Cerca: Saperi PA, Efficienza, formazione

Risultati 21 - 30 di 154

Risultati

La formazione dei dipendenti pubblici tra riforma e manovra: l'esperienza di FormezItalia

“Fare di necessità virtù, se ci sono pochi soldi cerchiamo di spenderli meglio”. Questa il motto usato da Secondo Amalfitano per commentare il taglio delle spese per la formazione dei pubblici dipendenti disposto dal decreto legge n. 78/2010. Amalfitano nella sua relazione racconta cosa sta facendo FormezItalia per ottimizzare le spese e garantire la formazione, migliorando l’efficienza complessiva della PA.

Leggi tutto

La formazione dei dipendenti pubblici tra riforma e manovra: l'esperienza della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Alessandra Gasparri racconta come ha reagito la Presidenza del Consiglio dei Ministri al taglio delle spese per la formazione dei pubblici dipendenti disposto dal decreto legge n. 78/2010. Dopo l’inevitabile choc iniziale dovuto al taglio drastico, si è cercato di riorganizzare i processi di formazione attraverso una diversa organizzazione interna che consentisse di mantenere elevati standard di qualità. L’amministrazione ha scelto quindi di predisporre un programma di formazione interna vasto e articolato.

Leggi tutto

LIM, istruzione e innovazione per una scuola sociale e condivisa

Nella formazione scolastica moderna un ruolo decisivo è affidato alla didattica digitale, in grado di coinvolgere maggiormente gli studenti.

A tale scopo l’innovazione tecnologica rende disponibili una serie di strumenti che permettono di attuare ed arricchire l’insegnamento sfruttandone l'immediatezza: impatto visivo, possibilità di apprendere divertendosi, partecipazione attiva alla lezione ed applicativi software semplici e facili da utilizzare sono i principali punti di forza del nuovo modo di fare scuola.

Leggi tutto

LIM, istruzione e innovazione per una scuola sociale e condivisa

Nella formazione scolastica moderna un ruolo decisivo è affidato alla didattica digitale, in grado di coinvolgere maggiormente gli studenti.

A tale scopo l’innovazione tecnologica rende disponibili una serie di strumenti che permettono di attuare ed arricchire l’insegnamento sfruttandone l'immediatezza: impatto visivo, possibilità di apprendere divertendosi, partecipazione attiva alla lezione ed applicativi software semplici e facili da utilizzare sono i principali punti di forza del nuovo modo di fare scuola.

Leggi tutto

263 Master, 276 Officine PA: la formazione negli stand di FORUM PA 2011

Chi ci segue da qualche anno, ormai sa che FORUM PA non è solo convegni. Cresce infatti l’offerta formativa gratuita tra gli stand del FORUM PA, attraverso i Master e le Officine PA organizzate dagli espositori e cresce l’interesse dei partecipanti che sempre più numerosi sui temi di interesse vengono ad “imparare” da chi ha competenze tecniche e consolidate e da chi ha già trovato soluzioni.

Leggi tutto

La nuova direttiva sulla formazione dei dipendenti pubblici: l'ho letta e ve la racconto

Il 30 luglio il Ministro Brunetta ha firmato una direttiva (la n. 10) che ha come oggetto la “programmazione della formazione delle amministrazioni pubbliche”. In particolare essa è cogente per le amministrazioni centrali dello Stato, gli enti pubblici non economici nazionali e le autorità indipendenti. Per tutte le altre amministrazioni le sue indicazioni costituiscono “linee guida”. Come tutte le notizie uscite in “zona ferie” anche questo provvedimento rischia di non avere avuto l’attenzione sufficiente. Quindi l’ho ripreso ed esaminato con attenzione. Prima ve lo racconto, poi vi dico la mia con l’obiettivo di alzare la palla per un dibattito su un aspetto chiave e insieme negletto della gestione delle risorse umane nella PA.

Leggi tutto

PROGETTO EDUCAZIONE AMBIENTALE

Migliorare l’efficacia e il monitoraggio della formazione con l’e-learning per la sanità

 Mauro Sandrini propone quello che lui stesso definisce “un modello molto semplice di blended learning”, in cui la fase  “a distanza” preceda l’incontro con un esperto riconosciuto e ben accreditato. "Rischio di cadere nella semplificazione  - afferma – ma credo che, nella sua semplicità, un modello del genere riduca i costi, assicurando la qualità dell’intervento formativo”.

Stato dell'arte della FAD nell'ECM

Maria Linetti presenta lo Stato dell’arte della FAD nell’ECM. Introducendo il neo – costituito Osservatorio Nazionale sulla qualità della formazione, sottolinea come proprio la qualità sia l’elemento imprescindibile di ogni efficace attività di formazione. “ Per qualità – specifica – non si intende l’eccellenza, ma la rispondenza del’outcome agli obiettivi formativi, precedentemente stabiliti”.

L'alta formazione manageriale in sanità. Un modello per la PA?

Introducendo il convegno, Renato Balduzzi sottolinea come il settore sanitario, nella pubblica amministrazione italiana, sia stato un apripista rispetto a molti processi, dalla regionalizzazione all’aziendalizzazione, alla formazione continua, al concetto di livelli essenziali delle prestazioni. “Anche la valorizzazione della formazione del top e middle management attraverso una rete nazionale di formazione può considerarsi  un importante terreno di sperimentazione.”