Cerca: Saperi PA, Governance, innovazione istituzionale

6 risultati

Risultati

La "parabola" del CNEL

La riforma costituzionale su cui si sta accendendo il dibattito politico è senza dubbio quella della trasformazione (o abolizione) del Senato. Eppure ce n'è un'altra, forse meno nota e clamorosa, ma ugualmente epocale: l'abolizione del CNEL. Organo costituzionale e "casa delle rappresentanze" il CNEL è - per molti - un oggetto abbastanza oscuro e - per il Governo - una struttura non più rispondente alle esigenze del Paese. Proviamo a capirne di più grazie a questa lettura di Stefano Sepe.

Leggi tutto

Comune Unico. Emergenza (e risorsa) delle piccole comunità

La fusione di piccoli comuni in realtà amministrative più grandi e meglio organizzate è una opportunità, oltre che un'esigenza sempre più pressante, per la miriade di piccoli borghi e frazioni di cui è costellata l'Italia. Luca Marmo sintetizza in questo breve articolo le riflessioni nate dallo studio sull'eventuale fusione tra quattro piccole comunità della montagna pistoiese. Dati concreti che mostrano con chiarezza i molti vantaggi a cui si oppongono poche e puntali attenzioni. Una riflessione che meriterebbe tutta l'attenzione dei nostri amministratori e politici.

Leggi tutto

E se per caso il Governo durasse?

Se per caso le agitate acque della nostra politica di bottega concedessero comunque a questo Governo un tempo ancora sufficientemente lungo per portare a casa qualche risultato, cosa vorrei che mettesse in cima alle sue priorità per quanto riguarda il government? Difficile gioco della torre perché le cose da fare subito sarebbero tantissime, ma ci provo indicando cinque sfide che hanno anche la pretesa di suggerire al Governo di essere coraggioso e di uscire dalla vaghezza, perché è tempo per una agenda concreta e realistica, che cambi radicalmente le aspettative e dia fiato alla parte migliore della PA. Cinque sfide quindi, che si possono mettere sul tavolo e vincere nel giro dei diciotto mesi che i più ottimisti indicano come tempo massimo di scadenza dell’attuale esecutivo. Eccole...

Leggi tutto

Riordino territoriale e dipendenti provinciali: attenzione a paralizzarci per false paure

Il ridisegno delle province come enti di secondo livello, presente nel ddl Delrio, trova importanti consensi, ultimo ieri quello delle Camere di Commercio che sono parte in causa nella governance territoriale, ma anche grandi opposizioni. Tra queste quella dei dipendenti provinciali mi sembra la meno giustificata. Se si riuscirà a fare una buona riforma essi non potranno che giovarsene, le funzioni di area vasta ne usciranno, infatti, rafforzate e il loro ruolo sarà più importante in un grande centro di servizi per i comuni che in un ente dal profilo incerto e guidato da una politica oggettivamente “minore”.

Leggi tutto

Enti inutili? L’esempio dal Texas, un "azzardo" forse da prendere in considerazione

Ulteriori e piccoli spunti di riflessione dopo il nostro webinar dello scorso venerdì 13 aprile, durante il quale si è parlato anche del “Sunset Advisory Commission”, organismo in vigore nel Texas dal 1977 preposto alla valutazione ed eventuale soppressione degli enti federali che si sono dimostrati inutili. Parametri di valutazione e “aspettativa di vita” ridotta se non si dimostrano risultati positivi e concreti a fronte dell’eternità di certe nostre istituzioni, differenze numeriche abissali delle strutture della pubblica amministrazione presenti sui due distinti territori, risparmi registrati e possibili se messi a confronto. E un accenno al poker, che riporta ancora da quelle parti… 

Leggi tutto

Una commissione per l'autoriforma istituzionale dell'amministrazione pubblica

Sul sito della Conferenza Unificata delle Regioni è stata appena pubblicata la delibera che istituisce la Commissione speciale paritetica mista Governo, Regioni, Enti locali per il rinnovamento delle Istituzioni della Repubblica e per il sostegno allo sviluppo ed alla crescita economica.

Leggi tutto