Cerca: giovani

Risultati 51 - 60 di 68

Risultati

L'esperienza della Regione Puglia: i giovani per lo sviluppo locale

Guglielmo Minervini presenta l’attività della Regione Puglia in materia di politiche giovanili soffermandosi sul disagio economico in cui versa il nostro paese, impedendo così uno sviluppo e maggiori possibilità per i giovani, e sulla necessità di intraprendere politiche per i più giovani intersecandosi con altri enti e ministeri. I giovani devono ritornare al centro per rilanciare il paese in tutti settori. Leggi tutto

L’esperienza del Ministero delle politiche giovanili e delle attività sportive nella piattaforma Google

Internet, spiega Paola Bassi, rappresenta una svolta copernicana nelle modalità di relazionarsi tra individui e nelle modalità di comunicazione. L’incontro del Ministero delle politiche giovanili e delle attività sportive con Google, ha permesso di raggiungere il suo target, giovane per natura, con il meccanismo delle parole chiave, non solo con lo scopo di farsi trovare, ma soprattutto per un ritorno del cittadino sul sito, attraverso il meccanismo dell’interesse.

Leggi tutto

POGAS e Google: una partnership per la comunicazione web

Un Ministero, quello delle Politiche Giovanili e delle Attività Sportive, dedicato ai giovani, non poteva che partire da una lettura in chiave moderna degli strumenti di comunicazione. Il ministro Melandri racconta l’esperienza che il suo dicastero ha vissuto insieme a Google durante la costruzione del sito ufficiale del POGAS.

Leggi tutto

Gli ostacoli all’inserimento dei giovani nella Pubblica Amministrazione

Roberto Americioni racconta la sua esperienza ed il suo percorso lavorativo all’interno della Pubblica Amministrazione. Gli ostacoli all’inserimento dei giovani nel settore pubblico hanno diverse cause. In Italia, a differenza di altri Paesi europei, esiste una mentalità che esclude a priori la possibilità che un giovane sia all’altezza di ricoprire ruoli dirigenziali. Il blocco delle assunzioni e l’esternalizzazione di alcuni servizi, inoltre, hanno portato ad un irrigidimento organizzativo, creando la classe degli ipergarantiti e quella dei flessibili.Leggi tutto

Presentazione del Premio TESI PA di Lattanzio e Associati

Valerio Torda racconta la propria esperienza di inserimento nel mondo del lavoro e sottolinea la necessità che i giovani non ragionino nell’ottica del posto fisso, ma in una prospettiva di crescita continua e di accrescimento del proprio bagaglio di esperienze. Il Relatore presenta, quindi, il Premio TESI PA, organizzato dalla società di consulenza Lattanzio e Associati. L’iniziativa intende favorire la ricerca e lo sviluppo di know-how su temi di frontiera per il cambiamento nella PA. Alla prima edizione hanno partecipato 136 candidati provenienti da 18 Regioni e 60 Province.

Le opportunità di inserimento dei giovani laureati nella Pubblica Amministrazione

Ezio Lattanzio presenta l’incontro sul tema dell’inserimento dei giovani laureati nel mondo del lavoro e, in particolare, nella Pubblica Amministrazione, evidenziando come le questioni legate alla meritocrazia e all’età media elevata dei dipendenti pubblici debba essere al centro di una riforma della PA . Il Relatore introduce i temi del dibattito che riguardano la condizione dei precari, la possibilità di una loro stabilizzazione, la formazione universitaria in rapporto alla domanda, i concorsi pubblici e l’inserimento attraverso lo strumento dello stage.

Le priorità per le risorse umane nel Quadro Strategico Nazionale di Riferimento

Valentina Curzi sottolinea che nell’ambito del Quadro Strategico Nazionale di riferimento occorre perseguire quattro macrobiettivi: sviluppare i circuiti della conoscenza; accrescere la qualità della vita, la sicurezza e l’inclusione sociale nei territori; potenziare la filiera produttiva, i servizi e la concorrenza; internazionalizzare e modernizzare l’economia, la società e le amministrazioni. Descrive le aree di intervento per la valorizzazione delle risorse umane. Sottolinea l’importanza delle misure di conciliazione.

Quali sono gli strumenti attraverso cui la cittadinanza attiva concretizza il proprio ruolo di risorsa per il Paese?

Valeria Spagnuolo sottolinea come la cittadinanza attiva rappresenti un valore aggiunto per la pubblica amministrazione e per tutta la società civile poiché la partecipazione dei cittadini alla vita sociale e politica rappresenta uno strumento di confronto e di stimolo continuo. Spagnuolo introduce la tavola rotonda con degli spunti: quali sono le modalità operative che possono rendere concreto il valore della cittadinanza attiva? Come si aiutano i giovani a far crescere il loro livello di partecipazione?

Ministero della Pubblica Istruzione e Salute

Giacomo Fidei affronta i temi della vaccinazione e della prevenzione nell’ambito della scuola sottolineando quanto la carenza di vaccinazioni dipenda dai pochi fondi disponibili riconducendo quindi parte del problema alla questione finanziaria. Il Ministero della Pubblica Istruzione ha condotto studi e realizzato progetti affinché si attuino politiche per la salute del personale e degli studenti.

Scienza e tecnologie: una sfida per l’educazione nel XXI secolo. Le azioni promosse dalla Fondazione Mondo Digitale

Mirta Michilli racconta l’esperienza della Fondazione del Mondo Digitale, illustrando il programma per la diffusione dell’innovazione nelle scuole del Comune di Roma e rivolgendo una particolare attenzione all’azione svolta negli ultimi anni per la diffusione della cultura scientifica e tecnologica. La filosofia adottata, infatti, si pone l’obiettivo di realizzare e diffondere una società della conoscenza inclusiva, lavorando all’intersezione di 4 grandi aree di attività: l’innovazione, l’istruzione, l’inclusione e la diffusione di valori culturali.