Cerca: Saperi PA, Qualità della vita, politiche sociali

Risultati 1 - 10 di 19

Risultati

Si conclude la Ricerca sulle persone senza dimora di Fio.PSD, Caritas, Istat e Ministero del Lavoro

Si conclude in questi giorni l'ultima fase del progetto di ricerca sulle persone senza dimora voluto e promosso da Caritas Italiana, Fio.PSD, Istat e Ministero del Lavoro. 5000 interviste a Persone Senza Dimora sono state raccolte su tutto il territorio nazionale da migliaia di volontari, molti dei quali giovanissimi. I dati della ricerca saranno pubblicati a gennaio 2012.

Leggi tutto

Rom, parola d’ordine inclusione. Approvata la Risoluzione che prepara la strategia UE

In una Risoluzione approvata ieri, il Parlamento europeo stabilisce che tutti i Rom che si trovano sul territorio dell’Unione dovranno vedersi garantiti standard minimi in materia di accesso all’occupazione, all’educazione, all’alloggio e all’assistenza sanitaria. Assicurare il rispetto di questi standard sarà un obbligo per tutti gli Stati membri.

Leggi tutto

Rom: fallimento della burocrazia o delle politiche?

Di fronte a tragedie come quella che ha vissuto Roma domenica sera le parole ci vanno strette, ma è impossibile tacere sentendo parlare di “maledetta burocrazia!” o ascoltando improvvide richieste di poteri speciali.
Spostati come rifiuti ingombranti, di quelli di cui non sai come liberarti, da un campo abusivo al nulla e, quindi, necessariamente a un altro campo abusivo più nascosto, più in disparte; tenuti fuori da tutti i piani di edilizia popolare e di insediamenti abitativi; evitati come la peste da chi non li conosce, né mai li conoscerà se quella che si diffonde è la strategia della paura, la popolazione Romanì resta, come sempre, ai margini della nostra vita sino a che un rogo non ce la riporta davanti nel modo più tragico.

Leggi tutto

Campagna per l’affido familiare: per crescere c’è bisogno di una mano

Ogni bambino ha il diritto a essere educato nell’ambito familiare. A volte però la famiglia d’origine si trova ad attraversare un periodo di difficoltà e non riesce garantirgli la cura e l’attenzione di cui ha bisogno. Di fronte a queste situazioni, una possibile risposta è quella di altre famiglie che si rendono disponibili ad accogliere temporaneamente i bambini o i ragazzi provenienti da situazioni difficili per aiutarli a crescere in un ambiente adeguato.

Leggi tutto

Carta Acquisti MEF. Overview del Programma e descrizione delle principali caratteristiche tecnico/operative

La Carta Acquisti, nota anche come “Social Card”, è stata introdotta con decreto-legge n. 112/2008, convertito dalla legge 133/2008, con l’obiettivo di dare sostegno a cittadini in stato di particolare bisogno.

Leggi tutto

Carta Acquisti MEF. Overview del Programma e descrizione delle principali caratteristiche tecnico/operative

La Carta Acquisti, nota anche come “Social Card”, è stata introdotta con decreto-legge n. 112/2008, convertito dalla legge 133/2008, con l’obiettivo di dare sostegno a cittadini in stato di particolare bisogno.

Leggi tutto

Carta Acquisti: modalità di adesione degli enti locali

La Carta Acquisti, nota anche come “Social Card”, è stata introdotta con decreto-legge n. 112/2008, convertito dalla legge 133/2008, con l’obiettivo di dare sostegno a cittadini in stato di particolare bisogno.

Leggi tutto

Carta acquisti INPS ENTE ATTUATORE

La Carta Acquisti, nota anche come “Social Card”, è stata introdotta con decreto-legge n. 112/2008, convertito dalla legge 133/2008, con l’obiettivo di dare sostegno a cittadini in stato di particolare bisogno.

Leggi tutto

Verso una visione integrata del welfare

Il Presidente Mastrapasqua sottolinea l’importanza dell’approccio globale del libro bianco, dove per la prima volta la previdenza, la salute, l’assistenza, l’inclusione, la formazione, la produzione e la ricchezza vengono insieme valutate e studiate. All’interno della cornice lì delineata, dentro la quale si ritiene e si auspica che l’Italia si muova, Mastrapasqua sostiene la necessità di impegnarsi in una giusta educazione al welfare perché – dice – noi trasformiamo le risorse in prestazioni ma raramente trasformiamo le risorse e le prestazioni in un’azione preventiva.

Il “morso del più” che alimenta la speranza: le proposte di Libera

Don Luigi Ciotti analizza le premesse e le criticità dello stato dell’arte sulla confisca e il riuso sociale dei beni sequestrati alle mafie avanzando – a nome di Libera e delle associazioni che essa coordina – una serie di proposte concrete: maggiore chiarezza sulla destinazione dei beni mobili, fondi per il recupero dei beni immobili vandalizzati e per la sopravvivenza produttiva dei beni aziendali confiscati, maggiore impulso alle indagini patrimoniali, maggiore collaborazione tra banche e istituzioni, razionalizzare della normativa attraverso un Testo Unico e istituzione di un’Agenzia naziLeggi tutto