnologiche e culturali. In questo contesto emerge il ruolo strategico fondamentale del Processo Civile Telematico quale risorsa portatrice razionale di significative attese di recupero di efficienza.Leggi tutto

La norma, l’organizzazione, la tecnica: bilancio e nuove proposte

Brescia effettua una panoramica delle disposizioni attinenti il processo telematico inserite nel disegno di legge in corso di presentazione al Parlamento, riflettendo sul fatto che nell’ultimo anno, all’interno del settore della giustizia civile, ci sono stati diversi cambiamenti. Sul piano strutturale si rende necessario rafforzare il gestore centrale e il punto di accesso, sul piano normativo le scelte devono andare verso l’obbligatorietà del processo telematico e la semplificazione degli adempimenti. Leggi tutto

Il Protocollo d'Intesa Ministero Giustizia - Ministero per le Riforme e l'Innovazione nella PA

L’ Amministrazione digitale non può svilupparsi senza il coinvolgimento degli uffici periferici della PAC, realizzando l’interoperabilità e l’integrazione tra i loro sistemi informativi e quelli delle autonomie locali. Gli obiettivi in tal senso sono volti a informatizzare i processi di servizio dei vari settori della Giustizia implementando il processo telematico, la sua estensione alle altre giurisdizioni e l’interconnessione con i diversi enti, organizzazioni e professioni interessate.Leggi tutto

Il ruolo dell’INPS nel Processo Civile Telematico

L’INPS guarda con particolare interesse alle problematiche legate alla giustizia telematica in quanto molti sono i giudizi pendenti in carico all’istituto. Seguire i procedimenti o avere notizia delle sentenze attraverso lo strumento telematico può consentire all’INPS di essere al servizio delle imprese e del cittadino in modo più immediato e diretto.Leggi tutto

L'esperienza dei decreti ingiuntivi a Milano

Il processo telematico introdotto dal D.P.R. 123/01 è una opportunità per smuovere la situazione di stallo relativa all’organizzazione del lavoro negli uffici giudiziari. Tale introduzione ha il vantaggio di comportare un notevole risparmio di tempo oltre che l’eliminazione di una serie di attività inutili che ruotano attorno al movimento del cartaceo nei Tribunali.Leggi tutto

Modelli informatizzati per la trasmissione telematica degli atti giudiziari

Il sistema bancario ha un forte interesse al processo di razionalizzazione, di efficentamento delle procedure esecutive e dei rapporti con la PA. Si mira infatti ad introdurre un modello informatizzato di dialogo con la PA, in linea con gli obiettivi comunitari. A seguito del protocollo di intesa tra Ministero della Giustizia e il Presidente dell’ABI per l’applicazione del processo civile telematico all’esecuzione individuale e concorsuale, si sta realizzando un software applicativo per la trasmissione telematica degli atti giudiziari nell’ambito dell’esecuzione individuale e concorsuale.