Cerca: giovani

Risultati 21 - 30 di 68

Risultati

Giovani, riforme e riformisti

Tra le tante notizie brutte o discrete (le buone sono veramente rare) che ci bombardano in questi giorni di bilanci di fine d’anno, una mi sembra più di altre meritare una riflessione approfondita: l’OCSE, nell’ultima rilevazione, indica per l’Italia una occupazione giovanile che cala ancora e ci pone al penultimo posto nell’area OCSE. Insomma l’Italia non è più un Paese per i giovani e quel che è peggio, ci stiamo rassegnando a questo. Credo che se al 31 dicembre vogliamo guardare al dibattito sulle riforme fatte o mancate dobbiamo ripartire da qui: dalle centinaia di migliaia di giovani che rischiano di essere derubati di un posto attivo, di un futuro dignitoso, di una speranza di inserimento.

Leggi tutto

Riportiamo il talento nelle città italiane: Dialogo con Irene Tinagli a FORUM PA 2010

In Italia c’è posto per le nuove generazioni di talenti? Le nostre città possono diventare dei centri di attrazione per quelle persone che, lavorando con le loro idee e le loro competenze, sono un motore fondamentale in un'economia sempre più smaterializzata? È una riflessione fondamentale per un Paese come il nostro che, già prima della crisi globale, era scarsamente competitivo a livello internazionale: un Paese bloccato, con gravi difficoltà a livello di infrastrutture, di investimenti in innovazione, di mobilità sociale.

Leggi tutto

"Nativi digitali", cercansi idee giovani per cambiare il mondo

Il Registro .it gestito dall’Iit-Cnr avvia nelle scuole un’iniziativa senza precedenti sulla cultura evoluta e consapevole di Internet: un milione e mezzo di studenti in oltre tremila istituti potranno proporre progetti per il web al “.it awards”. Collabora Current, che ha prodotto un video ad hoc sulla Rete e i domini .it. Tra i 16-20enni gli utilizzatori di domini .it sono il doppio della media.

Leggi tutto

Il ricambio generazionale come strategia per una PA più efficiente

Il vero problema della PA italiana è la sciagurata politica del blocco del turn over. A sostenere con forza questa posizione è Pasquale Chieco, che fa l’esempio della Regione Puglia, in cui ci sono poco più di tremila dipendenti e la spesa per il personale si colloca nella media nazionale, ma l’età media del personale è di 53 anni (più di 2000 unità hanno tra 50 e 60 anni). Ecco, quindi, che il problema non è tanto e soltanto la modalità di reclutamento del personale: il problema a monte è riuscire a consentire nuovi accessi all’interno della PA.Leggi tutto

Formazione continua, meritocrazia e trasparenza: la ricetta per una nuova PA

Sono tre gli elementi qualificanti del Progetto RIPAM, che ne fanno un percorso di eccellenza: la sterilizzazione del percorso di assunzione (ovvero tenere fuori clientele e appartenenze); l’alta formazione del periodo concorsuale; la motivazione. Tre elementi che, sottolinea Amalfitano, non dovrebbero restare circoscritti a questa fase di start up della carriera, ma dovrebbero caratterizzare tutto il percorso all’interno della PA.Leggi tutto

RIPAM: una modalità innovativa di reclutamento per rinnovare la PA

Riqualificare gli apparati burocratici, aumentare la produttività del lavoro pubblico e migliorare la qualità dei servizi: questi i principi base per il rinnovamento della Pubblica amministrazione. Il Progetto RIPAM, nato come modalità innovativa per il reclutamento del personale della PA, potrebbe offrire spunti e strumenti per attuare questo rinnovamento. Ma come sfruttare al meglio questa opportunità, evitando la dispersione delle energie e delle capacità del personale uscito dai corsi-concorsi RIPAM?Leggi tutto

Le iniziative per i giovani - Giorgia Meloni

Giorgia Meloni descrive alcune iniziative del Ministero per i giovani. Il protocollo di collaborazione per la sicurezza stradale e il video box per entrare in contatto con il ministero.

Leggi tutto

UE: on line risultati AdRisk - Azione Comunitaria su rischio incidenti tra adolescenti

Oggi vengono resi pubblici i risultati del progetto comunitario AdRisk  “Community Action on adolescents and injury risk”. Il fine è quello di fornire nuove risorse, dati aggiornati, raccomandazioni e strumenti per ridurre gli incidenti/infortuni tra i ragazzi di età compresa tra 15-24 anni.

Leggi tutto

Nomadi e disincantati: l'identikit dei giovani di fronte ai media

Il balzo in avanti nell’uso di Internet da parte dei giovani italiani tra i 14 e i 29 anni è stato enorme: tra il 2003 e il 2007 l’utenza complessiva (uno o due contatti alla settimana) è passata dal 61% all’83% dei giovani, e l’uso abituale (almeno tre volte alla settimana) dal 39,8% al 73,8%.

Leggi tutto

Giovani generazioni e sistema previdenziale

Cristian Carrara presenta il Forum dei Giovani, l’organismo di rappresentanza delle giovani generazioni italiane ed europee, nato dal basso e che contiene in sé le 65 organizzazioni più importanti. Per il relatore il tema della previdenza è un tema drammatico perché la società italiana vive un fortissimo squilibrio generazionale che vede i giovani contare assai poco, sia numericamente che politicamente.

Leggi tutto