Cerca: formazione

Risultati 351 - 360 di 407

Risultati

Ruolo ed evidenze cliniche della CRM terapia

Vania Fontani presenta le attività di ricerca e i progetti realizzati dall’Istituto Rinaldo Fontani, struttura convenzionata con l’Università di Firenze nell’ambito della formazione e della ricerca, che in questi anni si è concentrata sui problemi degli anziani studiando nuove terapie e tecniche di cura, come la CRM terapia, che potessero migliorare e ottimizzare lo stato psico-fisico del paziente.

PR&IL: Professionalizzazione e Inserimento Lavorativo del capitale umano, un progetto della Città del fare

Antonio Caruso presenta Città del fare, agenzia locale di sviluppo che conta 10 Comuni localizzati a nord-est di Napoli, e il progetto PR&IL con il quale si è cercato di coniugare due mondi in apparenza distanti al punto da non esserci possibilità di dialogo. I suoi elementi chiave sono, infatti, sviluppo produttivo e inclusione sociale.Leggi tutto

Le Borse Lavoro destinate ad alte professionalità della Provincia di Lecce

Paolo Casalino presenta il progetto della Provincia di Lecce: 60 Borse Lavoro destinate ad alte professionalità, ovvero giovani laureati del territorio che siano in possesso di un master o altra specializzazione successiva alla laurea. Le Borse Lavoro si inseriscono in una politica più complessiva che la Provincia sta portando avanti sin dal 2002 relativa alla promozione del tirocinio formativo come strumento di primo inserimento nel mondo del lavoro.Leggi tutto

L’Agenzia delle Entrate e il progetto di reclutamento Iride: formazione e valutazione del personale

Rossella Conforti introduce la tavola rotonda sul tema “selezione e inserimento nelle pubbliche amministrazioni”. L’Agenzia dell’Entrate per la quale Conforti è responsabile dell’ufficio selezione del personale, ha portato avanti un progetto per il reclutamento di nuove figure professionali. Conforti illustra le caratteristiche del progetto Iride il cui cardine è la selezione mirata di professionalità specifiche per potenziare alcuni settori strategici dell’amministrazione.Leggi tutto

L’evoluzione del concetto di qualità nelle PA: assetti e scenari d’avanguardia

Marianna Guastamacchia ripercorre l’esperienza decennale della Lattanzio&Associati che, con interventi di consulenza e formazione, affianca la PA nel processo di cambiamento, sia per l’enforcement delle risorse umane che nello sviluppo di metodologie e approcci. Tra le esperienze più rilevanti si riscontrano lo sviluppo di modelli di autovalutazione presso amministrazioni evolute, il governo della customer, ovvero la costruzione del processo a supporto dell’utilizzo della customer nella valutazione strategica e l’accompagnamento alla certificazione di qualità.

Le priorità per le risorse umane nel Quadro Strategico Nazionale di Riferimento

Valentina Curzi sottolinea che nell’ambito del Quadro Strategico Nazionale di riferimento occorre perseguire quattro macrobiettivi: sviluppare i circuiti della conoscenza; accrescere la qualità della vita, la sicurezza e l’inclusione sociale nei territori; potenziare la filiera produttiva, i servizi e la concorrenza; internazionalizzare e modernizzare l’economia, la società e le amministrazioni. Descrive le aree di intervento per la valorizzazione delle risorse umane. Sottolinea l’importanza delle misure di conciliazione.

La mobilità può essere uno strumento di accelerazione della necessaria trasformazione della pubblica amministrazione?

Giancarlo Del Bufalo propone due esperienze di mobilità realizzate nella piena soddisfazione dei dipendenti. Nel primo caso si trattava del trasferimento dal Ministero dell’Economia all’Inpdap, il secondo riguardava le competenze in materia di invalidità civile dal Ministero all’Inps. Il passaggio in entrambi i casi è avvenuto senza spostamenti territoriali e verso amministrazioni che presentavano condizioni economiche migliori del Ministero dell’Economia e Finanze. Chiaramente, aggiunge Del Bufalo, queste sono situazioni che non costituiscono la norma.Leggi tutto

La programmazione per lo sviluppo: gli errori del passato, le sfide per il futuro

Maria Adinolfi parla della riorganizzazione necessaria per affrontare la programmazione per lo sviluppo. Rileva i punti deboli nelle precedenti politiche di programmazione. Parla della necessità di strumenti di conciliazione. Sottolinea che la strategia per lo sviluppo è molto ambiziosa e complessa in termini di obiettivi, contenuti e funzionamento dell’intero sistema istituzionale amministrativo.

I rapporti con la Politica e i contratti dei dirigenti

Francesco Ripa di Meana risponde alle domande di Roberto Turno sui rapporti dei Direttori Generali con la Politica indicando la posizione e il punto di vista della FIASO sul tema. Per Ripa di Meana è normale che le Regioni scelgano i manager dal proprio interno sulla base dell'indirizzo politico ma è auspicabile tuttavia un confronto a livello nazionale. Ripa di Meana si esprime inoltre sul management in sanità, sui rapporti con i clinici e con la Politica e sulla formazione di una classe dirigente adeguata.

Il modello di Formazione

Il primo breve intervento di Walter Gatti è incentrato sull’utilità della formazione e dell’e-learning nella TV Digitale e sul senso del T-Learning nei processi formativi universitari. Walter Gatti, nel secondo intervento, presenta la K Communication e la sua attività e i progetti realizzati di T- Learning con particolare attenzione agli aspetti formativi sulla piattaforma del Digitale Terrestre e all’elemento di interattività che trasforma l’utente da passivo ad attivo.