Cerca: Sanità, Sviluppo e Competitività, Atti FORUM PA 2011

10 risultati

Risultati

La necessità di un governo dell'innovazione in sanità

Tonino Pedicini porta l’esperienza di un IRCCS, un ospedale tematico in cui l’innovazione è portata avanti anche sul lato clinico da strutture di ricerca interne. L’ICT obbliga al cambiamento dei processi organizzativi, per realizzare il quale però è necessaria una struttura di governo dell’ente a cui sia riconosciuto il proprio ruolo di governo. Il vero nodo per un direttore generale diviene, dunque, armonizzare l’innovazione organizzativa con quella clinica. Per questo Pedicini promuove la creazione di un tavolo di coordinamento in ANCI che si occupi specificatamente di questo tema.

Servizi digitali ai cittadini: dalla ricetta informatica al referto clinico on line

Mario Po’ illustra i servizi digitali per i cittadini messi a punto dalla Ulss 8 di Asolo, sottolinando il fatto che la tecnologia è l’ultimo dei problemi in questo processo di innovazione, mentre il primo punto è la convinzione dei vertici dell’azienda, da cui deve discendere necessariamente l’attenzione alla formazione e al coinvolgimento delle risorse umane sia organizzative, che cliniche, che infermieristiche e, infine, una corretta strategia di partnership tecnologica.

Leggi tutto

2011_EG.08/4901

Carlo Benedetti presenta il “Progetto Prenotazione on line”, nato con il primo Bando e-Gov, portato avanti da 5 regioni – con la Regione Umbria come capofila – e giunto a conclusione a fine 2010 in linea con le indicazioni del Ministero in tema di CUP. L’idea del progetto è quello di realizzare una rete di CUP on line, facilitando la diffusione sul territorio di centri unici di prenotazione operanti a livello sovra-territoriale, per agevolare l’accesso alle prestazioni del Servizio Sanitario Nazionale e ottimizzare l'allocazione delle risorse.

Leggi tutto

Verso la sanità digitale: un approccio federato

L’intervento di Alberto Daprà affronta il tema della sanità digitale dal punto di vista tecnico, partendo dall’analisi delle iniziative avviate da alcune regioni ed estraendo da esse alcuni elementi utili per una messa a sistema dei singoli progetti. Il primo requisito fondamentale è quello degli investimenti, sia in formazione delle risorse umane, sia processi di change management, entrambi ancora troppo sottodimensionati.

Leggi tutto

2011_EG.08/4882

Paola Tarquini illustra le iniziative dedicate alla sanità elettronica intraprese dal Dipartimento per la Digitalizzazione e l’innovazione nell’ambito del piano e-Gov 2012.

Leggi tutto

La formazione a distanza per la promozione della salute.

Pietro Dri illustra i vantaggi della formazione a distanza (FAD) nella promozione della salute, un settore in crescita in Italia, ma che è un altro strumento rispetto a quella residenziale e che finora è stato rivolto soprattutto ad un target secondario, gli operatori sanitari. Uno studio del 2005 ne dimostra la stessa efficacia a livello di conoscenza rispetto a quella classica, ma con la differenza che con la FAD la dimensione spazio-tempo è completamente cancellata, come dimostrato dal progetto ECCE .

Leggi tutto

Laboratorio FIASO, conclusioni e prossimi passi operativi.

Nicola Pinelli compie un bilancio sulle attività del laboratorio FIASO, affermando che nella serie di incontri sono state già coinvolte 22 aziende sanitarie in circa 12 regioni. Notevole lo sforzo metodologico compiuto anche sul piano dell'innovazione, considerando che mai il tema della comunicazione e promozione della salute era stato toccato nel settore in questo modo.

Leggi tutto

PinC, la comunicazione per Guadagnare salute.

Un'attività specifica in ambito comunicativo è fondamentale per la promozione della salute e di nuovi stili di vita. Lo evidenzia Barbara De Mei illustrando PinC, il programma nazionale di informazione e comunicazione a sostegno di "Guadagnare Salute", il progetto strategico per contrastare i quattro principali fattori rischio delle malattie croniche.

Leggi tutto

La campagna contro il fumo come strumento di promozione della salute.

Per parlare della comunicazione come strumento di promozione di stili di vita salutari, Alfredo d'Ari illustra i risultati della campagna degli ultimi due anni contro il fumo, uno dei principali fattori di rischio delle malattie croniche nei paesi occidentali. Obiettivo strategico: trasformare il cittadino da soggetto passivo ad alleato convinto nella promozione della nuova cultura, basandosi sul concetto di empowerment.

Leggi tutto

L'impegno di FIASO per la promozione della salute.

Giuseppe Fattori spiega che il convegno fa parte dalle attività del laboratorio FIASO "Comunicazione e Promozione della Salute”. Un laboratorio per la prevenzione e la promozione degli stili di vita pensato per le aziende sanitarie, a partire dall'outcome secondo cui gli italiani risultano tra i più obesi d'Europa.

Leggi tutto