Cerca: riformaPa

Risultati 1 - 10 di 17

Risultati

  • Cod. co.36
  • 27/05/2015
  • 15:00 - 17:30

Umanesimo manageriale

  • Cod. co.56
  • 27/05/2015
  • 15:00 - 17:00

Valutazione e finanziamento delle Università: un percorso avviato e da continuare

  • Cod. co.48
  • 27/05/2015
  • 15:00 - 17:30

Politici e burocrati: quasi amici?

in collaborazione Associazione degli allievi della Scuola Nazionale dell’Amministrazione
  • Cod. co.01
  • 26/05/2015
  • 15:00 - 17:30

Comunità intelligenti e città metropolitane come driver di innovazione

Servizi digitali, infrastrutture di rete ed opportunità di sviluppo alla luce del riordino della governance locale disegnato dalla legge Delrio (L.56/04)
  • In collaborazione con: Logo A.C.I. - Automobile Club d'Italia - Logo CCIAA di Roma - Logo TELECOM ITALIA - TIM
  • Cod. fc.02
  • 26/05/2015
  • 15:00 - 17:30

La Fatturazione Elettronica verso la PA: un nuovo passo verso la Digitalizzazione

  • In collaborazione con: Logo Kpmg Advisory Spa - Logo Poste Italiane - Logo SIA
  • Cod. co.29
  • 26/05/2015
  • 11:30 - 13:30

Valutazione delle performance: guardare indietro, vedere avanti

  • Cod. sc.01
  • 26/05/2015
  • 09:30 - 13:00

Evento inaugurale di FORUM PA 2015

  • Sponsorizzato da:

Intervento di Mario Cucinella

Il Regolamento Edilizio Unico è una battaglia che l’Ordine Nazionale degli architetti sta combattendo da tempo, una semplificazione necessaria per avere una base di lavoro omogenea pur nella specificità dei territori. La città del futuro l’abbiamo già costruita, ma ha bisogno di molte cure con un sistema di regole non allineato con questo bisogno.

Leggi tutto

Intervento di Franco Bassanini

Ci troviamo in situazione straordinaria ed eccezionale (mai in Italia mai c’è stata una situazione di recessione di 5 anni che esaurisce le possibilità di sopravvivenza) in cui occorre trovare un punto di equilibrio tra riforme e regole con validità permanente, vista la frequenza e l’inopportuinità delle eccezioni.

Leggi tutto

Intervento di Riccardo Nencini

La legge delega per il nuovo codice appalti e servizi si appresta a entrare nel suo iter conclusivo, per essere attuativa nell’autunno 2015, con la prospettiva di asciugarne l’articolazione e renderla più snella e leggibile con certezza, senza effetti di rimbalzo tra regolamenti e norme, stando dentro i criteri comunitari ma permettendone anche degli adattamenti.