Cerca: Smart City, smartinnovation

Risultati 41 - 50 di 53

Risultati

Sviluppo urbano e inclusione sociale fondamenti della Smart City

Occorre adottare un approccio territoriale, gli investimenti prioritari devono essere indirizzati verso l’inclusione sociale e lo sviluppo urbano, permettendo il supporto reciproco tra le città. Johannes Hahn, Commissario Europeo per la Politica Regionale e urbana, sposta l’attenzione sullo sviluppo dei sistemi innovativi e sociali, quali fondamento per far diventare una città veramente smart, pulita, sostenibile e inclusiva.

INtervento a cura di Barbara Galassi

Un-habitat considera le città come dimora della prosperità ed è per questo che ritiene lo sviluppo urbano uno strumento efficace per superare le grandi complessità e i grandi problemi del momento. Occorrono soluzioni creative e innovative e Un-habitat si fa ponte connettivo tra pubblico, privato, partners e cittadini.

Le città come risorsa chiave per la sostenibilità sociale e culturale

Le città sono veri incubatori di innovazione e di sviluppo e la capacità delle politiche urbane sta nel saper gestire i beni comuni come fonti di innovazione e qualità sociale. Carlo Trigilia Ministro per la Coesione Territoriale ne è convinto, ma sa anche che vi si riesce solo a due condizioni: con i finanziamenti e con strategie e progettualità sia a livello nazionale che delle singole città.

L'importanza della tecnologia sta nel suo utilizzo

Territorio, persone e sensori intelligenti sono i nuovi soggetti ai quali bisogna orientarsi. I sensori consentono di collegare e relazionare persone e territorio attraverso la produzione di dati. L’Europa ha l’opportunità di avviare un processo formativo che porti da un lato alla nascita di nuove professioni,con competenze e conoscenze profonde e di diversi ambiti, dall'altro educhi le persone all'uso della tecnologia.

Leggi tutto

Life 2.0: gli anziani digitali di Joensuu, Finlandia

Solo in un approccio pienamente smart la fascia più anziana della popolazione viene intesa come risorsa intorno cui progettare nuovi servizi per il welfare. Co-progettare una serie di prodotti digitali avanzati che rispondano alle esigenze specifiche degli anziani, come accesso ai servizi commerciali, organizzazione delle uscite o  costruzione di rapporti di reciproco aiuto con il proprio vicinato, è stato l’obiettivo del programma europeo Life 2.0.

Leggi tutto

Invecchiamento attivo, per una nuova generazione di servizi pubblici: relazioni sociali e rapporti di reciproco aiuto

Lone Malmborg, professoressa associata presso l’Interaction Design Research Group all'Università IT di Copenhagen, concentra la sua ricerca sull’interaction design nel campo del welfare technology e in particolare si interessa agli aspetti sociali dell'invecchiamento.

Leggi tutto

Life 2.0, Danimarca: anziani e social, per una maggiore autonomia

Social innovation, on line service, anziani: il programma europeo Life 2.0 li mette insieme nella convinzione che le nuove tecnologie possano aiutare le fasce più deboli della popolazione, come quella anziana, a raggiungere una maggiore autonomia e una migliore qualità della vita.  Nel progetto pilota sviluppato a Aalborg (Danimarca) da Anelia Ivanova Mitzeva l’obiettivo è stato quello di creare un network tra la popolazione anziana, insegnando loro come pubblicare annunci sulla piattaforma on line.

Leggi tutto

Finanziare l'efficientamento energetico? Ecco l'esempio del Delaware

Il Senatore Harris B. McDowell III (Delaware General Assembly) ha coordinato lo sviluppo del SEF (Sustainable Energy Financing) dello Stato del Delaware. Grazie a questo sistema nel Delaware sono stati finanziati 73 milioni di $ di riqualificazioni edilizie con ulteriori benefici di 27 milioni di $ per la PA. Si è ottenuto un abbattimento delle emissioni nocive e la creazione di circa 1.000 nuovi posti di lavoro.

Leggi tutto

Più informazioni fanno il turismo intelligente

Persone, informazioni e luoghi: questi i tre elementi che ruotano intorno ad un’idea di turismo intelligente secondo Antonio Preiti di Sociometrica. Sappiamo che le connessioni producono domanda e offerta di informazioni, ma non si è ancora ben compreso quanto questa dinamica sia ancora più importante per lo sviluppo di un turismo che potremmo definire smart.

Leggi tutto

L’informale come punto di forza della Smart City

I confini delle città si stanno espandendo, stanno diventando più “fluidi” tagliando spesso in maniera trasversale i tradizionali confini amministrativi. Questa nuova dimensione apre prospettive inedite, sia in termini di opportunità che di criticità, e solleva quindi un interrogativo: i tradizionali strumenti di governo del territorio sono ancora adeguati? Di questo e, in particolare della direzione che sta prendendo la pianificazione strategica nelle città, abbiamo parlato con Alessandro Balducci, Architetto e Dottore di ricerca in Pianificazione.

Leggi tutto