Cerca: Saperi PA, Atti FORUM PA 2010

Risultati 71 - 80 di 938

Risultati

L'esperienza delle Regioni nello sviluppo della piattaforma condivisa di cooperazione applicativa ed interoperabilità (ICAR) e la sua evoluzione nello scenario dei nuovi progetti interregionali

L'interoperabilità migliora l'efficacia e l'efficienza dei servizi e l'innovazione si realizza solo attraverso una cooperazione tra le amministrazioni.
Le Regioni credono nel Sistema Pubblico di Connettività e cooperazione definito come “l’insieme di infrastrutture tecnologiche e di regole tecniche per lo sviluppo, la condivisione, l’integrazione e la diffusione del patrimonio
informativo e dei dati della pubblica amministrazione,

Leggi tutto

L’interoperabilità e l’Europa : il programma ISA

Operativo solo da pochi mesi, il programma ISA prosegue un'azione avviata nel 1995 dalla Commissione europea per promuovere le comunicazioni elettroniche tra pubbliche amministrazioni. Il programma di lavoro 2011-2015, di prossima adozione, prevede azioni nei campi dell’interoperabilità, della sicurezza, dello scambio di buone pratiche e della valutazione dell’impatto della normativa europea sulle infrastrutture e sui servizi ICT. Il programma è gestito direttamente dalla DG Informatica della Commissione con un budget annuo di circa 27 milioni.

Leggi tutto

Intervento al convegno "L'innovazione comincia dalle persone. La gestione delle risorse umane nella PA"

Tutte le leggi di riforma che si sono susseguite nell'ultimo decennio fino al d. lgs n. 150/2009 hanno rappresentato un'occasione importante di cambiamento e di miglioramento per le pp.aa., ma molte di queste si sono realizzate solo parzialmente a causa di una mancata attività di monitoraggio, di una inadeguata copertura formativa a livello di sistema e di una inadeguatezza della politica, della dirigenza e del sindacato.

Leggi tutto

Nuove tecnologie per l'innovazione: esperienze di collaborazione con il mondo della ricerca

Mauro Draoli illustra le collaborazioni tra DigitPA e numerosi Centri di Ricerca e Università ponendo particolare attenzione alla partecipazione dei giovani attraverso convenzioni per tirocini, tesi, stage, dottorati di ricerca, accordi di colaborazione e ricerca. Offre poi alcuni spunti di riflessione su:

Leggi tutto

“Dal Global Service all’Energy Management dei patrimoni urbani: l’esperienza della Provincia di Genova” – Practice 2

La Provincia di Genova è stata una delle prime province italiane ad esternalizzare il servizio manutentivo con un appalto della durata di nove anni, 1998-2007, di Global Service. L’aumento del numero degli immobili, una carenza del personale, una pluralità dei contratti manutentivi, la mancanza di rilievi, censimenti e di un sistema informativo adeguato, sono state le criticità che hanno spinto la provincia nel 1998 ad appaltare il servizio manutentivo, per una azione più efficace ed efficiente.

Leggi tutto

Better Regulation: strumento di sviluppo e competitività nel quadro di collaborazione Stato - Regioni. Presentazione dei temi

Claudio Zucchelli  propone una riflessione sulla natura e gli scopi della regolazione dei mercati e, sposando un approccio evoluzionista, introduce il tema dell’utilità e dell’appropriatezza dell’AIR. “ L’AIR– spiega – va inteso innanzitutto come strumento per capire quali siano i problemi e i meccanismi di autoregolamentazione, poi per capire perché essi non funzionano o deviano dal corretto funzionamento.” La sfida  - conclude – è per lo più culturale, confessando di credere molto poco nelle leggi.

La rilevanza di una migliore regolazione per i destinatari delle norme

Martina Mondelli sottololinea come la buona regolazione sia da considerarsi un fattore strategico di competitività. Tracciando lo sconfortante quadro delle vessazioni amministrative a cui le imprese italiane sono sottoposte, sintetizza le esigenze e le richieste più pressanti. Al primo posto la riduzione di burocrazia (9 imprenditori su 10), seguita da uniformità applicativa di norme regionali.  Conclude “l’ analisi dell’impatto della regolamentazione deve diventare una priorità politica. Ma è fondamentale assicurare il coinvolgimento dei destinatari delle norme.”

Politiche integrate per la mobilità in sicurezza

Elisabetta Schietroma sottolinea come la sicurezza urbana e quella stradale siano strettamente connesse, in quanto presuppongono entrambe politiche urbanistiche innovative di pianificazione e uso del territorio, di presidio e vigilanza dello stesso, di sicurezza sulle strade.

Leggi tutto

L’importanza della dimensione territoriale nelle politiche di coesione comunitarie. Tavola rotonda

"Esistono moltissime ragioni per non rinunciare alle politiche di coesione". Ida Maria Dentamaro interviene alla tavola rotonda sulle politiche di coesione comunitarie sostenendo che "non c'è una possibilità di sviluppo complessivo di un paese o di un territorio vasto, come anche la dimensione europea complessiva, se non attraverso il superamento degli squilibri territoriali e strutturali". Le politiche di coesione sono importanti ma occore rinnovarle sin dalla fase intermedia di verifica e di rilancio del ciclo 2007-2013 e correggerle in vista del ciclo 2013-2010.

Leggi tutto

Intervento al convegno "Telemedicina: la salute a portata di click"

La telemedicina è un tema ormai maturo, da affrontare a 360 gradi in ogni sua implicazione in modo da renderla organica al Servizio Sanitario Nazionale. In particolare la tecnologia è in grado di fornire strumenti flessibili ed efficaci che permettono di realizzare nuove organizzazioni dei servizi sanitari che siano appropriate, efficaci e che soprattutto portino ad una maggior soddisfazione del paziente rispetto alla prestazione ricevuta.

Leggi tutto